Pioli: “Mai sbagliato sognare, essere ambiziosi dà energia. Saponara in Primavera, Eysseric ok”

40



Queste le parole del tecnico viola Stefano Pioli nella conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Bologna: “Squadre che vince non si cambia? I detti sono la saggezza dei popoli, però si pensa sempre a migliorare la squadra. Se è possibile la miglioro. Quello che ho visto fino a oggi è positivo, ci siamo allenati bene.

Pericolo maggiore domani? Ciascuna squadra che affronti in Serie A ha i suoi peculiari pericoli. Un avversario che ha fatto un’ottima partita la domenica precedente. Noi dobbiamo insistere sulle nostre idee, sul nostro concetto di calcio. Di Francesco e Verdi? Il Bologna ha giocatori molto pericolosi in fase offensiva.

Mio passato a Bologna? Sicuramente Bologna mi ha aiutato a iniziare questa carriera sportiva, Cinquini mi ha aiutato molto. È stata una palestra importante per la mia crescere. Ma è il passato, ora conta il presente, inteso come Fiorentina.

Bologna squadra che si chiude? Con il Napoli hanno fatto così, ma si trovava di fronte ad un avversario che li aveva nettamente battuti nella precedente annata. Qualsiasi scelta che fa l’avversario ci dà delle decisioni da prendere. L’importante è che la squadra mantenga ordine in campo.

Gruppo? Ho visto grande maturità nei ragazzi. Non ho visto né depressione né preoccupazione dopo le prime due sconfitte, né ho visto esaltazione dopo l’ultima vittoria. Certo, le vittorie danno entusiasmo, ma l’entusiasmo ci può aiutare.

Partita col Bologna un derby per me? No, non la vivo più di altre partite. La vivo come una partita importante per noi, per la nostra classifica e per il momento di crescita che stiamo attraversando. Le mie emozioni passano in secondo piano.

Saponara? Ha fatto la migliore settimana, ma gli manca ancora un po’ di ritmo e per questo domani giocherà con la Primavera, spero almeno un’ora. Dalla prossima settimana spero possa essere a disposizione al 100%.

Simeone? Si sente più leggero e pronto a segnare con continuità, noi siamo pronti per questo.

Cosa non mi è piaciuto di Verona? Il nostro lavoro è trarre dalle nostre partite. La prima mezzora è stata di alto livello, anche se i nostri avversari non hanno fatto tutto il necessario per metterci in difficoltà. Ma abbiamo appena cominciato a stare insieme, quindi ogni giorno di questa settimana è stato importante per migliorarci e conoscerci ancor meglio. Domani è un’altra partita, è un’altra storia. Credo che siamo pronti, e quando credi di essere pronto devi affrontare con convinzione gli impegni. E’ quello che vogliamo fare domani.

Giocatori giovani che hanno poco spazio? Non gli faccio promesse, anche perché nel calcio le gerarchie sono momentanee. Ovviamente, qualsiasi allenatore ha un undici in mente all’inizio della stagione, ma può cambiare tanto in base a condizione fisica, infortuni ecc. E’ vero che siamo rimasti con qualche giocatore offensivo di troppo. Qualche ragazzo verrà penalizzato, loro devono sapere che c’è grande fiducia. Le mie scelte non sono per penalizzare un giocatore ma per mettere in campo le migliori risorse. Non devono abbattersi quando non toccherà a loro ma devono stringere i denti e continuare a lavorare, credo sia importante anche questo per la loro crescita.

Pezzella? Se abbiamo acquistato Pezzella è perché ha determinate caratteristiche che mancavano nel nostro reparto. Ha tutte le carte in regola per essere un difensore da Fiorentina.

