Pochi obiettivi, tanti giocatori sotto osservazione. C’è da salvare almeno l’orgoglio (e magari pensare a un futuro meno mediocre)

65



E’ rimasta praticamente solo un’utopia, l’Europa, per la Fiorentina. E pensare che un difficile 2017, così come il girone d’andata, si era chiuso con i viola al 7° posto con Atalanta e Udinese, a -4 dalla Sampdoria 6°. Ora le distanze sembrano quasi incolmabili, grazie ad un inizio 2018 disastroso: 4 punti in 5 gare, doriani distanti 10 punti e Milan settimo lontano 7 lunghezze. Nel mezzo anche Atalanta, Torino e Udinese che nel frattempo hanno staccato la Fiorentina.

Meglio non guardare la classifica, insomma, per una Fiorentina che ad inizio febbraio non ha praticamente più grossi obiettivi stagionali. Deve, innanzitutto, ritrovare sé stessa. E aggrapparsi alla buona prestazione (ma avara di punti) contro la Juve. Il rammarico, in questo caso, non è (solo) per la sconfitta contro i bianconeri, ma per il fatto che la squadra di Pioli non sia riuscita a mettere la stessa carica (o almeno una buona percentuale) in altre partite. Giocando con grinta, personalità, idee e carattere visti contro la Juve, la Fiorentina avrebbe avuto diversi punti in più.

Limiti, insieme a quelli tecnici, di una squadra che ha vissuto ad alti e bassi e con poche ondate di continuità. Specie a livello mentale. Questo dovrà essere lo step di una squadra che, toccato il fondo contro il Verona, vuole dimostrare di poter crescere nei prossimi mesi. Crescere e maturare come collettivo, ma anche nei singoli. Perché da inizio stagione Pioli, Corvino e la proprietà insistono su un fatto: “Sarà un’annata di transizione, l’obiettivo è capire chi di questi giocatori può far parte di una Fiorentina che possa tornare a lottare per l’Europa”. Sportiello sì o no? Puntare su Saponara ed Eysseric? Benassi e Simeone giustificano gli investimenti? Può essere data una chance a qualche giovane? Tanti giocatori sono sotto osservazione, in tanti si giocano il futuro.

In questa stagione fin qui mediocre in pochi sono emersi, ma tre mesi e mezzo di campionato sono lunghi e la speranza è quella di ‘trovare’ qualche altro ‘punto fermo’ per il futuro. Poi sarà tempo di valutazioni, sui singoli e di collettivo. Così come su chi ha costruito questo gruppo. Normale, quindi, che si debba giudicare anche l’operato di Corvino. Il dg ha abbattuto i costi, riportato le spese fisse e il monte ingaggi a parametri sostenibili ma ha anche costruito una squadra che adesso è all’11.mo posto, e che l’anno scorso è arrivata 8°. Insomma, una Fiorentina per due anni fuori dall’Europa, non proprio l’obiettivo fissato dai Della Valle. Il tutto, poi, dopo aver comunque speso più di 100 milioni di euro in due anni sul mercato.

È chiaro che, in ogni caso, tutti i discorsi sono conseguenze della madre di tutte le domande: che vorranno fare i Della Valle con la Fiorentina? Continuare così, rilanciare con un nuovo programma o vendere la società? Il presente dice di una proprietà che è tornata vicina alla squadra, un Andrea Della Valle rientrato a Firenze ma non ancora allo stadio, di distanze con la piazza che comunque sono ancora evidenti. Cambierà qualcosa entro fine stagione? Chissà, intanto c’è una Fiorentina che naviga al primo posto… della parte destra di classifica. Non proprio il massimo.

65
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

Ovvia io abbandonerei il campionato, tanto ormai la Fiorentina andrà certamente in B così a Pioli, Gnigni, Corvino e DV, ma si anche ad Antognoni e Freitas, non resterà che abbandonare il calcio in Italia x una nuova avventura in Cina.

capofabbica viola
Ospite
capofabbica viola

E’ stata costruita una squadra per metà classifica e siamo a metà classifica con le tasche piene….
OBBIETTIVO (AL MOMENTO) RAGGIUNTO.

