Pioli: “Obiettivo? Più punti rispetto al girone d’andata. Abbiamo costruito possibilità di battere una big”

43



Queste le parole del tecnico della Fiorentina Stefano Pioli, che ha preso la parola in sala stampa per presentare la sfida contro l’Inter di domani sera:

Sul mercato: “Non è una situazione che mi compete tantissimo. La società sarà pronta a provare a migliorare l’organico della squadra se si creeranno le situazioni necessarie. Io comunque sono contento della mia squadra e a prescindere dal mercato abbiamo ulteriori margini di miglioramento”.

Sull’Inter: “Ci si sofferma un po’ troppo esclusivamente sui risultati e meno sulle prestazioni, che non sono mai venute meno. Mi aspetto una squadra forte, che ha colmato qualche difficoltà che aveva l’anno scorso e che sta giocando che grande spessore, contenuti e fisicità. Ci siamo preparati per contrastarli bene”.

Sulla differenza rispetto all’andata: “Sicuramente siamo migliorati. Prima eravamo tanti buoni giocatori, adesso siamo una buona squadra. E’ cresciuta la conoscenza dei nostri meccanismi ed equilibri, abbiamo un’identità di gioco ben definita e dobbiamo puntare su di essa. Anche domani, sapendo però che bisogna per forza alzare il livello delle prestazioni contro avversari così forti, anche avendo un pizzico di fortuna nelle situazioni in cui l’Inter inevitabilmente creerà qualcosa. Ai miei giocatori ho chiesto tanto in questo periodo, loro me lo stanno dando, adesso c’è l’ultimo sforzo da fare prima di un po’ di meritato riposo”.

Pezzella-Icardi: “Mauro è un animale da area, per i nostri difensori sarà un compito difficile. Dobbiamo cercare di limitare il numero di palloni che arrivano nella nostra area, altrimenti è difficile limitarlo”.

Il momento più bello e più brutto vissuto a Milano: “Il più bello è stato il 7-1 con l’Atalanta: una prestazione di altissimo livello, anche per la caratura dell’avversario. Il più brutto l’esonero: quando non ti permettono di finire il tuo lavoro non fa piacere”.

Giocatore rivelazione nel girone di ritorno? “Mi aspetto molto sia da Saponara sia da Eysseric”.

Sul battere una grande: “E’ quello che ci sta mancando, è un’aspettativa che vogliamo e che ci siamo costruiti, perché abbiamo costruito la possibilità di competere contro le big. Manca il risultato ma le prestazioni, a Torino, Roma e Napoli, ci sono state. Serve alzare ancora di più le nostre prestazioni per ottenere risultati importanti contro grandi avversari”.

Su Borja e Vecino: “Ho molto rispetto per tutti i giocatori che hanno indossato la maglia viola, ma in questo momento ho grandissimo rispetto per i miei giocatori, ai quali riconosco tanto senso di appartenenza e tanta volontà. Mi concentro su di loro”.

Sulla Var: “Non ero molto favorevole, perché per me il calcio di prima era fatto di emozioni che si sono un po’ perse. Però devo dire che, al di là di qualche situazione, secondo me è un grandissimo aiuto. Vedo anche degli atteggiamenti arbitrali molto più sereni, ed è la cosa più importante. E’ chiaro che bisogna abituarsi tutti, però per tante situazioni è stato un aiuto e deve essere affrontato da tutti con molta positività”.

Su Schwarz e la mancanza di temperamento: “Schwarz era molto forte, ma anche noi abbiamo giocatori con carattere. Faccio un nome che non va lontano dalle sue caratteristiche, che è Veretout. Certo, averne 3-4 sarebbe meglio”.

Su Chiesa e sul giocare durante le feste: “L’ho visto bello pieno. A me è piaciuto giocare sotto le feste, una sola settimana di sosta era data dal fatto che speravamo che l’Italia andasse ai Mondiali, dalla prossima stagione mi auguro due settimane di sosta. Non mi è piaciuta tanto la data di Coppa Italia, allenarsi a Natale e giocare a Santo Stefano mi è sembrato esagerato. Ma sono stato contento delle altre partite”.

