Preziosi: “Esonero Ballardini? Classifica non conta, non sa mettere uomini in campo”

15



Il presidente del Genoa: “Esonero Ballardini? Con conta solo la classifica. E’ una persona per bene ma non sa mettere i giocatori in campo”

La sconfitta contro il Parma è costata la panchina a Davide Ballardini che, nonostante i 12 punti raccolti in 7 partite, ha ricevuto il benservito da parte di Preziosi. Il patron del Genoa, in uno scatto d’ira, ha esonerato l’allenatore per divergenze tecnico-tattiche: “Il suo calcio non mi dava certezze, la fase difensiva era inquietante. Ho speso soldi per giocare col 3-5-2, non potevo continuare a discutere con lui ogni domenica”.

Alla ripresa degli allenamenti, fissata per martedì pomeriggio, i giocatori rimasti a Genova nella sosta per gli impegni delle Nazionali troveranno Ivan Juric pronto ad attenderli al centro sportivo di Pegli. Terzo mandato per il tecnico sulla panchina rossoblù, allenatore che secondo Preziosi fa al caso del Genoa. “Ho sempre pensato che fosse un buon allenatore e penso che sia anche l’allenatore giusto per il Genoa: ce l’avevo in casa, non avevo bisogno di fare scommesse”, le parole del patron dei liguri intervistato dalla “Gazzetta dello Sport”.

“Ero stanco di vedere certe partite dopo aver investito fra tutto una cinquantina di milioni: più di 10 per il riscatto di Lapadula, 12 compreso il riscatto per Favilli, 7 per Kouamé, e poi gli altri. Alla fine quello che mi è costato meno è Piatek…Durante e dopo la partita contro il Parma i miei dubbi sono aumentati, nonostante li avessi già prima- ha ammesso-. La nostra fase difensiva è stata inquietante anche contro il Sassuolo e domenica Siligardi Ceravolo sembravano fenomeni”.

Nel corso dell’intervista Preziosi ha anche svelato di essere stato a colloquio con l’ormai ex tecnico subito dopo la débâcle contro il Parma, discussione che non ha portato alla reazione sperata in Ballardini: “Siamo stati a colloquio per un’ora e mezza, gli ho dimostrato tutto il mio disappunto, ma praticamente ho parlato io e basta. Lui mi ha detto solo di aver sbagliato a mettere Medeiros. Non mi ha rassicurato, non mi ha fatto capire che sarebbe cambiato qualcosa”, ha proseguito Preziosi. “Non conta solo la classifica, ma come una squadra sta in campo: se dopo due mesi non ci sta bene, vuol dire che qualcosa non funziona. Anche quando abbiamo vinto non ho visto un buon Genoa. Sono grato a Ballardini per quanto fatto lo scorso anno, ma il calcio non vive di gratitudine: Ballardini si era guadagnato un credito, ma l’ha speso male”.

Infine il patron dei liguri ha detto la sua sul ritorno di Juric: “Ci siamo confrontati, abbiamo parlato a cuore aperto e lui ha valutato serenamente certi suoi errori del passato. Solo gli asini non cambiano dopo aver fatto tesoro delle esperienze negative e Juric è tutto meno che un asino, l’ho trovato diverso, più maturo. Sa che questo Genoa è impostato per giocare con il 3­-5-­2 e ne terrà conto. Non perché glielo imporrò io, ma perché capirà che è giusto così”. (fonte Sportmediaset)

15
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
figther
Ospite
figther

Ha ragione perché noi dobbiamo ciucciarci fra’ Cionfoli ovvero Pioli?

Joeph Goodman
Ospite
Joeph Goodman

Ecco un “Presidentissmo” delle banane. Lui si che sa mettere in campo gli allenatori. Tra uscite e nuove venute sceglie sempre i soliti. Nei giocattoli sarà bravo, ma nel calcio una mazza non sa raccoglierla. Gente è un mio parere, senza offesa!

