Pjaca e Simeone, serve dare di più. Anche Gerson sotto esame

2



Il croato e l’argentino sono chiamati al riscatto dopo le ultime prove negative. Anche il brasiliano non sta incidendo come si sperava.

La Fiorentina è attesa al salto di qualità, che deve passare per la maturazione di alcuni protagonisti. Da Pjaca e Simeone, ad esempio, ci si aspetta di più, e non solo per la quota gol che è ancora modesta (2 il Cholito, uno il croato). Così scrive La Nazione.

CROATO. Pjaca è stato inseguito per tutta l’estate con la prospettiva di far luccicare il tridente del 4-3-3, il tira e molla con la Juve sulle modalità dell’arrivo ha aumentato le aspettative sul conto di un teorico top, che troppe difficoltà invece ha trovato a Firenze. L’impressione è che Pjaca non sia abbastanza libero di testa e insista troppo con numeri che non gli riescono, come se le idee non traducessero in realtà per il mancato funzionamento dei mezzi fisici.

CHOLITO. Simeone è l’altro mezzo punto interrogativo, il decollo dopo la prima buona stagione viola (14 gol in campionato e uno in Coppa Italia) si è impantanato nelle ultime quattro partite per i risultati modesti della sua generosità. Gli manca il gol dal 19 settembre, logico che da lui ci si aspetti di più.

SOTTO ESAME. Il terzo giocatore sotto esame è Gerson, che si era presentato in modo sontuoso nella partita contro il Chievo e poi si è perso nella ricerca di un’identità più completa da mezz’ala. Il brasiliano incrocerà spesso Barella e Castro, i due centrocampisti migliori del Cagliari, e dovrà aggiungere al suo repertorio gli strappi verticali che gli chiede Pioli per sostenere il tridente.

2
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Biliapolis
Tifoso
Active Member

A me Pjaca non piace, preferirei un centrocampista in più, per bilanciare di più la squadra.
Dabò sarebbe l’ideale.

El Caligno
Ospite
El Caligno

La generosità non può bastare. Un centravanti deve fare gol. Simeone ha anche problemi di carattere tecnico. So benissimo che è costato un sacco di soldi e perciò deve giocare, altrimenti si svaluta il capitale e addio alle plusvalenze. Ma se continua a giocare così, con questi risultati , per darlo via toccherà pagare. Amen.

Articolo precedenteChiesa e Barella, la gioventù al potere. Talenti e simboli della Nazionale, amici e oggi rivali
Articolo successivoTanti auguri Ardico Magnini! Lo ‘scudettato’ viola compie oggi 90 anni!
CONDIVIDI