Pontello e Joe Barone, quel confronto dopo la frase di Commisso su Baggio

61



“Chiesa non sarà il mio Baggio”, ha ripetuto Rocco alla presentazione ufficiale e in diverse interviste. E spunta un retroscena…

Retroscena su un confronto tra i Pontello e Joe Barone, nei primi giorni fiorentini di Commisso, raccontato dal Corriere dello Sport – Stadio. «Non farò come con Baggio», aveva detto Commisso il giorno della presentazione su Chiesa, ricordando la cessione del miglior talento viola alla Juve che scatenò scontri in città. Il giorno dopo, all’hotel Savoy, quartier generale del miliardario, si era presentato una persona che, nella hall, aveva alzato la voce: «Voi avete insultato la nostra famiglia, abbiamo dato tanto alla Fiorentina». Joe Barone lo aveva invitato a calmarsi, e si era sentito dire: «Ma lei sa chi siamo noi? Siamo i Pontello, i nobili di Firenze». «E io sono il nobile di Pozzallo», aveva risposto gelido Barone. 

61
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Mario
Ospite
Mario

Esatto flamel, tutto vero, i Pontello hanno venduto Baggio alla rube per tanti tanti soldi in cambio di lavori in Russia, poi scoppio il golpe e i lavori furono acquisiti successivamente dalla Fiat e quindi dai Pontello

SEMPRE E SOLO FORZA VIOLA

Flamel
Ospite
Flamel

Sappiamo benissimo la verità, dietro c’era la storia Fiat Fondiaria e tutte le solite lobby massoniche. Le voci si calmarono quando il Sig Roberto Baggio disse le testuali parole, o fate finire questa storia, oppure vado in sala stampa e dico tutta la verità. Se volete potete cercare su internet i fatti dell’epoca. Forza viola sempre e a Pontello dico datti un freno perché Baggio lo vendesti tu.

Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)
Ospite
Scudetto nel 2021 (ex PolemicoViola)

Non capisco, io quella intervista l’ho vista e non mi pare di averci riconosciuto un affronto che giustifichi tale reazione. Forse un po’ roboante e brusca come dichiarazione, ma niente di offensivo verso i Pontello. Rocky non intendeva certo togliere qualcosa a loro con quelle dichiarazioni, ma solo, essendo appena arrivato, rassicurare la piazza circa il destino del gioiello della squadra. Semmai gli rimprovero di essere stato un po’ troppo frettoloso visto che tanto Chiesa gli toccherà venderlo quando l’offerta raggiungerà, perché li raggiungerà, i 110-120 milioni.

sam
Ospite
sam

Ma Pontello quale?! È verificata questa notizia?!

Cmq la risposta di Joe è da numero 1 .

Ogniolta che vedo o sento un Pontello non posso non pensare ai giorni di Baggio….imperdonabili per l’eternità.

Sassaretti
Ospite
Sassaretti

io di nobile conosco solo il vino …per il resto un monte di parruccai arricchiti alla solita maniera di sempre in Italia…altro che imprenditori e nobili !

Cosmat
Member
Cosmat

Non vedo sinceramente nessuna offesa alla gestione Pontello nelle parole di Commisso. Non vogliono comprensibilmente iniziare con la vendita del giocatore piu importante come successe per Baggio, ma non c’era nessun accento polemico verso i Pontello. Non voleva dire “non voglio fare come Pontello” non mi sembra proprio.

Giulio
Ospite
Giulio

Mortello ma buttati nel Arno così fai felice tutta Firenze.

Unus
Ospite
Unus

Pare che poco dopo al bar Necchi lo stesso signore si sia scagliato contro il Conte Mascetti e il Conte Razza.

CampiViola
Ospite
CampiViola

Io sapevo che avevano comprato il titolo durante il fascio. La nobiltà è nell’anima delle persone, non in un simboli attaccati sopra la porta, e loro Baggio l’hanno venduto per far dispetto alla città e ai tifosi che li contestavano. In questo cento volte meglio i DV…. pur non avendo stemmi sulla porta

Gianniki
Ospite
Gianniki

Verissimo il “conte” Flavio ha acquistato il titolo durante il fascio, sono imparentati con i Conti Tolomei, ma questo non li rende nobili!
Non è vero che hanno venduto Baggio per fare un dispetto alla città, lo hanno venduto perché erano alla frutta! e per quanto ne so io lo sono ancora!

Mario
Ospite
Mario

No campiviola, i Pontello hanno venduto Baggio alla rube per tanti tanti soldi in cambio di lavori in Russia, poi scoppio il golpe e i lavori furono acquisiti successivamente dalla Fiat e quindi dai Pontello

Maras
Member
Maras

…e pensare che qualcuno li rivoleva al posto dei marchigiani….

Articolo precedenteBatistuta-Barone, ieri sera ulteriore incontro tra i due
Articolo successivoNapoli, obiettivo Milenkovic: offerta da 20 milioni, ma la Fiorentina…
CONDIVIDI