Pioli punta sul ‘fattore Franchi’: nessuno come i viola. Archiviare subito Inter e Mazzoleni

1



Scontro per l’Europa ma anche match per superare San Siro: la Fiorentina ospita l’Atalanta e vuole mettere la quarta.

Fiorentina-Atalanta è una sfida che può rappresentare molto in chiave Europa League. Tre vittorie su tre ma soprattutto 10 gol segnati e solo uno subito: nessuna squadra finora in A ha fatto meglio della Fiorentina sul proprio campo. Così scrive Tuttosport. Ovvio che con l’Atalanta la Viola punterà a allungare la striscia positiva ripartendo dopo la delusione per il ko con l’Inter e l’arbitraggio di Mazzoleni: «Le scorie ce le siamo già scrollate, i ragazzi non vedono l’ora di giocare davanti ai tifosi» taglia corto Pioli che però vuol dire la sua dopo le ennesime esternazioni di Spalletti: «A me interessa che si applichi il regolamento, che si intervenga quando è palese l’errore dell’arbitro. Noi vogliamo solo questo: non devono essere i giocatori nostri o avversari a richiedere l’intervento del Var». Chiaro il riferimento a Icardi.

LA SPINTA DI FIRENZE. Pioli comunque può consolarsi con un gruppo carico e completo: «Finora ho sempre cambiato 2-3 elementi e sarà così pure stavolta. Hancko per Biraghi? Potrebbe essere». A spingere 30.000 tifosi e Andrea Della Valle che ha parlato a lungo ai giocatori elogiandoli per la prova di Milano. A sua volta loro hanno donato al patron una maglia personalizzata per il suo cinquantatreesimo compleanno (26 settembre) pronti a fargli oggi un altro regalo.