Su Simeone e sul “trascinarsi”: “Si trascinano tutte quelle persone che non hanno un chiaro obiettivo in testa e che non mettono tutte le motivazioni, che si accontentano. Io amo allenare giocatori che tutti i giorni vogliono migliorarsi dando il 100%. Giovanni è uno di questi, perciò mi piace allenarlo”.

Sulla crescita di squadra: “Mi aspettavo ci volesse un po’ di tempo. Il rimpianto è stato il tornare indietro con le sconfitte di Chievo e Crotone, quei passi indietro si potevano evitare. Però credo che per noi certi alti e bassi era naturale aspettarsi. Era una squadra troppo giovane, non di età ma di conoscenza del campionato italiano. Ormai la strada l’abbiamo presa: il girone di ritorno dobbiamo provare a fare più punti. Credo che questa squadra debba provare a fare meglio dei 27 punti, dobbiamo essere ambiziosi”.

Sul modulo e sul fatto che gioca: “Credevo che all’inizio fosse giusto non cambiare tanto. Adesso i meccanismi li abbiamo, perciò dipenderà molto dai miei giocatori e da come si alleneranno in settimana”.

Sul campionato A2: “Il nostro campionato è quello, insieme a queste queste sette squadra. Dobbiamo provare a vincerlo. Non sarà facile perché non credo che siamo più forti delle nostre concorrenti, ma è il nostro obiettivo ed è ciò che dirò alla squadra”.

43
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
REM
Ospite
REM

“Abbiamo costruito possibilità di battere una big…”
Una frase che dice tutto. Questo ha sbagliato lavoro .. La mediocritá fatta persona. Un grandissimo motivatore..
Una squadra di serie A puó battere chiunque. Piolo abbozzale di prendere per il C. e menomale Sousa faceva conferenze stampa “molli”..
Terim con squadre ben piú scarse della Fiorentina attuale mai si sognerebbe di fare discorsi simili!! Sempre con il coltello tra i denti!! Poi si puó perdere o vincere ma certi discorsi sono da impiegato statale anni 60 non da allenatore

IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

le possibilità di battere una big le ha anche il benevento, basta che la big la trovi in giornata no e parta un tiro a culo. Che grandi prospettive che dai ai tuoi giocatori. Praticamente gli stai dicendo che sono scarsi ma forse si potrebbe vincere con una di quelle meglio di noi. Saranno sicuramente gasatissimi. Quando sousa diceva che non c’era modo di alzare l’asticella con questa società gliene venivano dette di tutti i colori; questo che è l’inno del nulla cosmico, è l’allenatore prototipo dellaballiano. Che gioie proprio.

mike
Ospite
mike

Qualcosa sta’ cambiando e tra qualche mese siamo alla solita ribongia gia vista e rivista.
Due/tre settimane fa il sig Pioli,disse che nel mercato di gennaio sapevano cosa fare e in questa frase si mise insieme alla mischia della dirigenza viola.
Adesso dice che che nn e’ una situazione che li compete molto,quindi al povero Pioli,gli hanno gia’ detto;zitto e muto.
Poi io ribadisco,ma cosa fanno questi dirigenti quando il mercato e’ fermo,nn vanno a cercare giocatori e cosi al pronti attenti via del calcio mercato gli abbiammo gia subito?
Poveri noi che mancanza di voglia di fare bene le cose.

Kargost
Ospite
Kargost

“Costruire la possibilità” non basta. Anche se, big a parte, fossimo stati più accorti con qualche medio/piccola forse l’Europa era più probabile già al giro di boa….

Verità
Ospite
Verità

Scusa Kargost, prima dici siamo scarsi, poi parli di Europa?

Kargost
Ospite
Kargost

E lo confermo. Però sono scarse anche le altre 14 dopo la la Lazio. Quindi paradossalmente, essendo la Fiorentina un po’ meno scarsa di alcune tra loro, può ancora arrivare in Europa. Se poi conviene o meno questo è un altro discorso.

