Pradè e il mercato della pazienza, ma tra una settimana c’è il Napoli

250



Lunghe trattative hanno caratterizzato il mercato viola: ultime due settimane per i colpi in attacco e non solo, ma tra poco inizia il campionato.

Tra il ‘fast fast fast’ di Rocco Commisso al suo sbarco a Firenze, al ‘keep calm‘ di Joe Barone e Daniele Pradè alla realtà del calciomercato. Anche il presidente, sulla costruzione della squadra, ha poi virato sul ‘dateci tempo’. Un mercato di tanta pazienza, per Rocco, Joe e Daniele. Contatti, colloqui, viaggi. E pressing asfissiante in attesa che le richieste delle altre società (o dei giocatori) possano calare a cifre di mercato.

LUNGHE TRATTATIVE. “Ci chiedono cifre fuori mercato”, hanno ribadito più volte Pradè e Barone, in riferimento ad alcuni obiettivi reali. Come Tonali (il Brescia ha sempre chiesto 30-35 milioni per una promessa del calcio italiano, ma che ancora non ha esordito in A), De Paul (40 milioni prima richiesta Udinese), Inglese, Mandragora ed altri. Per Lirola il Sassuolo era partito da 20 milioni, la Fiorentina ha chiuso solo ad inizio agosto (dopo una lunga trattativa) per un prestito oneroso con obbligo di riscatto (operazione complessiva da 12 milioni più bonus). Così come lungo è stato il corteggiamento per Boateng. “Fin dal primo giorno ho pensato a lui. È il mio acquisto più importante”, ha detto invece il ds su Milan Badelj, arrivato solo il 5 agosto. “Per Pulgar la trattativa è iniziata ai primi di luglio. Non ci sono clausole rescissorie, questa è stata una grande battaglia con il suo procuratore ed è per questo che ci abbiamo messo 36 giorni”, le parole di Pradè sul centrocampista cileno.

ATTESA. Il ds viola aveva indicato il 10 agosto come data di svolta del mercato, quattro acquisti sono arrivati qualche giorno in anticipo ma adesso Montella e Firenze fremono per vedere arrivare nuovi giocatori. Quelli che poi saranno chiamati a fare la differenza in zona d’attacco, visto che secondo i programmi ci sono da prendere un esterno offensivo importante e un centravanti titolare da doppia cifra abbondante di gol. Sulla carta, due degli investimenti più importanti dell’estate viola. Tra fretta e tempi del mercato. Chiaro che con l’avvicinarsi del 2 settembre, le richieste dei vari club possano abbassarsi. Così come quelle dei giocatori svincolati (Ribery e Llorente). Da sempre gli acquisti più importanti e più vantaggiosi si fanno negli ultimi giorni di calciomercato.

L’INIZIO SI AVVICINA. Le date però non aiutano la Fiorentina. Così come il calendario. Domani l’esordio in Coppa Italia contro il Monza: in campo andrà ancora una Fiorentina ‘provvisoria’ e incompleta, ma comunque la squadra vista contro il Galatasaray può giocarsela bene contro il pur ambizioso club di Brocchi. Poi però una settimana dopo (sabato 24) arriverà il Napoli: la squadra più rodata tra le big, e anche tra le più in forma. Insomma, il peggior avversario possibile. E Montella ci potrebbe arrivare con un attacco ancora ‘povero’ dei suoi pezzi migliori. Non il massimo. Così come andare a Marassi contro il Genoa, e poi (dopo la sosta) contro Juve, Atalanta, Samp e Milan, con poco lavoro insieme sul campo per i nuovi che arriveranno. Chiaro che da una parte c’è l’entusiasmo per ripartire dopo un’annata disastrosa, con una nuova proprietà ambiziosa e con la ritrovata alchimia con i tifosi, ma dall’altra ci sono anche le difficoltà di mettere in campo una squadra che ancora si conosce poco. Per di più contro avversari forti e consolidati.

NUOVI COLPI. La volontà di Pradè sarebbe quella di regalare a Montella almeno un colpo importante prima di sabato prossimo, prima del Napoli. Andando ad affondare almeno una delle lunghe trattative che gli uomini mercato viola stanno portando avanti. De Paul resta il sogno (oneroso) per la zona offensiva, un jolly che potrebbe giocare in più posizioni (esterno, trequartista, mezzala). Ounas può essere una possibilità (meno dispendiosa ma anche con meno garanzie rispetto all’argentino), mentre Politano può rientrare nei discorsi portati avanti con l’Inter per Biraghi. In tal caso, nel frattempo, ci sarebbe eventualmente anche da rimpiazzare il terzino titolare: non un ruolo banale. Specie a pochi giorni dall’inizio del campionato.

