Pioli: “Firenze ha un grande cuore, insieme possiamo toglierci soddisfazioni. Lafont, Simeone, Chiesa e Veretout…”

16



Soddisfatto della prova dei suoi a Milano, il tecnico gigliato non nasconde qualche peccato di gioventù. Ma è sicuro che la stagione possa dare soddisfazioni

Al Salotto Viola, in onda su Italia7, è intervenuto Stefano Pioli, testiamonial di Corri la Vita che andrà in scena domenica: “Ieri la prestazione c’è stata. Dispiace per il risultato ma abbiamo fatto la nostra partita. Oggi ho ritrovato la squadra e gli ho mostrato quante cose buone abbiamo fatto, più qualche errore. Ora sfidiamo l’Atalanta che può essere considerata una diretta avversaria“.

Sul rigore di Hugo “Ho visto la palla partire dal piede di Candreva senza cambiamenti di traiettoria. L’azione è proseguita, ed ho visto solamente i giocatori dell’Inter protestare. Non capivo. Poi c’è il VAR e l’hanno utilizzato così. Per me è importante preparare bene la squadra, ieri abbiamo dimostrato di avere qualità e personalità a cospetto di un avversario forte e di uno stadio importanti. I miei devono portarsi a casa sensazioni positive, possiamo giocare un buon calcio pur commettendo qualche errore. La crescita sarà graduale“.

Coraggioso nello schierare Mirallas? “Abbiamo attaccanti esterni, poi chi gioca non conta. Per reggere quei tre bisogna che la squadra lavori tanto e di sacrificio. In certe situazioni dobbiamo fare scelte migliori se vogliamo crescere“.

Firenze e i fiorentini?A volte hanno la lingua lunga, ma hanno un grande cuore. Sono sempre presenti quando c’è da dimostrare affetto e vicinanza. Sanno come farci sentire la loro vicinanza”.

Lafont ed i rinvii?Nella costruzione del gioco moderno il portiere rappresenta una figura fondamentale per il gioco. L’Inter pressava alto, è vero che Lafont ha rischiato troppo alcune volte, in altre occasioni dovevamo dargli soluzioni in più, dobbiamo insistere su questa cosa. Abbiamo giocatori bravi e veloci davanti. E far venir su gli altri ci può aiutare ad andare in superiorità numerica.

Simeone?Conta che un giocatore dia sempre il massimo. Lui lo fa sempre. Fa grande pressione, ci aiuta in fase difensiva, corre tanto, deve fare gol, vuole farlo, sono sicuro migliorerà su questo. E’ un grandissimo lavoratore, è un ragazzo serio. Farà grandi cose“.

Veretout? “E’ un ruolo nuovo, la posizione è diversa. Deve prenderci la mano, ha caratteristiche diverse rispetto a Badelj. Muovendosi ci può dare più soluzioni ancora per ripartire con la manovra“.

Chiesa? “Ha grandissime qualità, si applica, lotta, corre tanto, sta crescendo, ed ha iniziato a prendersi le sue responsabilità. Sprona i compagni. Farà anche lui grandi cose”.

Ottimismo cresce?Deve essere così. La squadra ha qualità, il gruppo è forte, responsabile. Siamo tutti contenti di lavorare insieme, di indossare questa maglia. Davide è sempre con noi, lo facciamo anche per lui. Dobbiamo continuare a lavorare così, abbiamo la possibilità di toglierci soddisfazioni, e sono sicuro che lo faremo”.

16
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
solobatigol
Ospite
solobatigol

E’ ora di dare il giusto merito ad un BRAVO ALLENATORE e un GRANDE UOMO!

Alois
Ospite
Alois

Caro Orinoco, Inter Fiorentina facciamola arbitrare da un arbitro NON in malafede, ciò a dire IMPARZIALE e vediamo come finisce. fORZA VIOLA SEMPRE aLOIS

AndreaRN
Tifoso
Member

io continuo a non vedere Veretout in quel ruolo, nelle prime uscite quando era squalificato Edimilson Fernandes mi era piaciuto.

