Pezzella: “Programmato per vincere. Io diverso da Gonzalo. Do tutto per questa maglia”

15



Intervista al Corriere dello Sport – Stadio per German Pezzella. Ecco alcune sue parole:

German Pezzella, nell’ultimo mese solo due i gol subiti dalla Fiorentina. E’ davvero difesa di ferro? «Non è merito solo di noi difensori, ma dell’intera squadra. Siamo un gruppo, non tre compartimenti stagni: se noi da dietro non muoviamo bene la palla, là davanti faticano a segnare. Semplicemente, adesso, c’è un atteggiamento positivo da parte di tutti. I due soli gol incassati dalla ripresa del campionato, contro Spal e Lazio, sono figli di un gioco sempre più stretto tra di noi, perché siamo abituati a stare corti».

Al River Plate ha vinto di tutto: Copa e Recopa Sudamericana, una Libertadores e il campionato. Il suo è un Dna vincente. «Al River c’è la necessità di vincere. Sempre. Non conta se giochi bene. Tu devi essere in grado di prevalere sempre sull’avversario, a prescindere da chi esso sia. Ci sono stato dieci anni ed è per questo che sono fatto così, programmato per vincere».

Questa sua mentalità vincente è riuscito a trasmetterla già anche allo spogliatoio viola? «Siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda, pur consapevoli che questa Fiorentina è una squadra che è stata ricostruita da capo. Il nostro primo pensiero, ogni volta che giochiamo, è sempre quello di riuscire a superare l’avversario: cerchiamo di metterci grande qualità nel nostro lavoro, consapevoli che il percorso deve essere costruito un passo alla volta. Adesso, per esempio, siamo concentrati solo sul Cagliari».

Quando lei è arrivato, Firenze si leccava le ferite per la “perdita” di Gonzalo Rodriguez. Le è bastato pochissimo tempo per diventare un punto di riferimento. «Conosco Gonzalo, così come la grande tradizione di difensori argentini transitati da Firenze. Però, fin dall’inizio ho subito spiegato che io e Gonzalo siamo due giocatori completamente diversi, con caratteristiche che non si somigliano. Fermo restando che io per questa maglia sono pronto a tutto».

Per lei conta di più segnare o evitare un gol? «Evitarlo. Però non nascondo che anche essermi procurato un rigore a Roma con la Lazio è stata una bella soddisfazione».

Pioli per lei ha speso parole importanti: l’ha paragonata ad un altro argentino, Walter Samuel. «Stefano mi vuole bene, ma io preferisco le critiche, che vengano evidenziati i difetti da correggere perché è ripartendo da quelli che si cresce e si migliora. E poi sì… sono anche un po’ scaramantico».

15
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
ste
Ospite
ste

non ho letto…ma ti amo pezzella!!!!!!!
ste

Mario number one
Ospite
Mario number one

Questo è 7 spanne superiore a samuel. Il miglior centrale attualmente che gioca in europa. Grazie corvo.

Andrea Certaldo
Ospite
Andrea Certaldo

una grossa verità l’ha detta: la Fiorentina è una squadra completamente ricostruita !!

e noi invece pretendiamo di essere al vertice come le altre che hanno la solita rosa da qualche anno….
prendiamo il milan…200 e rotti milioni di spesa, eppure cosa sta raccattando?

anche loro devono avere pazienza…

Spritzzz
Ospite
Spritzzz

è quello che dico io da settembre …..una rosa completamente ricostruita e aggiungici terminata oltre il 31 di agosto con mezzi giocatori che non hanno fatto neanche la preparazione estiva e che si sono dovutu calare in un campionato nuovo e difficilissimo anzi il più difficile a livello tattico e mentale. Per me questa rosa ad oggi merita un 7 per l’impegno messo in ogni partita lottata fino al 90esimo, per l’allenatore che in poco tempo è riuscito ad amalgamare una rosa, a dargli mentalità e far crescere il gruppo. Ovvimante la fame di risultati ha fatto si che si… Leggi altro »

Kozak
Ospite
Kozak

Se lo dici tu e per giunta da settembre siamo tutti più tranquilli;

Fantagrullo
Ospite
Fantagrullo

Programmato per vincere con un tifo programmato per perdere, le stranezze della vita.

si ruzza
Ospite
si ruzza

Assomiglia a Samuel nel senso che gnigni ti vende alla strisciata appena superi quota plusvalenza 10% (di cui 4% a i’ comparto sportivo)

Ilcontedilautreamont
Tifoso
ilcontedilautreamont

Questo è un giocatore troppo forte per la Fiorentina.

Kozak
Ospite
Kozak

Oh Ciccio!! La Fiorentina ha avuto calciatori che rispondono ai nomi di De Sisti, Superchi, Albertosi, Hamrin, Galli, Passarella, Bertoni, Socrates, Pecci, Graziani, Pulici, Socrates, Antognoni, Frey, Borja Valero, Vecino, Batistuta, Rui Costa, Edmundo, Olivera…. Insomma non proprio degli sconosciuti via

Frunky69
Tifoso
Edoardo Franchi

Tra i famosi mettiamo anche Sarti, Montuori, Oriali, Gentile, Pruzzo, Gilardino, Mutu, Toni e… udite udite…. Roberto Baggio

Vale
Ospite
Vale

Questo è un “tifoso” troppo scarso per la Fiorentina.

passia
Ospite
passia

Occhio German, dopo che t’ha messo gli occhi addosso Gnigni diventi: programmato per fare plusvalenza!

patavino
Ospite
patavino

E bravo Pezzella!!! In ogni caso trovo noiose e inutili queste interviste ai giocatori. Cosa si vuole rispondano ? Son qui per perdere, anzi a dir la verità son venuto per i soldi e meno fatico meglio è, la sera son sempre in discoteca e a Firenze si cucca bene, al primo contatto per un contratto migliore farò le valige ??

Marcofi
Ospite
Marcofi

In effetti, come darti torto… però hai dimenticato “si mangia da Dio”…

Rambaldo
Ospite
Rambaldo

Grande Pezzella! Speriamo ti abbiamo programmato per far vincere anche la Fiorentina!

Articolo precedenteFiorentina, il programma di oggi: allenamento pomeridiano verso Cagliari
Articolo successivoFiorentina, batti due colpi lontano da casa: due mesi senza vincere in trasferta
CONDIVIDI