Prandelli: “Mi auguro di rivedere la Fiorentina dei primi 30′ col Napoli”

11



L’ex allenatore viola: “Con la Juve la partita dell’anno. Diamo tempo a questa nuova proprietà e tifiamo tutti per loro”

Cesare Prandelli, ex allenatore della Fiorentina, ha parlato così ai microfoni di Radio Bruno: Fiorentina-Juventus? Dopo pochi giorni che ero allenatore della Fiorentina i tifosi a Firenze mi dicevano: ‘mi raccomando la Juve’. Ho capito che era la partita dell’anno. Sarà una bella partita, speriamo che i viola riescano e tenere testa a una squadra fortissima. Però allo stadio Franchi possono succedere cose improbabili, anche i giocatori sanno dell’importanza della sfida. Mi ricordo la ‘zolla di Toni’, dal contropiede che ne scaturì perdemmo, da una partita vinta meritatamente a una persa, il calcio è strano”.

“Mio ciclo? Abbiamo fatto 5 anni meravigliosi, forse nella nostra testa avremmo voluto arrivare a grandi trofei, ma la storia è questa. La cosa più importante che rimane è che in quegli anni c’è stata un’alchimia tra città, società e giocatori. Mi sembra che il primo passo di questa nuova proprietà è stato andare incontro alla città, ed è molto importante. Ci sono stati momenti in cui gli addetti ai lavori hanno allontanato il popolo viola. Diamo tempo a questa nuova proprietà e tifiamo tutti per loro”.

“Fiorentina-Genoa dell’anno scorso? Quando ho visto l’ultima partita a Firenze ho detto: ‘Vabè, tanto saremo tutti salvi’. Invece il calcio è strano ed è venuta fuori questa partita strana ed imbarazzante. Erano due squadre che avevano troppa paura, quando hai paura temi di fare anche un passaggio filtrante o di rischiare un dribbling”.

“Come si affronta la Juventus? Consigli non ne do a nessuno, figurati a Montella. Mi auguro di vedere la Fiorentina che ho visto col Napoli nei primi 30 minuti. Una Fiorentina coraggiosa, che ha cercato di non fare giocare l’avversario con coraggio e determinazione, e il pubblico gli è andato dietro. Sarò allo stadio, ho rifatto l’abbonamento. Colgo l’occasione per ringraziare la società che mi ha fatto uno sconto importante da ex”.

“Cori sull’Heysel? Ho letto l’intervista del presidente Commisso. Ha mandato messaggi importanti: il calcio non è il coro contro, o l’evocare disgrazie altrui, ma è tifando per la propria squadra. Noi nei nostri 5 anni ci siamo riusciti, perché avevamo un confronto quasi settimanale con i responsabili del tifo. Il segreto è coinvolgere i tifosi nel progetto, fargli capire quali sono i valori importanti per una società”.

“Montella? Vincenzo deve stare tranquillo. Il calcio fa miracoli: dopo mesi di difficoltà hai difficoltà, poi fai una grande prestazione e da domenica cambia tutto e guadagni in consapevolezza. E’ quello che mi auguro per al sfida di sabato”. 

11
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Alois
Ospite
Alois

Roccco, ricordati di Cesare Prandelli (grande uomo e grande allenatore) quando licenzierai Montella.
Io questa squadra la consegnerei a Cesare; Si va in Champion ricordatelo Forza viola Alkois

ciocio
Ospite
ciocio

Si,30 minuti…è gli altri 60 icche’ s’inventa?

LAviola
Member
LAviola

30 minuti non bastano per vincere una partita, tanto meno contro la Juve. Ma che fesserie si devono sentire?

pino
Ospite
pino

RIUSCITE A CAPIRE L ITALIANO?

emilio
Ospite
emilio

. . . . NON INTERVISTATELO. . . LASCIATELO PERDERE . . . PRIMA DELLE PARTITE . . . E’ UN SAPUTELLO . . . MENA GRAMO . . .! AMEN

emilio
Ospite
emilio

….. LASCIATELO PERDERE … COSTUI MENA GRAMO. . .!!! AMEN

Gari
Ospite
Gari

La partita con la Juve servirà per capire se siamo una squadra da vertici o da bassifondi. Però sarà bene ricordare a certi soggetti che si vince e si perde tutti insieme: tifosi compresi.
Sabato vedremo se siamo una città di leoni o di ………
Basta aspettare…

Milan51
Tifoso
Il braccino americano: i soldi non mancano però

Ma quante belle parole..,si vuole arruffianare l’americano ed i tifosi viola, cui basta dire : “Amo Firenze” e lui ha pure comprato l’abbonamento quest’anno (!) , visto che nessuna società si guarda bene dall’ingaggiarlo, con tutti gli esoneri che ha sulle spalle. In Spagna ed in Turchia è scappato a gambe levate… se lo prendono non torna più a casa vivo. Ma Firenze è ospitale, non rifiuta un posto a nessuno, persino a Montella, che al Milan si è fatto voler così bene, che i tifosi se lo mangiano… ma non per l’affetto ! Sveglia citrulli!

Piddu
Ospite
Piddu

Cesare pochi discorsi, con titolari dei ragazzi con esperienza di lega pro come Ranieri sottil castrovilli venuti oltre che un giovane scarso in porta ed in campo altri giovani anche se più pronti come lirola milenkovic e lo stesso chiesa, forse con messi suarez greezman rakitic e piquè una gara la si vince!

andrea morandi
Ospite
andrea morandi

se si dura 30 minuti, si prende 5 pere a dire bene

Fauve Mauve (F)
Ospite
Fauve Mauve (F)

Parole inaspettate da Don Cesare. Grazie!
È anche vero che chi ha VISSUTO Firenze, difficilmente l’abbandona. Chissà, forse nel futuro, tornerà a allenare la Viola. Montella va bene, ma quando avrà finito il suo ciclo (vincente si spera), vorrà provare altrove con una squadra più grande. Perfettamente normale. Tutti allo stadio domani. FVS JM

Articolo precedenteSella: “Ribery non si discute, vediamo come sta fisicamente. Diamo tempo a Montella”
Articolo successivoQui Juventus, allenamento pomeridiano. Rientrati diversi nazionali
CONDIVIDI