Pioli: “Anni fa vicino alla Roma. Lo scorso anno ci fu equilibrio, tra Simeone e Dzeko…”

8



Il tecnico viola parla del suo passato e del presente, che sabato alle 18.00 lo vedrà opposto alla Roma di Di Francesco

Queste alcune parole di Stefano Pioli, rilasciate ad Il Messaggero: “Ho avuto un paio di incontri con Sabatini mentre stavo finendo la stagione col Chievo, per altro avevo avvertito la mia società. Non ci rimasi male di non esser stato scelto, perché in quelle due chiacchierate trovai una sintonia straordinaria con Sabatini, un grande conoscitore di calcio. Poi scelse Luis Enrique, ma va bene così“.

Sulle partite dell’anno scorso:Sono state due gare molto equilibrate. A Firenze abbiamo perso giocando un primo tempo fantastico, poi è uscita la Roma. Al ritorno ci siamo difesi molto bene. Quest’anno la Roma è forte, nonostante abbia perso due giocatori determinanti come Nainggolan e Alisson. Però ha trovato altri equilibri, ha personalità e fisicità. È una squadra da vertice.

Simeone o Dzeko?Il giallorosso è un fenomeno, ma io mi tengo il Cholito, punto su di lui”.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Mario 07
Ospite
Mario 07

Abbiamo solo bisogno del gol . Gli uomini per farlo li abbiamo. Spero che sia la volta buona che qualcuno si sblocchi. Spero poi che Pioli oltre che pensare giustamente a coprirsi abbia lavorato sulla creazione delle occasioni, che per me sono sempre le stesse. Saltare l’uomo e andare in area o per tirare in porta o per passare le palla a qualcuno sistemato meglio.

Altavista
Tifoso
Altavista

E’ proprio vero….ogni scarrafone è bello a mamma soia come diceva il grande Pino Daniele …
Ragazzi via tra Dzeko e Simeone c’è la stessa differenza tra la mi nonna e Belen Rodriguez …
Per la precisione ma mi nonna è alta 1 metro e venti e pesa 140 kili all’ombra ;-))))))
Forza Viola .. sabato doppietta del Cholito e a casa …..

claudio1
Ospite
claudio1

DON PIOLO CRRCA DI METTERE GENTE IN AREA AVVERSARIA METTI THEREAU ACCANTO A SIMEONE ALTRIMENTI ANCHE CON LA ROMA SARAI LA SOLITA VERGOGNA

Guido
Ospite
Guido

Anche lo scorso anno senza Simeone avevamo difficoltà a segnare,siamo sicuri che sia un problema di attaccanti e non un problema di palle giocabili in area avversaria?

marco mugello
Ospite
marco mugello

Vorrei sapere come Pioli abbia potuto accettare di non avere una riserva per Simeone, visto che considera giustamente Thereau subbollito, e Vlahovic un nessuno, lo ha messo due volte per 5 minuti, quindi non lo considera, ha solo voluto spengere polemiche….. Spero che un giorno si degni di risponda a questa domanda: “Perchè ha accettato di non avere riserve di Simeone? Se Simeone si infortunava il primo settembre, chi metteva centravanti?”

Giorgio
Ospite
Giorgio

Caro Pioli potevi essere sincero fino in fondo ed affermare che alla Roma sono stati molto fortunati a non averti ingaggiato. La ciliegina sulla torta e’ poi il finale che ti potevi anche risparmiare.Preferire il tuo Cholito a Dzeko fai venire a tutti il sospetto che tu abbia dei problemi molto seri nella parte piu’ alta del corpo.Tanti auguri!

Mike
Ospite
Mike

Simeone è simpatico, ma non sa saltare l’avversario, mai, non tira in porta da dentro e fuori area, non è opportunista perchè gli passano davanti traversoni invitanti e arriva sempre secondo o è rimpiattato dietro i difensori, non salta di testa perchè è piccolo, anche se grandi giocatori piccoli hanno fatto grandi gol (anche lui lo ha fatto, poche volte, ma al pulito, senza nessun avversario intorno). Corre molto? E’ un po’ poco per la serie A. Guardate le partite, solo di quest’anno: se avesse segnato un terzo dei gol già fatti capitatigli saremmo in zona coppa campioni…. Comunque, spero… Leggi altro »

emilio
Ospite
emilio

,,,, ANCHE A ROMA NON SONO TANTO SVEGLI…. SE CI SONO VOLUTI DUE INCONTRI PER CAPIRE CHE IL MAGGIORDOMO PARMIGIANO E’ GRULLO…. POI LE SOLITE OVVIETA …

Articolo precedenteViola in prestito, il Lecce batte il Crotone di Oddo con Venuti goleador (VIDEO)
Articolo successivoAncora Benassi: “Voglio riprendermi la Nazionale, Chiesa e Milenkovic restino con noi. A Firenze sto da dio”
CONDIVIDI