Pradè: “Siamo antipatici? Forse perché stiamo crescendo…”

    0



    PradèCosì Daniele Pradè a fine gara: “Siamo antipatici agli arbitri? Forse perché siamo belli, Firenze è bella, siamo vincenti, e quando c’è una crescita non si è più simpatici come l’anno scorso. Ma non voglio dare alibi alla squadra – riporta RadioBlu -, mi tengo la prestazione bella di oggi. Io sono ottimista, voglio guardare che all’85’ hai pareggiato la partita in 10 vs 11 a Parma e si voleva addirittura vincerla. Questa è la strada per diventare grande squadra. Siamo un gruppo unito, abbiamo la forza della proprietà alle spalle e di un pubblico straordinario. Le assenze contro la Lazio? Ci saranno altri calciatori, chi scenderà in campo farà il proprio dovere. Quando acquisisci una mentalità chi va in campo sa cosa deve fare. Ambrosini è ritornato in forma, ci sono Anderson, Mati, Bakic, Aquilani. La strada è quella giusta”.