Rischio eccesso di entusiasmo in caso di vittoria? Io non credo sia una cosa negativa. E’ molto più difficile quando l’ambiente è depresso. Per un gruppo giovane come il nostro è meglio lavorare con entusiasmo vicino a noi. Dire che non bisogna sognare è sbagliato. Io da bambino sognavo di fare il calciatore e dopo sognavo di fare l’allenatore. Mi sono rimboccato le maniche e questa ambizione mi ha aiutato a farcela. Io credo che anche per i miei giocatori sia giusto provare a sognare, perché ci aiuta ad essere ambiziosi, sapendo che per riuscire a realizzare i nostri sogni dovremo lavorare tanto. Io vedo solo positività nell’entusiasmo. Le nostre fortune o sfortune passeranno dal nostro lavoro, questo sì. Ma non vedo niente di male se riusciamo a prendere energia dall’entusiasmo che abbiamo creato. Un mio giocatore a fine partita con il Verona mi ha detto che si era divertito. C’è un dato importantissimo: siamo stati la squadra che ha corso di più nell’ultima giornata di campionato. Se riusciamo a sacrificarci tutti assieme, abbiamo possibilità di divertirci perché abbiamo buone qualità.

Fiorentina non può competere con le prime sei? E’ così, ci sono sei squadre che sicuramente sono più forti delle altre. Però questo non significa che se sulla carta sono più forti allora arriveranno sicuramente nelle prime sei posizioni. Noi non sappiamo dove possiamo arrivare. Ma una squadra che sta lavorando come la mia è giusto che sia ambiziosa. per me essere ambizioni significa scendere in campo tutte le partite con la possibilità di vincere la gara, e noi abbiamo la possibilità di poterlo fare credo. Poi alla fine vedremo dove siamo arrivati.

Eysseric e Laurini? Sono in buone condizioni. Valentin è rientrato dall’infortunio e domani è a disposizione. Laurini ora sta meglio, non è arrivato al top perché non aveva lavorato regolarmente con la sua ex squadra nei giorni precedenti all’arrivo a Firenze.

Amichevole con il Livorno? Non ho notizie a riguardo ma se potremo aiutare in qualche modo ci faremo trovare pronti”.

40
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Comandante_en_jefe
Tifoso
comandante_en_jefe

No ma il bello è che prima di Verona Pioli era un pirla perchè bisogna fare il 4-3-3, Ora è un fenomeno e maledetti Sousa e Montella…non capisco perchè non arrivate a maledire pure Prandelli….

deno
Ospite
deno

…il lato “tecnico” della società sta adoperandosi per cercare di far nascere un nuovo “sogno” ai tifosi. Sarebbe opportuno che anche il lato “amministrativo” della società si unisse in questo sforzo. Mi rendo conto che purtroppo questa richiesta è destinata a rimanere nel mondo dei sogni…

rey
Ospite
rey

20 minuti di applausi!

Stefano
Ospite
Stefano

Rispondo a claudinho. Non si tratta di essere leccavalle ma solamente di amare questa maglia come faccio io da 50 anni le critiche possono anche essere giuste talvolta ma avolte leggo dei commenti carichi di odio e questo lo trovo triste

Conte Verde
Ospite
Conte Verde

Questa proprietà è l’antitesi del sogno.
Le ambizioni, qui, si fermano ai proclami.

Trippolo
Ospite
Trippolo

Chiarissimo!

Divertito
Ospite
Divertito

Considerando che il calcio prima che sport è gioco è la componente fortuina è rilevante credo che l’euforia successiva a Verona sia un po’ esagerata così come la fase depressiva post Samp.quest’ultima è squadra al nostro livello…. Potremmo tranquillamente riprenderci i punti a casa loro.il Verona lo vedo decisamente male.l’inter rispetto a noi al momento pratica altro sport……Il Bologna dovremmo poterlo superare,magari soffrendo un po’…… Ovviamente mie impressioni…..Un saluto a tutti…..Simpatici e no.

claudinho
Ospite
claudinho

datemi del leccavalle, ma a me questa squadra e questo allenatore mi piacciano ! forza viola

DanteAlighieri
Tifoso
Girolamo Savonarola

ma che centra leccavalle e lenzoloai se ti piace la squadra? suce eh?!
ma siamo tifosi o ragionieri!?

