Pjaca ci riprova. Dopo i 4 in pagella ottima settimana di lavoro. Occasione riscatto

7



Dopo la prova pessima del croato contro l’Atalanta in vista della Lazio Pjaca ci riprova. Con Mirallas alle spalle che scalpita

Aspettative ce n’erano tantissime. Per ora, di risposte positive, ne sono arrivate pochissime. Marko Pjaca, dopo aver voluto con forza il trasferimento a Firenze in estate, dopo essere stato più che a lungo nel mirino degli uomini mercato viola, tanto da scomodare un intervento diretto dei piani alti per sbloccare la trattativa, non è ancora entrato a regime.

Colpa di una preparazione partita in ritardo causa Mondiale. Colpa del continuo andirivieni con la nazionale che anche nel soste non gli ha permesso di poter fare lavoro specifico. Colpa, forse, anche di un equivoco tattico visto che da seconda punta anziché da esterno d’attacco potrebbe rendere di più. Ma al di là di tutti i possibili alibi del caso, al 5 di ottobre, era lecito attendersi un Pjaca più pronto.

Anche perché Mirallas scalpita. Ed a San Siro, ad esempio, si è visto che il belga può insidiare con forza la gerarchia che vedrebbe sulla carta l’ex Juventus davanti. Contro l’Atalanta Pjaca è stato il peggiore in campo. ‘Piantato’ sul terreno di gioco, in  costante affanno, e disastroso nelle prese decisioni e nei movimenti. Tanto che già nel dopo gara con i bergamaschi si sussurrava di un possibile avvicendamento in favore dello stesso Mirallas all’Olimpico domenica.

Ma ciò che emerge dal centro sportivo viola parla di una settimana di lavoro del croato ottima. E Pioli stesso, domani in sala stampa, lo confermerà. Ieri ha siglato anche tre reti in amichevole. Ed in vista della sfida contro la Lazio potrebbe di nuovo tornare in campo dal primo minuto.

Col lavoro, dunque, Pjaca sta cercando di tornare il Pjaca del pre doppio infortunio. Sa benissimo di non essere riuscito ancora a guadagnarsi la certezza di una maglia da titolare. E che al di là del gol segnato contro la Spal, ed una prova positiva nonostante gli errori sotto porta con la Samp, fin qui, ha un po’ deluso.

Fin qui 279 minuti collezionati, per 3 partenze dal 1’. 8 tiri, per una rete ed un assist. Poco, rispetto a quanto era ed è lecito aspettarsi. Pjaca, però, ci riprova.  In una gara, come quella contro la Lazio, in cui fare bene a livello personale sarà pressoché fondamentale per permettere alla squadra di poter portare a casa punti che potrebbero essere pesantissimi a fine stagione.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
io me, Parigi
Ospite
io me, Parigi

Pjaca mi sembra parecchio muscoloso per un ala di movimento, non é che durante i periodi di infortuni e convalescenza alla Juve et co. si é irrobustito troppo? troppa palestra o polverine magiche juventine?

Forza viola!!

Moser fondo
Ospite
Moser fondo

Speriamo che questa foto non resta l unica per tutta la stagione😓 cmq forza viola e forza pjaca

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Si Fa bene Pioli a farl partire titolare ma dopo mezz’ora se non va lo deve togliere ,senno si gio in dieci .

Tendi 6 Grande!
Ospite
Tendi 6 Grande!

Pjaca farà una doppietta con gol di tacco!!!

Davide
Member
Davide

Al momento meglio quando entra a partita in corsa…..

Flamel
Ospite
Flamel

Se era un fenomeno se lo tenevano , poi magari pretendono Chiesa , ma cosa pensano che abbiamo l’anello al naso ?

Romeo
Ospite
Romeo

Idemo pijaca

Articolo precedenteAg. Pioli: “Rinnovo imminente? Non ne abbiamo parlato. Sta facendo molto bene”
Articolo successivoOcampos: “Era tutto fatto per il mio passaggio alla Fiorentina, poi l’affare sfumò”
CONDIVIDI