250
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Giuly Viola
Ospite
Giuly Viola

Io posso capire che la societa’ sia stata acquistata solo qualche mese fa, che c’era da rifondare tutto e che le cose vadano fatte con calma. Mi sta bene. Ma manca una settimana all’inizio del campionato e a maggior ragione dopo aver visto il calendario io un’accelerata al mercato l’avrei data di brutto. Abbiamo aspettato questo benedetto 10 agosto sperando che arrivassero davvero gli acquisti che non sono arrivati…ma cosa aspettano a prendere i giocatori? Per quanto i ragazzini siano bravi e gli acquisti fatti finora sono intelligenti e funzionali, mancano comunque le ossa fondamentali della squadra. Il centravanti e’… Leggi altro »

Gio
Ospite
Gio

La pazienza è finita già da qualche settimana anche perché ora come ora si fa fatica a stare nella prima colonna…

Simone
Ospite
Simone

E si va in b diretti senza passare dal via quest’anno… va ia va ia altro che pazienza io l’ho finita da un bel pezzo…

Bargan
Ospite
Bargan

A noi ci manca uno che la butti dentro ed un paio con i piedi buoni a creare la superiorità con i dribling. Se non arriva qualcuno con queste caratteristiche non si va da nessuna parte.

Pasticcio
Ospite
Pasticcio

Riprendiamo Alonso, al Chelsea oramai fa la riserva ad Emerson

Gio
Ospite
Gio

MAGARI!!! Anche prestito con diritto o obbligo di riscatto se non vogliono tirar fuori la grana quest’anno…
E facciamoci dare politano x biraghi

Sergiop-Roma
Tifoso
Sergio di roma

Dipende da politano che non vuole venire a Firenze. Già una volta ha rifiutato la viola xché insistere e perdere tempo?

Ruiunico10
Tifoso
ruiunico10

troppo pessimismo gente , la squadra dovrà essere vista contro avversari veri e magari potrebbero essere meglio di quello che pensate . lo scorso anno è stata una annata troppo particolare perchè si continui a dire che siamo quasi retrocessi e molti sono gli stessi , la squadra non valeva il sedicesimo posto solo che si sono squagliati come neve al sole .tra Badelj e Veretout credo sia piu’ utile il primo e Lirola è un buon acquisto , abbiamo Vlahovic che stupirà molti , insomma calma e gesso . Chi si aspettava mercati faraonici è un illuso ed il… Leggi altro »

gianni usa
Ospite
gianni usa

Una cosa e’ certa ,non sara’ possibile amalgamare i vecchi con i nuovi in una settimana. Con quattro partite all’inizio a dir poco molto difficili c’e’ il rischio di partire molto male e per recuperare sara’ un’impresa non facile se il morale s’abbassa dopo tuitto l’entusiasmo.iniziale.Se poi non si piglia nessuno e si da fiducia ai giovani allora va bene cosi’.C’erta gia’ nell’aria piu’ della sola ldea di mettere su una seconda Fiorentina Ye Ye dopo quella dell’ultimo scudetto. e vedendo come vanno le cose forse e’ il progetto di Rocco che piu’ che al presente guarda al futuro.

Prizio
Ospite
Prizio

Prade’ senza idee

Ceppicone
Ospite
Ceppicone

Il mercato si conclude il 2 settembre , solo dopo si potra’ tirare le somme. Se l’attesa prolungata dovesse portare degli ottimi elementi ben venga. Altrimenti mi uniro’ alle critiche sul mercato fermo restando che a livello societario siamo gia’ anni luce dai DV che neanche erano in grado di trovare uno sponsor ora ne abbiamo addirittura 3

VIOLA68
Ospite
VIOLA68

Poerino,e tu c hai da rimpiangerli i DV

Ceppicone
Ospite
Ceppicone

rimpiangili tu per me visto che ti piace tanto restare nella mediocrita’ io preferisco rischiare di fare qualcosa di meglio che vegetare altri anni al limitare della serie b.

Santa Ginestra
Ospite
Santa Ginestra

Queste critiche a mercato ancora da terminare non lasciano speranza.. chi si lamenta è davvero un cliente che non merita nulla. Andate a tifare una strisciata e lasciateci in pace..
A chi risponderà con il solito “Gli americani ci avevano promesso, dove sono gli acquistoni etc etc” rispondo con il solito “Siamo una squadra che ha sfiorato la serie B e che deve praticamente rifondarsi da zero, date tempo al tempo FAVE”

Articolo precedenteMancini: “Attenzione al Milan ma anche la Fiorentina è interessante”
Articolo successivoMoggi: “Dalla Fiorentina non mi aspetto miracoli. Ora squadra decente, salto l’anno prossimo”
CONDIVIDI