Hysén
Ospite
Hysén

mi è piaciuto anche sulle virgole

Antonio Ciconte
Ospite
Antonio Ciconte

Finalmente un allenatore che dice cose concrete e non come Susa che ripeteva sempre le stesse parole senza senso e talmente era noioso che nessuno alla fine lo ascoltavo. Bravo Pioli a gestire la situazione più brutta e triste degli ultimi decenni. Io sono un tifoso della Fiorentina da 55 anni e ho avuto la gioia irripetibile dello scudetto 1969 e delle strisciate che vincono tutto e sappiamo come non me ne frega un tubo… Ho sempre sostenuto i DELLA VALLE perché i soldi li mettono loro e anche se non abbiamo vinto ancora niente bisogna sempre sostenere la squadra… Leggi altro »

Arcangelo
Ospite
Arcangelo

Sicuramente abbiamo la stessa età, e come tale ragioniamo allo stesso modo. Condivido in pieno le tue parole, le abbiamo vissute, e vorremmo sicuramente che questa nuova Generazione le mettesse in pratica. Basta col nervosismo per tutte le cose che a NOI, e solo a NOI non stanno bene, GODIAMOCI questi momenti, che sono belli e preziosi: Cari ragazzi, pensate quanto sarebbe bello sostenere SEMPRE nel bene e nel male la nostra squadra, con il sorriso e lo sfotto che vi era un tempo e con tutta la famiglia allo stadio pronta a cantare e gridare un bel FORZA FIORENTINA,… Leggi altro »

simmi
Ospite
simmi

Pensa te che ambizione ed energia in più gli dette Cognini quando primi in classifica disse che era meglio non andare in Champions e non comprò nessuno per rinforzare la squadra per aiutarli a non fargli passare la voglia e l’ambizione che avevano in quel momento! Non dimenticate se amate la Fiorentina sul serio, NON dimenticare è un dovere! i proprietari e chi li rappresenta hanno dimostrato più volte di non essere affidabili e di non avere ambizioni sportive. Non fatevi abbagliare da un cinque a zero a Verona e dalle parole di Pioli, al comando di sono sempre loro!!!

SuckerPunch
Tifoso
SuckerPunch

tifa Juve e ciao ciao

simmi
Ospite
simmi

Che cosa c’entra con quello che ho scritto.? I Della valle sono così e quesro é incontrovertibile, caro genio cosa vuol dire che io tifo Juventus? Forse dispaice più a me che a te vedere sempre le ambizioni di giocatori e allenatori e sempre sul più bello. E qui tifosi juventini non ci sono, ma che vi frega a voi continuate con questa storia…..tifa SOLO della valle e ciao ciao

ROMOLO
Ospite
ROMOLO

simmi si vede da un kilometro che non sei un tifoso viola, che on segui la viola le sue vicende.ne sai i fatti! 1 – si chiama Cognigni 2 – rispondendo alla domanda: Perche sarebbe importante fare la CL? rispose con testuali parole: «Giocare quel torneo (la CL) è una gratificazione che costringe a essere ancora più attenti perché obbliga a un aumento del monte ingaggi (se si fosse andati in CL avrebbero speso per giocatori piu forti!) e senza una continuità sportiva può essere rischioso (se non si continua a qualificarsi per la CL con continuita’ ti devi ridiminzionare… Leggi altro »

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

WALTER, Pioli ha espresso ESATTAMENTE i concetti che Sousa aveva espresso nei primi mesi alla Fiorentina. Fossi in lui non porrei tropp l’accento sul verbo sognare, coi Della Valle potrebbe giocargli un brutto scherzo.

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Poca memoria forse??

Walter
Ospite
Walter

Pioli lo ha detto chiaramente. Non basta sognare, poi bisogna lavorare ancora di più per realizzarlì i sogni. Non ci si rimette a dormire per ricominciare a sognare.
La parte dura è realizzare i sogni.
Forza Viola! !!!!!!!

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

Eri quasi campione d’inverno e tra le prime tre fino alla fine di febbraio. La realizzazione procedeva nel verso giusto… Qui si è vinto di goleada a Verona e pare di essere in lotta per la champions…

Giova
Ospite
Giova

GRANDE MISTER! Difficile trovare altro da aggiungere… Forza Viola!!!

