Pioli: “Squadra sta bene, voglio cambiare poco. Futuro? Ora i giocatori vogliono rimanere tutti a Firenze…”

21



Giornata di vigilia in casa Fiorentina, che domani affronterà la Lazio nell’ultimo turno infrasettimanale del campionato. Questa la conferenza stampa di Stefano Pioli, dalla sala stampa dello stadio Franchi: “Abbiamo un modo di giocare che richiede energie fisiche e mentali. Per me i giocatori devono finire le partite stremati, se accadesse il contrario sbaglieremmo qualcosa. La squadra sta bene, abbiamo ancora due allenamenti e vediamo se cambiare qualcosa. Non vorrei cambiare molto se le condizioni dei singoli me lo permetteranno”.

Su Dabo: “Quando abbiamo pensato di prendere un centrocampista, cercavamo certe caratteristiche che lui ha. Ci dà fisicità, dinamismo ed è bravo sulle palle alte. Sta facendo bene, ma può migliorare tanto. Con i francesi ormai ho esperienza: ci vuole tempo, perché arrivano da un campionato molto fisico, ma poco di lettura. Ci sta dando cose che ci mancavano, ma credo che la sua forza fisica possa esaltarsi ancora di più. A centrocampo può giocare in diversi ruoli, dobbiamo insistere”.

Su Thereau: “Sta meglio, ma non credo sia disponibile perché ha ancora questa infiammazione. Non si è ancora allenato in gruppo”.

Sull’esame Lazio: “E’ importante, dobbiamo arrivarci preparati. La Lazio è forte, ha qualità e fisicità. Negli ultimi anni è sempre stata al vertice, ci vorrà grande organizzazione”.

Sulla difesa: “Io credo che nel valutare le prestazioni, dobbiamo guardare le occasioni che si creano e quelle che concediamo. Ultimamente creiamo molto di più di quello che concediamo. Stiamo lavorando bene in difesa anche perché i nostri attaccanti sono i primi difensori”.

Sulle marcature delle palle inattive: “La verità sta nel mezzo, non c’è un modo imperforabile sulle palle inattive. Prende gol chi difende ad uomo, a zona, a zona mista… Adesso abbiamo difensori che si sentono a loro agio ad attaccare la palla. Il calcio è cambiato rispetto ai miei tempi. Sono cambiati gli allenamenti e le abitudini. Io ho marcato a uomo ed a zona, cerco di capire le caratteristiche dei giocatori già dal ritiro estivo. Ci sono giocatori che ci danno più statura, come Milenkovic e Dabo. Domani è una situazione importante, sappiamo quanto possa essere pericolosa la Lazio”.

Sulla Lazio: “E’ la squadra che ci ha creato più difficoltà, anche se abbiamo giocato due partite equilibrate. La loro forza fisica, la presenza in campo, i giocatori che portano in zona offensiva… Sono forti, hanno il miglior attacco ed il capocannoniere. Ci aspetta un avversario forte”.

Ancora su Dabo: “Può essere una soluzione domani, la Lazio ha tanti elementi offensivi. Avere un buon filtro davanti ai difensori, domani può essere una buona soluzione”.

Sul passato: “Sono stati due anni molto intensi. Il primo intenso in positivo, il secondo in negativo. La Lazio è il passato, è stata un’ottima esperienza, ma ora penso solo alla partita di domani ed al nostro finale di campionato, che ci deve vedere protagonisti”.

Fiorentina più a suo agio quando non deve fare la partita, in assenza di Badelj?: “Non sono d’accordo, con Milan, Inter e Juventus in casa abbiamo fatto la partita, non abbiamo solo aspettato. Che poi Badelj sia fondamentale è sicuro, ma ad esempio domenica siamo stati primi in quasi tutte le statistiche della giornata di Serie A. Abbiamo bisogno di giocare bene, di avere ritmo. Domani dovremo essere ad un livello alto”.

Su Inzaghi: “Ha tanti meriti, non solo in questa stagione, ma anche nella scorsa. Quando va tutto bene vuol dire che l’allenatore ha messo del suo nel lavoro e Simone ha fatto un ottimo lavoro”.

Su Chiesa: “Che ogni tanto butti giù la testa e non veda i compagni è vero, ma anche domenica ha messo 3-4 palle gol. Quando punta l’uomo, conclude o serve il compagno: lui fa tutto, sta giocando ad alto livello. E’ migliorato tanto. Il nostro obiettivo, mio e suo, era quello di trovare continuità di lavoro nei 95 minuti. Prima aveva più pause, ora è più completo”.