Ciao
Ospite
Ciao

Correzioni riguardo la stupidita’ manca un Meno….poi poi c’e’ in in invece di un…..per certi intellettuali sono erroracci 😀

Ciao
Ospite
Ciao

Scusate.
Evito i quotidiani accuratemente…..roba da antichi…..gente che non sa farsi un’oinione personalmente,realmente stupida…..l’ignoranza la comprendo…la stupidita’ la comprendo….mi dite che hanno esonerato ballardini…..rido troppo……preziosi è considerato in intellettuale dal mainstream…..troppo divertente 😀

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Negli ultimi anni si assiste a un nuovo fenomeno nel calcio: la figura dell’allenatore protagonista. O, meglio, malato di protagonismo. Anche a Firenze ne sappiamo qualcosa: Montella, Sousa, e adesso anche Pioli. Allenatori che rifiutano di mettersi in discussione anche di fronte all”evidenza dei fatti, ovvero ai punti persi per i loro errori. Gente che si intestardisce in scelte tecniche assurde, che inficiano le performances della squadra, in omaggio a loto astruse teorie mai comprovate dai fatti, e che essi credono infallibili solo nella loro testa. E tutto questo solo perché hanno ottenuto il patentino a Coverciano. Bene ha fatto… Leggi altro »

Daroou
Ospite
Daroou

Mah, definire Ballardini e Pioli “allenatori protagonisti” mi pare difficile… hanno entrambi schemi tattici semplici (anche troppo) e non brillano certo per personalitá.

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Il protagonismo, caro Darouu, non ha niente a che vedere con la personalità forte o con gli schemi tattici complessi. Magari fosse così. Il protagonismo prescinde dalle effettive qualità che si possiedono, infatti significa solo CREDERE di avere qualità eccelse, quasi mai riscontrabili oggettivamente. E significa crederlo nella propria testa, anche se all’esterno si appare miti e accondiscendenti. Ma se ci rifletti, che mitezza e accondiscendenza ci può essere in un Pioli che insiste da un anno e mezzo a non provare mai nulla di diverso da quelle che sono le sue fisse, indipendentemente dai risultati?

Aristotele
Tifoso
Simone

“solo perché hanno preso il patentino a Coverciano ” , ma ti sembra poco ? Invece uno che non l’ha preso è migliore ? Che insegnano a Coverciano , gli origami ? Che ragionamenti , povera Italia !

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Ragionamenti del tutto normali Simone… La povera Italia lo è piuttosto a causa dei ‘ragionamenti’ di quelli come te, afflitti da analfabetismo funzionale e dipendenza da Facebook al punto da non saper interpretare un semplice testo… Ma chi ha mai detto che uno che non ha preso il patentino è migliore? Ma che accidenti scrivi?! Di certo il patentino attesta che qualcosa ti avranno pure insegnato, ma se poi non ci metti del tuo sei solo un ciuco calcistico come tanti e comunque non migliore di chi gioca a fantacalcio.

Diego da Casette
Ospite
Diego da Casette

Chissà come sono contenti Siligardi e Ceravolo del bel giudizio preso!

maurinho
Ospite
maurinho

Non perche’ glielo imporra’ lui. Macche’! Juric poveretto sta anche al gioco. Lo avra’ gia preso e esonerato due o tre volte. Certo sara’ a libro paga e quindi…..

Travares
Ospite
Travares

Questo è il presidente che molti avrebbero voluto al posto di della valle

Sangue Viola
Ospite
Sangue Viola

Mah, che pensa di vincere lo scudetto?

tomcat
Ospite
tomcat

Dovrebbe parlare cosi’ anche della valle, o meglio corvino, ma zitti non si puo’ pagare un altro allenatore!!!

AndreaCarrara
Ospite
AndreaCarrara

Quando si dice “parlare chiaro”. SFV

Articolo precedenteBergomi: “In trasferta la Fiorentina meritava di più. Non affrettiamo i giudizi”
Articolo successivoHancko: “Soddisfatto della Fiorentina. Voglio migliorarmi e mettermi in mostra”
CONDIVIDI