Beppe
Ospite
Beppe

La posizione rispecchia il tasso tecnico della rosa, se si voleva aspirare a qualcosa di meglio a gennaio invece dell’ennesima PLUSVALENZA si doveva rinforzare la squadra! Eppoi si parla di rilancio….pensare che c’è chi ci crede…vaia vaia

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

VIA I DV!!!

Viterboviola
Tifoso
Viterboviola

A settembre molti tifosi preannunciavano l’undicesimo posto, vista la campagna acquisti e i primi risultati. Quindi, nessuna sorpresa. La squadra è modesta, la società è modesta, l’allenatore è modesto. A gennaio alcuni acquisti hanno cambiato l’efficienza di certe squadre (Inter, Roma); noi non li abbiano neppure mesi in campo, tanto per saper se sono stati buoni affari o no. Qualcuno è contento perché dice che si sono ridotti i debiti; andasse a tifare per un negozio di giocattoli o una fabbrica di poltrone.

Magnifico Messere
Ospite
Magnifico Messere

Proprietà menefreghista e tirchia, Dirigenti incompetenti, Allenatore mediocre, Giocatori scarsi, Giornalisti asserviti, Pubblico diviso.

Risultato…. undicesimo posto e futuro nebuloso.

Marco
Ospite
Marco

Ma non avevano dichiarato tutti che nel progetto c’era il raggiungimento dell’europa? ahahahahahahah leccavalle andate a zappare

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

e la semifinale (???) di coppa italia….

Sugosa Plusvalenza
Ospite
Sugosa Plusvalenza

Se iniziamo a elencarle tutte si fa marzo…

F.R.
Ospite
F.R.

E basta con questa solfa: se avessimo vinto con questo o con quello. Tutte le squadre hanno recriminazioni di questo genere, e allora? Con queste scemenze non si costruisce MAI un futuro, ci si limita a piangere sempre sul passato. E’ evidente che quando sono state giocate più di 20 partite, la classifica rispecchia fedelmente il valore delle squadre. Come era chiarissimo prima dell’inizio del campionato siamo dove pensavamo di essere, posto più posto meno. L’unico obiettivo VERO che ci rimane (ma non è poco) è scoprire quali giovani – nostri – sono da innestare in prima squadra. Ma se… Leggi altro »

Il Duca
Ospite
Il Duca

redazione, ma se la smetteste di parlare di Europa? tanto non ci crede più nessuno da un pezzo vista la classifica e voi giù col tirarla sempre in ballo, e basta, non se ne può più, è come l’avvocato delle cause perse, che palle……

andrea
Ospite
andrea

ma cosa pretendi? sono tutti dei grandi leccatori dei delle balle

Sugosa Plusvalenza
Ospite
Sugosa Plusvalenza

Chiaro, finchè i fratelli Plusva sono in RCS figurati……….

ffffrrrrrr
Ospite
ffffrrrrrr

hai proprio ragione…. mi fanno venire lo sgotto

gianni usa
Ospite
gianni usa

Ancora non s’e’ capito che e’ stata proprio la partita contro la Juve a dimostrare la nostra pochezza. Da anni non avevo visto i ladri bianconeri giocare cosi’ male. Hanno perso almeno venti palloni nella loro trequarti campo e in totale hanno fatto tre tiri in porta.Non hanno messo insieme tre passaggi in tutta la partita, eppure dopo tutto questo , siamo stati capaci di perdere 2-0 dimostrando come la mediocrita’ sia il nostro livello. Come da anni ormai, ci s’attacca al rigore dato e non dato e non si considera che abbiamo perso contro una squadra quasi assente. Il… Leggi altro »

F.R.
Ospite
F.R.

Analisi giusta, peccato che ad alcuni dirigenti (allenatore compreso) fa molto più comodo sottolineare come abbiamo perso immeritatamente. Magari però non dicono che abbiamo tirato in porta (sul palo) una sola volta. E peccato che parte dei media fiorentini gli vada anche dietro…..

Articolo precedenteChampions: stasera la Juve contro il Tottenham. Le probabili formazioni dello Stadium
Articolo successivoSGUARDO AL FUTURO: Bene Castrovilli, Perez e Trovato. Infortunio per Graiciar
CONDIVIDI