Pizarro: “Che rimpianto quella semifinale con il Siviglia. Credevo di potercela fare, invece…”

1



Fiorentina Siviglia
FIORENTINA-SIVIGLIA 14-05-2015PIZARRO . GALASSI SILVANO

Intervista a La Gazzetta dello Sport per David Pizarro. Ecco le sue parole:

Lei e Ranieri non vi siete amati.

«Solo l’ultimo anno, perché pensava che non giocassi perché ce l’avevo con lui. Io invece avevo davvero problemi al ginocchio. Ma adesso sono felice che col Leicester abbia vinto e lui sia stato premiato come migliore allenatore».

Oltre al 2010, qual è stato il suo rimpianto più grande?

«Le semifinali di Europa League con la Fiorentina contro il Siviglia, nel 2015. In campo avevo la sensazione che potevamo farcela e invece finì male».

Quali sono le squadre più forti in cui ha giocato?

«Udinese, Roma e Fiorentina. Sono un romantico. A me piace il bel calcio, l’allenatore che dice: “Andiamo a fare gol”. Ma è ovvio che Inter e City erano squadre formidabili, bastava vedere gli allenamenti. Ma sono stato fortunato, ho avuto tecnici bravissimi come Spalletti, Montella, Mancini».

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
fra diavolo
Ospite
fra diavolo

QUESTO ERA VERAMENTE UN CENTROCAMPISTA DI ALTRA CATEGORIA…. da noi e’ arrivato quando era ormai in la’ con l’eta’ ma ha comunque lasciato un segno deciso nell’era Montella,un regista mai da compitino,capacita’ di dosare i ritmi,mai banale lanci di 40 metri e piroette a cambiar fronte.In lui rivedevo il miglior Eraldo Pecci quello dell’82.

Articolo precedenteSousa, missione Juve: batterla per addolcire l’ora dei saluti finali
Articolo successivoRobbiati: “Mi rivedo in Bernardeschi, gli darei la fascia di capitano contro la Juve”
CONDIVIDI