Turco
Ospite
Turco

Questo sito é invaso da gente triste e frustrata. I veri tifosi sostengono sempre la propria squadra. Prendere esempio dai fratelli veronesi ma anche dai tosti avversari bergamaschi. Purtroppo la Curva Fiesole é lo specchio di questo sito ..o viceversa. FORZA VIOLA SEMPRE

jak
Ospite
jak

allenatore triste e perdente…perfetto per questa società di incompetenti a partire dal direttore sportivo peggiore della storia viola….speriamo che un giorno arrivi una società credibile anche se con meno possibilità,almeno tornerebbe la voglia almeno di sognare..che tristezza pensare a Cataldi o Viviani come acquisti che dovrebbero darci qualcosa….

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

Scusa tanto jak ma mi dici quale allenatore “vincente” sarebbe venuto ad allenare qua a Firenze?? Guardiola?? Conte?? Allegri?? Ancelotti?? via giù non sognare….ma chi glelo pagava lo stipendio da cinque-sei milioni all’anno?? altri vincenti chi sarebbero stati?? fammi dei nomi abbordabili che non chiedessero la luna……

Minatore
Ospite
Minatore

Jak, potresti cortesemente dirci cosa vorresti sognare con una proprietà che ha meno possibilità di questa e che quindi presumibilmente non potrebbe acquista neanche i due giocatori di cui parli?

BEDO
Ospite
BEDO

A bbiamo la possibilita’ di battere l’Inter e battere tutte le squadre che sono sopra di noi ma a patto che si crei un gioco offensivo vero che dia la possibilita’ a Simeone di sfruttare le sue caratteristiche basate sul suo fisico. Nessun centrocampista fa assist di rilievo per Simeone con palla a terra perche’ dietro le punte abbiamo tutti centrocampisti che giocano con palle alte lanciate in area. Ora e’ vero che Simeone e’ bravo di testa e ha fatto diversi gol con cross dalle fasce ma non ha mai potuto esprimersi con inserimenti in area derivanti da palloni… Leggi altro »

Giacomo
Ospite
Giacomo

dialoga il mister ma dice cose scontate, da aziendalista, non dando la carica. Rimane seduto in poltrona e aspetta e spera

marco mugello
Ospite
marco mugello

433 molto difensivo, una specie della partita con la Juve.. se l’imput è limitare le palle che arrivano in area, vuol dire difendere fortemente fuori…. almeno dalle parole sembrerebbe questo… ma ha l’ambizione di vincere almeno una prima volta con una grande… chi sa che diavoleria avrà escogitato… speriamo che abbia finalmente escogitato davvero un colpo basso…!

marco mugello
Ospite
marco mugello

Però, se Icardi è un animale da area, è meglio aumentare i difensori da area… o no? in una difesa a 4 (2 in realtà) se uno stopper deve uscire a raddoppiare per impedire che l’ala superi il terzino, o comunque gli si avvicina per evitare guai peggiori, come col Milan, rimane in area uno stopper solo a presidiare la porta davanti al portiere…. allora state sicuri che Icardi non sarà su di lui, sarà alle sue spalle a combattere contro Laurini, minuscolo al suo confronto, o Biraghi, estremamente inesperto in area al suo confronto… all’andata ne beccammo due complice… Leggi altro »

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

ALLORA UNA GRANDE GIOIA A LIVELLO PERSONALE,CONSENTITEMI DI DIRLO NELLE PAROLE DI PIOLI,QUANDO DICE VERETOUT SIMILE A SCHWARZ,SE ANDIAMO A RIVISITARE I MIEI POST,L’HO DETTO TANTE VOLTE CHE VERETOUT,PIù CHE IACHINI,A ME RICORDA SCHWARZ.DETTO QUESTO HA ANALIZZATO MOLTO LUCIDAMENTE DA DOVE SIAMO PARTITI,E DOVE SIAMO ARRIVATI,E CONDIVIDO ANCHE I SUOI RIMPIANTI,PERCHè POI SONO ANCHE I MIEI ONESTAMENTE PARLANDO,SU I DUE SCIVOLONI CON CHIEVO,E CROTONE,E SOPRATTUTTO A CROTONE,NON SOLTANTO PER IL RISULTATO,MA UN PASSO INDIETRO PROPRIO A LIVELLO DI PRESTAZIONE,SIA QUANTITATIVA,CHE QUALITATIVA.COMUNQUE POI COME DIMENTICARE LE BELLE PROVE,DI ROMA CON LA LAZIO IN CAMPIONATO,E QUELLA DI NAPOLI,LA GARA IN TRASFERTA DELLA… Leggi altro »

