Pioli ringrazia per il vino e vuole i 3 punti: “Pensare che ogni chance sia l’unica o l’ultima”

2



Ieri il tecnico ha compiuto 53 anni, ma il regalo più bello lo aspetta oggi dai suoi giocatori. Un dubbio in mezzo al campo.

Il regalo buono i suoi calciatori glielo hanno già fatto: delle bottiglie di ottimo vino rosso toscano. Ma per festeggiare al meglio il 53esimo compleanno, scrive La Gazzetta dello Sport, Stefano Pioli si aspetta quello importante, cioè la vittoria contro il Cagliari. «Ai miei chiedo semplicemente di giocare come stanno facendo. Capitalizzando però le occasioni che capiteranno. Dobbiamo sempre pensare che ogni chance davanti alla porta potrebbe essere l’unica o l’ultima».

FORMAZIONE. Davanti ancora Pjaca con Simeone e Chiesa. Ballottaggio in mezzo tra Edimilson Fernandes e Benassi, in difesa spazio ai soliti. Compreso quel Biraghi reduce dal gol vittoria azzurro contro la Polonia. «Senza qualità non si gioca in Serie A. Poi però serve sacrificio, continuità, convinzione e duro lavoro. Cristiano ha tutto questo anche se, come i suoi compagni, può ancora migliorare».

NEL RICORDO DI DAVIDE. Prima della gara verrà consegnata una targa ai familiari di Astori. Chiude Pioli. «Davide ha giocato tanto con Fiorentina e Cagliari. Ma noi lo ricordiamo sempre, in ogni istante, non solo in questa gara. La sua tragedia ha migliorato me come persona e come allenatore, così come i miei giocatori. Allenare ragazzi con questi valori è un privilegio che mi tengo stretto».