Ancora Pioli: “Non ho deciso se andar via o rimanere, ma solo cosa dire alla società”

142



L’allenatore della Fiorentina parla dopo il ko 2-1 in Sardegna contro il Cagliari: “Tanti errori tecnici e tattici, dovevamo far meglio. L’Europa…”.

Mister Stefano Pioli parla così in conferenza stampa da Cagliari: “Quando la prestazione non è all’altezza ci sono responsabilità dell’allenatore. Stasera siamo stati deficitari nelle scelte e nelle interpretazioni, si poteva costruire meglio e creare difficoltà al Cagliari. Non è stato sbagliato l’approccio, ma è stata una partita con tanti errori tecnici”.

ADDIO ALL’EUROPA. “Chiaro che le ultime tre partite ci hanno allontanato, con un solo punto contro la Lazio. Se non vinciamo non possiamo sperare di recuperare, quelle davanti non rallentano. Ma al di là delle assenze oggi dovevamo far meglio per uscire con un altro risultato da un campo difficile. Qui hanno pareggiato Milan, Torino, Samp, ma noi dovevamo fare una prestazione migliorare. Ora dobbiamo assolutamente capire perché facciamo certi errori, perché abbiamo preso un bruttissimo gol, per come abbiamo preparato la partita. Eravamo dentro l’area con tanti giocatori. Rimbocchiamoci le maniche perché la stagione è lunga e dobbiamo riprendere a giocare come sappiamo”.

DIFFICOLTA’ PER VENTO E PARTITA INTENSA. “Le caratteristiche del Cagliari sono molto diverse dalle nostre, va sempre su Pavoletti. Noi non abbiamo queste caratteristiche, con Chiesa, Muriel e Mirallas bisogna costruire da dietro. Oggi non siamo stati bravi tecnicamente e tatticamente, con pochi giocatori ad attaccare la profondità. Quando dobbiamo scavalcare la linea dobbiamo andare su Milenkovic, l’unico che può vincere duelli. Con più precisione però si possono superare certe pressioni”.

FUTURO. Sulle parole post-Lazio: Voi avete interpretato “ho già deciso” come che ho già deciso di rimanere o andare via. Ho deciso cosa mettere sul piatto, perché dopo 2 anni finisce un ciclo, e ci sono cose positive e negative. Ho deciso solo cosa dire alla società, cosa mettere sul piatto, ma non ho mai detto di aver deciso di restare o andar via. Non sono in posizione debole, ma non sono mai stato bene come in questo momento, nella mia carriera. Io lavoro benissimo, sono contentissimo di allenare la Fiorentina. Ho le idee chiare perché so cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato, se e quando la società vorrà incontrarmi saprò cosa dire. Il problema non è cosa farà Pioli, fino a pochi giorni fa non importava a nessuno. Se la squadra pensasse che i risultati da qui alla fine possono influire sul mio futuro, allora sarebbe uno stimolo in più per loro, per quello che si è creato”.

DIFFICOLTA’ IN ATTACCO. “Non abbiamo costruito bene, non abbiamo giocato un calcio pulito, non sono arrivati palloni importanti ai nostri attaccanti. Poi hanno avuto qualche possibilità, e non erano forse nella serata migliore. Nell’ultimo minuto Muriel ha avuto un controllo in area avversaria con cui di solito fa meglio, e poteva concludere. La squadra deve tornare a giocare come sa, nelle ultime trasferte non ci è riuscita”.

142
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ezio
Ospite
Ezio

E pensare che Corvino quando venne riassunto ebbe la faccia tosta di affermare che il suo predecessore aveva lasciato un buco di 50 milioni. Peccato si sia dimenticato di dire che durante quel periodo ci hanno scippato una CL e che con le regole attuali ci saremmo andati almeno tre volte. Senza contare che comunque il famoso buco venne coperto con quello che aveva lasciato Pradè. Via Corvino e tutta l’accozzaglia di mangiapane a tradimento! Detto così sembra facile, la mediocrità e l’incapacità di fare calcio sono nel DNA di codesta società che purtroppo ci dovremo sorbire per chissà quanto… Leggi altro »

megliunmortonhasa
Ospite
megliunmortonhasa

se non fosse che c’e’ ancora una speranza per coppa italia ed europa league via coppa sarebbe gia’ una stagione stra-fallimentare… invece se vincesse due partite (quelle di coppa) questo ce lo ritroveremmo confermato a “furor di popolo” anche per il prossimo campionato… c’e’ quasi da sperare di un vincerla……

Rui Pallino
Ospite
Rui Pallino

Dimettiti….. e anche alla svelta

Chianti
Ospite
Chianti

Oh Pioli ma sei Briaho o ci fai?????
Una pochezza del genere nemmeno con Sinisa o Delio Rossi……
In promozione ci aprono come una scatola di sardine…..
Preferisco seguire il Centro Storico Lebowski perlomeno la passione la riaccende

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

“Il problema non è cosa farà Pioli, fino a pochi giorni fa non importava a nessuno”… Vorrebbe fare anche la vittima questo signore, ma è solo fumo negli occhi per nascondere il fatto che ha fallito clamorosamente. Di nuovo… Non ha avuto a disposizione dei fenomeni, soprattutto a centrocampo, e questo gli va riconosciuto. Senza dubbio. Ma la squadra non ha gioco, non ha schemi d’attacco, non ha schemi neanche sui calci piazzati. E non ha mordente agonistico, in 2 anni si è vista una mentalità combattiva solo nel dopo Astori, qualche mese di convinzione che poi si è di… Leggi altro »

Maurizio
Ospite
Maurizio

Caro Pioli due mesi fa dicevi che tra il 6° e il 10° posto sarebbe stata questione di niente, oggi sei a 10 punti dal 6° posto e da tutte le squadre con cui dovevi giocartela. Riconosci di aver fallito se sei coerente e finiamola con questo teatrino. Non sei riuscito ad influire in nessuna partita se non in negativo. Come si può pensare di fare un centrocampo a tre con Benassi e Gerson che non fanno filtro neanche sotto minaccia e poi dici che l’avevi preparata??? La viola merita altro. GRAZIE

Maurizio milano
Ospite
Maurizio milano

Dopo una oscenità come ieri sera uno con un poco di dignità se ne va .
E capirei il gesto visto il Signore che sei .
Ma se non lo fai è perché sei attaccato al soldo…
Purtroppo .
L’unico con dignità che si è dimesso rinunciando è stato bagnoli …gran de uomo

Marco78
Ospite
Marco78

Anche a me Pioli non piace come allenatore, ma devo anche notare la media punti della Viola da quando I fratellini hanno smesso di fare qualche acquisto di spessore, non siamo andati tanto meglio, quindi chi sono I verii colpevoli?

re
Ospite
re

Pioli vuol capire perché fate certi errori? Ma è semplice la metà dei suoi giocatori non sa giocare:

Pirro
Ospite
Pirro

Mi sa che alla società vuole dire: “è ora che iniziate a frugarvi, tra quest’estate e gennaio non mi avete trovato un sostituto di Badelj ed in panchina ho una banda di raccattati”.
Comunque, se non ha le idee chiare… può passare qui e troverà più che un suggerimento.
Anche per me deve andarsene, possibilmente subito, e certe dichiarazioni doveva farle dopo la fine della Coppa Italia.

Articolo precedenteMaran: “Vittoria meritata, godiamocela. Non era semplice contro la Fiorentina”
Articolo successivoJoao Pedro: “Ero sicuro che prima o poi avrei segnato”
CONDIVIDI