Sul riscatto di Sportiello: “Marco sta facendo bene, ha talento e può fare molto bene. Noi in questo momento siamo troppo concentrati sul presente fino al 20 maggio. Poi con tranquillità e lucidità penseremo al futuro”.

Ancora su Chiesa: “Le qualità tecniche spesso sono naturali, un ragazzo spesso ci nasce con certe qualità. Lui è uno di questi, poi è chiaro che può affinarle. Lui deve pensare a fare la scelta giusta, se puntare l’uomo o passarla al compagno, stiamo lavorando proprio su quello”.

Sulla conferma in blocco per il futuro: “C’è stato un bel salto in avanti. Qualche mese fa i giocatori se ne volevano andare, adesso vogliono tutti restare. A parte quello che è successo e che sappiamo tutti, capiscono che c’è una base, una cultura, un lavoro, la voglia di stare insieme. Questi aspetti verranno tenuti di conto, però si punterà sicuramente a migliorare la squadra. Adesso pensiamo a rimanere concentrati fino al 20 maggio, poi faremo tutte le valutazioni”.

Commenta la notizia

21 Commenti on "Pioli: “Squadra sta bene, voglio cambiare poco. Futuro? Ora i giocatori vogliono rimanere tutti a Firenze…”"

avatar
ultimi più vecchi più votati
geronimo
Ospite
Member
Dopo la partita col Verona ero stato il primo a dire che a quel punto…. tanto valeva provare i vari Drago, Gori, Sottil ecc (magari non tutti insieme) ….ma dopo quel che è successo e vista la reazione in positivo che ha avuto la squarda, francamente di seguitare a chiedere di provare i giocatori citati non me la sento più. Ormai siamo in ballo con questi e balliamo…si meritano tutti di essere confermati sul campo dove hanno dato oltre le loro possibilità. A fine campionato, a bocce ferme, invece dovranno analizzare bene le VERE possibilità di ciascuno e agire di… Leggi altro »
Petrone
Ospite
Member

Perfettamente d’accordo con te geronimo.
Ci vorrà gente seria e con il cuore, dato che adesso lo spogliatoio il cuore ce l’ha, dono di Davide, e lo mette sempre in campo.

pippo
Ospite
Member

allora, perdioli non fa giocare chiesa punta perché gli serve uno sgobbone che faccia 40-50 metri palla al piede e portarla a saponata senza distorcersi un ginocchio come eysseric e gil dias!bene, in primavera ce ne sono almeno due capaci di fare una cosa del genere e si chiamano Sottil e Giuseppe Caso i quali domenica, al posto di gil dias, sarebbero entrati in porta col pallone!pure falcinelli che senso ha? porta Gori e falla finita, no?!?cioè, cosa possono fare Sottil Caso e Gori peggio di quei tre?

Petrone
Ospite
Member

Perdioli… 20 punti in 8 partite… vedi tu.
A parte quello, sono d’accordo con te che Chiesa va messo a fare goal e che forse avremmo in casa chi sa fare meglio di Gil Dias sulla fascia. Ma chi togli? Saponara che è l’unico che se ha un pallone difficile nella metà campo sa gestirlo e non lo perde? (a parte Badelj)

Stefano
Ospite
Member

Penso si riferiva alla passata stagione caro rem a proposito c’e’ qualche attinenza con il gruppo musicale nel tuo nome? Se si quale sono curioso

vedova rosicone
Ospite
Member

E che ci incastra Pioli con la passata stagione?

Viola Carminio
Ospite
Member
Speriamo che quel poco che vuole cambiare consista in Chiesa seconda punta… ne ha le caratteristiche, velocissimo con la palla al piede, tiro improvviso e bruciante, lo stesso fatto che parte e non guarda più niente se vede un briciolo di porta indica che è una punta, anomala ma punta, una specie di Salah che se prende un metro va in porta. piccolo, scattante e velocissimo, tecnica da fare magie, controllo a seguire da brasiliano, con le bestie enormi come i centrali di difesa andrebbe a nozze. Basta vedere la difesa delle nazionale inglese, lo hanno intercettato alla disperata in… Leggi altro »
REM
Ospite
Member

Qualche mese fa volevano tutti andarsene e ora vogliono tutti restare .. Si e gli asini volano .. A chi la vuole dare a bere? E se volevano andare di chi erano le colpe? Sue, del tifo e della stampa contro, della societá, di Corvino di chi?
Se anche vero avrebbe fatto meglio a non dire certe cose..