Pietro
Ospite
Pietro

Perché non cerchiamo di trasformare Saponara in un centromediano metodista.,così come è stato fatto con Pirlo?

tagikistano
Ospite
tagikistano

ma chi, noi o pioli?

IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

io mi accontenterei facesse come bolatti o portillo: venisse rincartato e riportato a casa sua come pacco abnorme. Peccato che purtroppo ci sono mln di € da pagare per questo brocco.

Dampyr
Ospite
Dampyr

Niente mi leva dalla testa che lui sia stato il miglior acquisto fatto in estate…

marco mugello
Ospite
marco mugello

E’ una buona prima ed una buona seconda marcia di un’auto… non è mica detto che sia una buona terza, quarta e quinta….!!!! dall’inefficienza patente ti liberi facilmente, perchè emerge, dalla mediocrità è molto più difficile… la salvezza della mediocrità è il tran tran, l’addormentamento… la mancanza di termini di paragone…. speriamo abbia ragione te, e si riveli un leopardo sereno ma pieno di risorse, piuttosto che uno gnu tranquillo che rumina e rumina per sempre erbetta facile, passando sempre dai sentieri a minor rischio. Vediamo… Speriamo…. Se è un grande, nessuno è più felice di un tifoso viola… dopo… Leggi altro »

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

Adesso i leccavalle hanno l’ufficializzazione di Pioli: si gioca il campionato di A2!!
o è una checca isterica anche lui?

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

In realtà Pioli l’ha detto fin dall’inizio mica da oggi…….

cav974
Ospite
cav974

E allora con te come presidente che campionato si gioca

Stefano
Ospite
Stefano

Perché te cosa credevi? Diciamo che la Lazio potrebbe anche essere risucchiata nel mucchio,ma pensavi di poter rifondare la squadra ed arrivare a giocartela con Juve,Napoli,Inter e Roma??? Che hanno squadre top,già rodate da anni e che possono permettersi di acquistare un calciatore da 40 milioni,dargli 6 milioni lordi annui e poi tenerlo a sedere in panchina??? Ma vienvia vai.

Tano
Ospite
Tano

Nel 2012 è stato fatto

Stefano
Ospite
Stefano

Cosa è stato fatto nel 2012????

simmi
Ospite
simmi

Cosa secondo te? Tano ha ribattuto al fatto che hai scritto che una squadra rifondata non può competere per le prime posizioni e giocarsi la Champions League fino all’ultima giornata e anche raggiunta senza furti, hai la memoria che ti difetta un pochino quando cerchi difendere a tutti i costi questa situazione che si è venuta a creare da qualche anno IN Fiorentina…. nel 2012 l’unica differenza è che fu preso un allenatore ambizioso e dei più che buoni giocatori da Pradè e Macia!

Stefano
Ospite
Stefano

Nel 2012 la differenza è che furono presi parecchi giocatori dai 27 ai 32 anni e quindi con esperienza,e non ragazzi dai 19 ai 25 annni,molti dei quali devono ancora dimostrare cosa sono e cosa potrebbero diventare. E poi cosa vorrebbe significare che se è successo una volta su cinquanta,che una squadra interamente rifondata sia riuscita ad arrivare quarta,allora se adesso tu arrivassi settimo,sarebbe un flop? Cavolo è successo una volta,quindi questa è la regola? E quindi si può dire che è una regola che più una società spende e più fa schifo,visto che c’è la prova di quello che… Leggi altro »

