Porrà: “Chiesa in prospettiva può superare suo padre. Baggio il più grande”

1



Queste le parole di Giorgio Porrà, giornalista di Sky Sport, ai microfoni di Radio Bruno in occasione del Festival del Calcio: “Giocatore viola su cui scrivere una storia? So che ai fiorentini non è mai andato troppo giù ma io ho una passione per Socrates. Purtroppo qui soffriva tremendamente di nostalgia e non riuscì a legare con lo spogliatoio, perciò non vede mai il giocatore fenomenale che faceva parte di quel Brasile fortissimo. Comunque qui è pieno di giocatori su cui scrivere storie, da Antognoni a Hamrin. Baggio comunque resta numero uno”.

Figli d’arte nella Fiorentina? Ho un po’ di diffidenza sui figli d’arte, alcuni devono scalare montagne e forse è meglio che facciano altro. Però chiaramente non è il caso di Chiesa e Simeone, che sono ottimi giocatori. Anzi, il destino della Nazionale è legato anche a Chiesa. In divenire può anche diventare più bravo del padre. Devo dire che ero un fan di Bernardeschi, mi aspetto che Allegri lo utilizzi con continuità”.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Giacomo Trabalzini
Ospite
Giacomo Trabalzini

Baggio è stato fortissimo, però, per me, il più grande è stato Giancarlo, unico nel suo genere, per quel suo modo di condurre la palla, per le falcate in progressione, i dribbling, i lanci di 60 metri millimetrici, il tiro al fulmicotone!!!
Ero un bambino quando lo vedevo giocare…lui era…straordinario!!!
Il dottore, me lo ricordo…sicuramente un campione…purtroppo venne a Firenze a fine carriera, senza grandi motivazioni…però realizzo 6 goal nel campionato a 16 squadre, di cui uno, bellissimo, all’Atalanta, pallonetto in corsa di prima, senza neanche controllare, ve lo ricordate?

Articolo precedenteCavasin: “Con Saponara in campo Fiorentina deve trovare equilibrio. Simeone…”
Articolo successivoNazionale, la formazione degli azzurri contro la Macedonia: Astori in panchina
CONDIVIDI