Pioli al lavoro con un gruppo che deve crescere sotto il profilo dell’intesa e dell’identità

Di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

4



Come riporta il Qs-La Nazione, adesso Pioli ora ha 11 giorni a disposizioni per lavorare con un gruppo che deve crescere alla svelta sotto il profilo dell’intesa e dell’identità. L’overdose di buona volontà ha spinto la squadra verso la quasi-rimonta contro la Samp, che però ha confermato quello che già si temeva: le formazioni strutturate hanno vita relativamente facile contro un gruppo giovane e inesperto, come quello viola, gestendo in modo più concreto le fasi calde della partita. Pioli dovrà fare a meno di 10 giocatori convocati dalle rispettive nazionali, ma rispetto al passato si tratta soprattutto di giovani. Del gruppo dei titolari» solo Astori, Sanchez, Badelj e Chiesa (ques’ultimo in Under 21) saranno impegnati altrove. Una piccola consolazione.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
EnricoTorri
Tifoso
Enrico

Hop … Hop … Hop … !!

Marione
Ospite
Marione

In bocca al lupo mister.
Ne hai bisogno

Luigi M
Ospite
Luigi M

Personalmente preferisco un pareggio per zero a zero che uno da due a due.. È vero che i gol fanno spettacolo ma quando siamo noi a segnarli.

viceversa
Ospite
viceversa

Direi anche concentrazione e determinazione. Babacar è riuscito a non spingere il pallone in porta a mezzo metro dalla linea e Chiesa ha cercato l’eurogol quando bastava meno. Per non parlare dell’allegria dei difensori.

Articolo precedenteCoreano Han, la Fiorentina sonda nuovamente il terreno col Cagliari
Articolo successivoDa oggi riapre la campagna abbonamenti, tornano anche le promozioni
CONDIVIDI