Pezzella alza il tiro: doppia stoccata del capitano

37



Il capitano della Fiorentina parla del momento del gruppo e dei rapporti con società e Pioli: “Lo scambio tra l’allenatore e la società…”.

Il capitano ci mette la faccia. E parla. Il ko con il Frosinone fa male, segna il passo definitivo (in negativo) della stagione e lascia spazio a una situazione delicata. German Pezzella prende la parola nel dopopartita e guarda subito indietro. Puntando il dito sull’episodio che potrebbe aver segnato lo spogliatoio della Fiorentina. «Pioli e il rapporto con la società? Lo scambio fra lui e la proprietà non ha fatto bene allo spogliatoio…». Una frase importante che sembra spiegare – almeno in parte – il calo di tensione che ha accompagnato la squadra nelle ultime settimane. Così scrive La Nazione.

37
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
AlessandrodaVada
Tifoso
AlessandrodaVada

Parlare poco e giocare di più (e meglio).

Martello viola
Ospite
Martello viola

ANCHE PEZZELLA FORSE SE CAMBIA E’ MEGLIO..VISTO CHE IL CAPITANO DI BUONI A NULLA STRAPAGATI. VERGOGNATI!!!

Martello viola
Ospite
Martello viola

COMUNQUE ANCHE PEZZELLA NON CHIEDENDO SCUSA CI METTE DEL SUO…LO SA CHE IL SUO AMICO ICARDI PIU’ CAMPIONE DI LUI PER MOLTO MENO è FINITO IN TRIBUNA.
SE I DV NON PRENDONO PROVVEDIMENTI FORTI E DISCIPLINARI ORA…SE NE POSSONO ANDARE VIA.
SI RISCHIA IL TRACOLLO DI FINE STAGIONE.

Andrea arretini
Ospite
Andrea arretini

Società di dilettanti… Spocchioosi, permalosi e perdenti. È l’ora di fare le valige e tornare nelle loro casette. ANDREA

Avv. Piero Mascalaito
Ospite
Avv. Piero Mascalaito

Mai dare alibi ai calciatori….prima regola non scritta del gioco del calcio….non si va a esternare alla stampa il proprio malcontento come ha fatto Pioli, il quale con le sue dichiarazioni sulla riconferma o meno, ha destabilizzato quel poco che funzionava; avrà anche le proprie ragioni perché a marzo gli allenatori devono sapere se verranno confermati o meno, visto che è il proprio lavoro, ma gettarlo in pasto a tutti è servito solo a fare casino…detto ciò mi sembra che la gestione della società Fiorentina, da un punto di vista sportivo, sia assolutamente diversa da quella di tutte le altre;… Leggi altro »

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

SE MI GARANTITE CHE CONTRO IL BOLOGNA S’INFAMANO TUTTI DAL PRIMO AL 90ESIMO MINUTO VENGO,SENNO’ STO A CASA

Antony
Ospite
Antony

I casi sono 2 , o lui non è stato capace di darvi una parvenza di gioco in 2 anni da allenatore riuscendo anche fra l’altro a far rendere meno i giocatori a disposizione , o voi un siete boni a nulla , sciogli te quella che ti garba di più, io personalmente sarei per la prima.

violè2804
Ospite
violè2804

È stato così praticamente sempre da quando ci sono i marchigiani. Allenatori bravi o scarsi che siano, che dopo 2 o 3 anni chiedono di vederci chiaro per capire le ambizioni della società, di conseguenza giocatori specialmente i più bravini che vengono ceduti o scappano, perché capiscono che almeno in uefa è difficile arrivarci. Ora si sa che il mondo del calcio è pieno di mercenari, ma con una dirigenza simile è inevitabile che il finale sia sempre lo stesso.

Davide
Member
Davide

La società è debole la squadra vive alla giornata i tifosi della Fiorentina non meritano tutto questo. Forza Viola x sempre

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

Ti correggo, la società è inesistente. Che Pioli sia inadeguato a questa rosa lo si è visto sin dal campionato scorso. La serie di vittorie post tragedia, nascose i problemi di Pioli e la sua incapacità di dare un gioco alla squadra, una società presente, già dopo la prima metà del girone di andata di questo campionato avrebbe dovuto prendere provvedimenti in tal senso, visto che dopo un buon avvio, la squadra era tornata al nulla attuale. Ma questo sarebbe accaduto con una proprietà presente e soprattutto capace. DS e allenatore sono scelte dei proprietari, che dimostrano questa incapacità. Può… Leggi altro »

andrea
Ospite
andrea

Dichiarazioni che lasciano trasparire che e’ pronto a partire; chi critica gli onnipotenti e permalosi della valle fa questa fine; ma tanto chi vuol restare o venire in una societa’ dove gli obbiettivi sportivi sono sempre in secondo, ma anche terzo o quarto piano.

Articolo precedentePioli ieri ad un passo dall’esonero. Cognigni: confronto con Corvino, tecnico e squadra
Articolo successivoCecchi Gori: “Io vittima dei poteri forti, altri club hanno rateizzato in 30 anni…”
CONDIVIDI