Minatore
Ospite
Minatore

No, no le checche isteriche sono altre…..

claudio
Ospite
claudio

Quando c’erano le sette sorelle, la Viola era più o meno la settima sorella. E in Europa vincevano tutte (comprese Parma, Napoli, Sampdoria) meno che noi. Da quello che scrivete, parete tutti tifosi che fino a 15 anni fa hanno vinto e rivinto di tutto…

Antonio
Ospite
Antonio

Ma il cinese? L’arabo? Il magnate russo?

paolo re
Ospite
paolo re

Scusate il refuso della ripetizione “questa”

tagikistano
Ospite
tagikistano

invece era apprezzabile, evidenziava il tuo stato emotivo.

paolo re
Ospite
paolo re

Niente da obiettare, l’allenatore (per ora) è lui e quindi le sue impressioni fanno testo. Una sola cosa, personalmente non mi torna e cioè quando attesta “…abbiamo un’identità di gioco ben definita”. Beh, questa sinceramente questa faccio fatica a focalizzarla.

Gualtiero
Tifoso
gualtiero milano

In effetti è assai difficile focalizzare una cosa che esiste solo nella fantasia di Piolo.

marco mugello
Ospite
marco mugello

Gli allenatori in effetti sono strani… una volta, in un momento di crisi, Prandelli disse” Eppure nella mia mente questa squadra è fortissima” La cosa mi fece specie… Forse anche nella mente di Sousa, quando in una partita decisiva per l’europa mise il terzino-stopper destro messicano all’ala sinistra, si formò il concetto che era una soluzione magica e brillantissima per conquistare l’equilibrio del suo minuetto da camera, un idolo egiziano sterile come un bue castrato due volte per sicurezza…… infatti fu un disastro….. infatti allena in Cina!!!! Una volta ad un concerto vidi un signore che aveva uno spartito in… Leggi altro »

Gualtiero
Tifoso
gualtiero milano

L’unica possibilità di fare più punti è che quell’inutile e dannoso di Piolo si levi dalle scatole. Non dico di avere memoria lunga ma ve lo ricordate lo scorso anno all’Inter ?

Stefano
Ospite
Stefano

Io si,me lo ricordo bene. Grandi risultati,Inter indicata come contendente al titolo,poi ammutinamento totale degli argentini capitanati dal dirigente Zanetti e crollo dei risultati. Questi andarono a Bergamo,con l’Atalanta al top della forma,che stava facendo sfracelli in campionato ed aveva messo alle corde Juve,Napoli,Roma etc… e gli dettero 7 pere. Sarà stato un caso? Oppure qualcuno in società non voleva Pioli è fece di tutto per cacciarlo?

marco mugello
Ospite
marco mugello

Quindi i giocatori per togliersi dalle balle un allenatore antipatico (chi sa perchè, poi…) arrivano al punto di giocare una stagione senza andare in Europa?…. Ammazza che eroismo, quale sublime sprezzo del pericolo, in favore del bene comune… di non andare in Europa… probabilmente avevano finito la benzina… però perdere un sacco di partite di fila è per lo meno singolare… nei momenti drammatici chi guida cerca di trovare alternative per ridurre i danni… l’inter se ben ricordo, come ha perso la prima ha perso l’ultima…

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

In realtà non volevano arrivare settimi per fare i preliminari di europa league….e quindi decisero che era bene iniziare a perder punti……

Gianni
Ospite
Gianni

Come mai appena un giocatore prende quota deve necessariamente andare via a qualsiasi costo……( parametro zero ) o svenduti?

tagikistano
Ospite
tagikistano

è questione di vaìni

Peppe78
Ospite
Peppe78

Pioli vattene tu e Corvino

Articolo precedenteValeri, precedenti ottimi per la Fiorentina. Con lui nelle ultime 10 gare 8 vittorie
Articolo successivoPedullà: “Locatelli operazione non da Fiorentina. Occhio a Cataldi”
CONDIVIDI