Pezzella: “Bisogna cercare di puntare sempre più in alto. Lo scorso anno col Napoli la gara perfetta”

di Alessandro Rialti - Corriere dello Sport Stadio

7



Il capitano dei viola sogna qualcosa di grande per la Fiorentina e ricorda la fantastica gara dello scorso anno contro i partenopei al Franchi

Domani al San Paolo la Fiorentina affronterà il Napoli. L’anno scorso i viola riuscirono a tornare a casa con un punto prezioso mentre a Firenze arrivò, come sottolineato da capitan German Pezzella nell’intervista al Corriere dello Sport Stadio, la netta vittoria per 3-0 firmata Giovanni Simeone.

Qualche mese fa Simeone ha piegato il Napoli con una tripletta: secondo lei è pronto per fare il bis?
Quella è stata la nostra partita perfetta nell’arco della stagione passata. Tutto ci ha girato dalla parte giusta, dal cartellino rosso a Koulibaly in avvio di gara, ai tre palloni – tre – toccati e trasformati da Gio. Probabilmente il Napoli era stordito anche dalla vittoria della Juventus del giorno precedente, che di fatto rendeva complicata la loro corsa scudetto”.

E Pezzella sogna?
Certo che Pezzella sogna, ma solo coi sogni non si va da nessuna parte. Con l’esperienza ho imparato che non bisogna proiettare mai la testa troppo avanti, perché tornare indietro è sempre complicato”.

L’amarezza per la qualificazione europea sfumata all’ultimo tuffo, la scorsa stagione, quindi, le è rimasta.
Sì, anche se sono consapevole che la Fiorentina ha fatto più di quanto era possibile fare. Deve essere questo lo spirito che ci anima: cercare di puntare sempre più in alto”.

Quale l’attaccante che, anche in passato, le ha creato più difficoltà?
Sicuramente Immobile: la scorsa stagione è stato formidabile. Lo avevo già conosciuto in Spagna, ma non certo così. Poi ci sono i soliti noti: Higuain, Icardi, Dybala, Lautaro Martinez e Dzeko. Qui poi ce ne sono tre o quattro che, quanto a gol, non scherzano: mi auguro anzi che possano finire in lizza per il titolo di capocannoniere”.

E vedere Benassi capocannoniere che effetto le fa?
E’ uno dei miracoli a cui mi riferivo poco fa (ride di gusto, ndr). Ma il gol contro l’Udinese è stato davvero da manuale, impeccabile”.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Alessio
Ospite
Alessio

Genio! Pensavo volessimo fermarci a 6 punti!

I picca della Canova
Ospite
I picca della Canova

Dai German forza ragazzi!!! La bava alla bocca voglio vedere!! C.a.v. 1978

Angelo52
Tifoso
angelo dalla maremma

German, sei nel mio cuore, grandissimo. SFV!!!!

Sfv💜
Ospite
Sfv💜

Orgogliosa di loro💜

Giucas
Ospite
Giucas

Questo è il modo di ragionare da grande uomo di calcio. Mai accontentarsi, cercare di dare sempre oltre il massimo per raggiungere traguardi sempre più prestigiosi. Un vero capitano ragiona in questi termini galvanizzando anche i compagni di squadra. Anche Passarella era così.

Conte Verde
Ospite
Conte Verde

Puntate, puntate sempre più in alto, sempre che vi riesca. Poi qualcuno, comunque, vi costringerà a smorzare le ambizioni.

Angelo52
Tifoso
angelo dalla maremma

Si te da CONTE diventerai BARONE. SFV!!!!

Articolo precedenteLa Fiorentina Primavera si aggiudica il Memorial Brunetto Vannacci
Articolo successivoAncelotti, contro la Fiorentina coltiva un altro Napoli
CONDIVIDI