Pradè: “Difensore? Stiamo lavorando. Rossi? Non era felice, lo riporteremo a casa”

    0



    PradèCosì Pradè a Premium: “Kalinic è arrivato qui con già una preparazione, ci sta un calo fisico. E poi ora lo conoscono come giocatore forte. Sousa sa come muovere la squadra. Lisandro Lopez e un difensore? Ci stiamo lavorando, ma è semplice: il nostro obiettivo era Lisandro, avevamo un accordo con il Benfica e con il calciatore. Ma ci sono degli eventi che non si possono prevedere, come l’infortunio di Luisao. Ma se non ci sarà Lisandro ci sarà sicuramente un altro, sappiamo come muoverci. L’abbiamo sempre detto, la coperta dietro è corta: arriveremo al difensore. Tello, Zarate, Tino Costa sono giocatori che danno qualcosa in più, caratteristiche che non avevamo in squadra. Saranno molto utili. Rossi? Giuseppe prima di un calciatore è un uomo particolare, che vive per il calcio. Se gli togli il campo, gli levi il 70% della sua vita. Non era felice qui, non si è impuntato ma l’ha chiesto con serenità. Voleva andare a giocare, vedere se poteva tornare il vero Rossi. E’ un arrivederci, siamo tutti contenti, lui e noi. Vediamo in questi mesi cosa succederà, cercando poi di riportarlo a casa”.