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Forza mister , alla fine abbiamo una buona squadra con la tua bravura e dedizione magari riusciremo a stupire tutti !!! Forza Viola !!! .. . compro vecchie maglie Fiorentina e non , contattatemi ad [email protected]

Walter
Ospite
Walter

Pioli parla della Fiorentina, gli altri parlavano di loro stessi:
Della Fiorentina se ne fregavano.
Forza Viola!!!!!!!!!!!

Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

Pioli cuore VIOLA facci sognare.Ale’ VIOLAAAA…

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Sia Sousa che Montella rispondevano alle domande sempre senza prendersi nessuna responsabilità sul futuro della squadra e dei programmi stagionali.
Finalmente si volta pagina…
Pioli la faccia ce la mette e dà ambizioni ai giocatori invece di spingerli verso altre squadre.
Grande Pioli!!

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

Non è assolutamente vero, Sousa parlava di diritto a sognare e della costruzione di una mentalità da grande. Esprimeva esattamente le stesse idee di Pioli prima che lo fulminassero dall’alto. Ma di che si parla?

IL Vikingo
Ospite
IL Vikingo

Conferenza stampa P.Sousa – Giornata 4 – Serie A TIM 2015/16 . Basta andare a rivedersi le interviste di Sousa per capire cosa intendo..

ROMOLO
Ospite
ROMOLO

Prma che ricevesse qualche telefona da VINOVO vuoi dire…
te di cosa parli??

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

Sì, come la cena di Bettega con Prandelli? Buongiorno!

Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

Se parli di Montella concordo con te ,ma invece Sousa parlava di diritto di sognare e per qualche mese ci ha fatto veramente sognare.

Cladio
Ospite
Cladio

Sempre le giuste parole .d altra parte è sempre un ex viola giocatore e viola ora da allenatore.ci contraddistingue la classe e la misura.forza viola sempre

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

Bravo Pioli, forza Fiorentina.

Girolamo Savonarola
Ospite
Girolamo Savonarola

Che palle queste conferenze stampa!!! si parla solo di calcio!
non sono per iente emussionali!

e si fa pe ridere!

Walter
Ospite
Walter

Ho seguito la conferenza stampa in diretta.
Se questo allenatore lo avessimo avuto l’anno scorso, ora giocheremmo in Champion’s.
Forza Viola!!!!!!!!!!!!

Gaspare83
Ospite
Gaspare83

Se non in champions, senza problemi in Europa League (e senza preliminari…)

Beppe
Ospite
Beppe

Concordo in pieno! Sosia era da cacciare a gennaio massimo

Cladio
Ospite
Cladio

Così veniva bruciato subito dagli striscionisti…altro che entusiasmo

Walter
Ospite
Walter

Gli striscionisti non ci sarebbero stati.
È stato il portoghese a dividere la tifoseria facendo il male della Fiorentina.
Forza Viola! !!!!!!!!!

Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

l’anno passato ha sbagliato sia la società che sousa …..la società l’avrebbe dovuto licenziare e sousa stesso si sarebbe dovuto dimettere … ambedue avrebbero dato sensazione di serietà professionale , invece si sono impermalositi , hanno diviso un’intera città e che cosa hanno ottenuto ? i D.V l’ostracismo da firenze e l’emussionale la mancanza di un ingaggio in squadre importanti…. chi è causa del suo mal …

Fabio
Ospite
Fabio

Sousa era da cacciare a dicembre dopo il recupero della partita a Genova con il Genoa, quando, tra le altre cose, schiero Milic nel tridente offensivo e lasciò tutti i migliori in panchina, persino Juric dichiarò di essere rimasto sorpreso dalla formazione schierata dal portoghese.

Articolo precedenteA. Serena: “Società ha puntato a obiettivi meno ambiziosi. Thereau sottovalutato”
Articolo successivoSindaco Livorno: “Bellissima tutta questa solidarietà. Amichevole con Fiorentina? Ne stiamo parlando”
CONDIVIDI