Possesso palla, punti in casa, gol e assist: i record della Fiorentina di Sousa

    0



    Juventus-Fiorentina, SousaLA FIORENTINA di Paulo Sousa non soltanto è arrivata alla sosta natalizia con un secondo posto in classifica, cosa mai accaduta in precedenza nell’era Della Valle, a un solo punto di distacco dalla capolista Inter. Ma ha legittimato il brillante piazzamento con una serie di primati di questo campionato, in gran parte solitari e altri in compartecipazione, che nessuna altra squadra può vantare.
    Il gran possesso palla, che già era una prerogativa della Fiorentina di Montella, è addirittura aumentato diventando più efficace per merito delle improvvise verticalizzazioni che da un certo momento in poi della gestione montelliana – soprattutto lo scorso anno – latitavano.

    IL POSSESSO palla della Fiorentina è del 62,8 per cento e poche altre squadre dei principali campionati europei possono vantare numeri migliori di questi. E lo stadio Franchi è tornato a essere il fortino di una volta. Nessun’altra squadra ha vinto 7 partite e raccolto 22 punti in casa. La regola che premia le vittorie con i tre punti è stata sfruttata a dovere, tanto che solo l’Inter è riuscita a ottenere gli stessi 11 successi dei viola. Molti dei quali netti, come testimonia la migliore differenza reti di 18, la stessa del Napoli. 
    E che dire dell’attacco, il migliore con 33 gol segnati, e il migliore in casa con 20. E la Fiorentina è l’unica squadra che ha sempre realizzato almeno un gol in tutte le 17 partite, stracciando il proprio record di 14, stabilito nel 34/35 e nel 94/95. Con l’ aggiunta delle ultime 7 gare dello scorso campionato, si arriva a 24 di seguito, altro record viola di sempre.
    L’ottimo rendimento al «Franchi» è confermato dall’altro primato di soli 5 gol subiti in casa. E questi giocatori viola fanno paura quando penetrano nelle aree di rigore avversarie, tanto da procurarsi l’altro primato dei 7 rigori a favore, tutti realizzati al contrario dell’anno scorso, a cui fanno da contraltare gli zero rigori contro, come l’Empoli (l’altra squadra rimasta fino poco tempo fa a zero, la Juventus, ha subito un penalty proprio contro la Fiorentina per l’atterramento di Bernardeschi a causa di Chiellini). Il gioco di squadra è esaltato dal primato dei 18 assist vincenti, ripartiti fra dieci giocatori diversi. Infine questa Fiorentina è fra le squadre più corrette, con una sola espulsione a carico.