Paolo
Ospite
Member

Rem fai festa , criticone e rosicone

GeoxBxl
Ospite
Member
Quando afferma che “adesso vogliono restare tutti” include anche Badelj ? Mi sembra un’affermazione piuttosto netta, mi chiedo se non l’abbiano veramente convinto a restare Mi stupirebbe, ma sarebbe un’ottima notizia In tal caso potremmo concentrare le (poche as usual) risorse su 3-4 acquisti: – un attaccante di peso per completare il reparto, in grado di giocare anche a fianco di simeone (oltre che di alternarsi con lui) – un centrocampista capace di inserirsi e portare in dote 5-6 gol a stagione (da alternare con benassi) – un difensore le cui caratteristiche andrebbero scelte in funzione della decisione di confermare… Leggi altro »
Antimonio
Ospite
Member

io prenderei anche lazzari dalla spal. ha un passo impressionante

go1951
Ospite
Member

Stavolta bisogna essere accorti….controllare molto bene il centro campo….e lasciare a loro l’obbligo di proporsi…..attaccarli senza calcolo,..sarebbe un suicidio, con le loro ripartenze ed i loro veloci attaccanti possono fare molto male.

michele
Ospite
Member

Esatto, stamani in auto sentivo una radio romanista e dicevano che se in difesa non avessero fatto alla perfezione diversi fuorigioco, tra l’altro piuttosto difficili con la difesa a 5 che avevano, sarebbero stati guai seri…

Lenzolaio
Ospite
Member

In effetti non occorre cambiare molto; basta però prendere 3 giocatori VERI di qualità. Quali centrocampista, terzino sx e punta.

Luciano968
Ospite
Member

Per domani mi pare difficile… il calciomarcato riapre a luglio. Stai sereno.

GIULIANO
Ospite
Member
ha detto tutto mr pioli,benissimo,quindi sinceramente parlando stavolta ho pochissimo da aggiungere,ai concetti espressi in maniera esemplare dal mister,.anzi una cosa da aggiungere mi è venuta in mente,cioè sarebbe stato apprezzabile da parte della stampa,una domanda su gil dias,su come pioli vede gil dias,sul perchè questo ragazzo pur avendo delle indubbie qualità non riesce a metterle a frutto.,mi sembra che da parte della stampa ci sia poca fantasia in sala stampa,senza presunzione alcuna da parte mia,ma io avrei fatto al mr pioli,la domanda su gil dias,gli avrei chiesto perchè è ancora così lento mentalmente nel prendere la corretta scelta finale,e… Leggi altro »
claudio
Ospite
Member

ti rispondo io. Gilas Dias è un giocatore mediocre

GIULIANO
Ospite
Member
io caro claudio,la risposta la vorrei sentire dal mister stefano pioli. poi per quanto riguarda la tua opinione personale,non sono daccordo con la tua valutazione per un semplicissimo motivo,soltanto chi non ha giocato mai a calcio,e non ne mastica,a mio avviso,può non accorgersi che questo ragazzo ha delle indubbie qualità,te ne dico una un dribbling niente male affatto,ma il problema di gil,è un’altro,e soltanto mr pioli che lo vede ogni giorno in allenamento,potrebbe rispondermi al quesito perchè è così timido e indeciso,pur avendo qualità non indifferenti,nel prendere in tempi rapidi la corretta scelta finale,invece ti da la sensazione,che nella sua… Leggi altro »
Moondog
Ospite
Member

Un prospetto da 20 mln di euro…….Non so te, ma io per 20 mln voglio un giocatore finito non un prospetto. Poi che qualche cosa abbia e indubbio ma forse è proprio la lentezza mentale che lo limita, e quella è dote.!|

GIULIANO
Ospite
Member
daccordissimo con le tue valutazioni,infatti proprio ieri in un mio post,affermavo vale la pena tenerlo con noi anche l’anno prossimo,a causa di una formula di acquisto veramente opinabile,nel senso che prestito biennale,buono,ma poi la cifra del riscatto mi sembra quasi proibitiva per noi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!,e sono sorpreso sinceramente dal fatto che pantaleo abbia accettato tale formula,con un riscatto così alto a livello di cifra,probabilmente il monaco lo dava soltanto a queste condizioni, io caro moondog,nel salutarti,ti dico che non cè giorno che non rimpiango il mancato riscatto di tello,tello era quasi pronto,stava maturando,e non riesco a dimenticarmi proprio contro la lazio di… Leggi altro »
Te lo spiego
Ospite
Member

I bidoni panchinari anche no…..

Articolo precedenteUn gol preso in sette partite, la Fiorentina ha murato la porta
Articolo successivoCalciopoli Toscana, la resa dei conti. Fiorentina deferita per responsabilità oggettiva
CONDIVIDI