Orinoco Viola
Ospite
Orinoco Viola

C’è gente in questo sito e anche allo stadio che ha perso il capo, e vive in un mondo tutto suo. In un post ho detto che la Fiorentina ha una rosa nettamente inferiore a juve, Napoli, Inter, Roma, Milan e Lazio e che tra andata e ritorno mi accontenterei di prendere 3 punti contro queste squadre. Il nostro campionato si gioca con le altre, dove non possiamo sbagliare niente. Mi ha stupito vedere che mi hanno risposto una decina di personaggi incavolati, dicendosi convinti che la rosa della Fiorentina è al pari -per esempio- di quella dell’Inter. Voglio riportare… Leggi altro »

Daniele
Ospite
Daniele

Io non ti do certo contro per una opinione più che legittima, ma nello specifico della partita di ieri continuo a non vedere la differenza di valori espressi in campo. E quindi non è vero che ci si debba accontentare del minimo contro queste squadre, così come non sarà possibile fare sempre il pieno con tutte le altre.

marcomugello
Ospite
marcomugello

Non è che Simeone non sia un giocatore di gran livello, il punto è se è o non è adatto al gioco della viola… corre tanto, segna tanto, si procura tante occasioni, sbaglia tanto e non regge botta contro due bisonti. forse tutte queste cose sono collegate….! Si intuiscono potenzialità maggiori di quelle che esprime, non è una coperta corta, è una coperta strana! Del resto tanti attaccanti hanno bisogno di un habitat molto mirato… Immobile in alcune squadre e situazioni tecnico tattiche si è rivelato fortissimo, in altre, molto più debole. Di Natale, in Nazionale banale, nell’Udinese un mostro.

PPincopallino
Ospite
PPincopallino

A me perdere con l’Inda non da nessun fastidio, ci può stare, quello che mi fa inca77are è essere preso per il cubo dai vari Mazzoleni, Irrati, Toldi, Caressi e Bergomi vari, proprio non lo digerisco. E comunque vai in questi stadi le occasioni che ti capitano vanno buttate dentro, come Kalinic e Ilicic tre anni fa tre pippoli nel primo tempo e a casa. Ieri Mirallas ha preso il palo e Simeone ha sbagliato un gol clamoroso.

antonio
Ospite
antonio

Smeone non e’ da fiorentina. Se poi pioli lo facesse giocare da esterno d’attacco le cose potrebbero migliorare. in 3 partite si e’ divorato 3 gol a tu per tu col portiere. non sara mai un batistuta.

Gio
Ospite
Gio

Scusa, anch’io credo che non sarà mai un Batistuta, ma non certo per i gol sbagliati. Ti ricordo che Batigol era tra gli attaccanti che sbagliavano più gol in Serie A. Però era anche quello che tirava di più in porta e alla fine i numeri erano dalla sua parte. Era proprio questa la sua forza. Sbagliava e ci riprovava. Tirava da ogni zona del campo. Simeone non ha certo il suo tiro da fuori, ma il fatto di sbagliare non vuol dire molto. L’importante è esserci sempre lí a dare noia. Quello è il suo gioco. Per migliorare dobbiamo… Leggi altro »

roberto
Ospite
roberto

Grande PIOLI e Grande stima

Boh!
Ospite
Boh!

Per me si arriva nelle prime 6

claudio
Ospite
claudio

per me dopo la 7

Tiziano 51
Ospite
Tiziano 51

Quest’anno la squadra è valida, il gioco vivace e le individualità spesso buone.
Mi diverto a vedere giocare così e questo mi basta.
Poi, arrivare ad un posto in Europa league senza i preliminari non mi pare impossibile: se così sarà, bene, benissimo.
Comunque, finalmente, meno grigiore e più colori.
Alleluia!

bianco
Ospite
bianco

forza ragazzi,ripartiamo tutti uniti una buona volta e domenica facciamoci sentire allo stadio,i giocatori sono seri e mettono l’anima,sosteniamoli

Cuoreviola
Tifoso
Noble Member
cuoreviola

Questo è un discorso serio e lo condivido appieno.
Purtroppo no abbiamo hi ci può comprare i Campionissimi, bobbiamo accontentarci, purtroppo.
Però se questi ragazzi ci mettono l’anima io sono e sarò sempre con loro.
Il discorso “proprietà” è serio e non va dimenticato, ma lasciamolo fuori dallo stadio.
Se i ragazzi fanno il loro dovere da giocatori della Fiorentina, noi facciamo il nostro da tifosi della Fiorentina.
VERI non falsi o camuffati come ce ne sono molti qui, che scrivono solo per mettere zizzania.

Franciaviola
Tifoso
Noble Member

Grande Pioli, uno veramente innamorato della Fiorentina

Articolo precedenteCognigni su Chiesa: “Mai seduti a negoziare una sua cessione. Per noi è fondamentale”
Articolo successivoFortuna Hjorring-Fiorentina Women’s 0-2. Viola avanti in Champions, Clelland scatenata!
CONDIVIDI