Primavera il sogno è finito: restano le lacrime dei ragazzi viola

Di Matteo Dovellini - La Repubblica Firenze

13



Come riporta la Repubblica Firenze, restano negli occhi le lacrime di Diakhate, uscito infortunato dalla finalissima con l’Inter. La disperazione dei giocatori viola, stremati e sconfortati mentre gli avversari esultano, ballano e confermano di essere ancora una volta la squadra da battere nel campionato Primavera. Perché se i nerazzurri hanno conquistato nove titoli in totale (solo il Torino c’è riuscito) e due consecutivi, un motivo ci sarà. Forse più di uno.

Basta pensare a Colidio, attaccante argentino classe 2000 che l’Inter ha pagato qualcosa come 7 milioni di euro dal Boca Juniors. Oppure il rinnovamento quasi totale, da una finale all’altra, negli undici iniziali a disposizione del tecnico Stefano Vecchi. Una maledizione per la Fiorentina, che in un anno ha collezionato tre finali consecutive e le ha perse tutte e tre contro l’Inter tra campionato e Viareggio Cup. Ma dopo rabbia e delusione, esce fuori l’orgoglio. Quello di una squadra che comunque se l’è giocata con chiunque e ha perso dai più forti. Arrendendosi soltanto ai supplementari, sfinita da una stagione entusiasmante ma decisamente sfortunata.

L’ultimo tricolore rimane quello del 1983 e del tecnico Vincenzo Guerini, conquistato nella doppia sfida contro il Cesena. Ma tra pochi giorni sarà già tempo di visite mediche e ritiro della prima squadra a Moena. «Tre finali in un anno sono tante e significa che la società ha lavorato bene – per dirla con le parole di Stefano Pioli, presente al Mapei Stadium come il suo collega Luciano Spalletti – Questi ragazzi meritano di essere seguiti e hanno dimostrato valori e qualità. Il salto in prima squadra non è da poco ma credo che qualcuno di loro sarà presto con noi » . In tanti sperano di passare dal ritiro in Val di Fassa per potersi mettere in luce e stappare la permanenza per la prossima stagione con Pioli. Cerofolini, Hristov, Ranieri, Diakhate, Valencic, Maganjic, Sottil, Gori. Sono questi i nomi da tenere d’occhio, tra promozioni coi grandi e prestiti per confrontarsi e mettersi alla prova. Sarà Pioli, insieme a Corvino e Freitas, a decidere chi rimarrà con la prima squadra e chi, invece, dovrà farsi le ossa in giro prima di tornare un giorno a Firenze. La speranza è sempre quella.

Perché al di là della conquista del titolo, quel che conta è formare i giocatori del futuro. Quei talenti che dovrebbero arricchire e completare le prime squadre. Negli ultimi anni sono usciti calciatori del calibro di Babacar, Bernardeschi e Chiesa. La Fiorentina ha deciso di puntare fortemente sui giovani e per questo diventa ancor più determinante fare le scelte giuste e non perdere per strada potenziali talenti. Un po’ come capitato con Zaniolo, cresciuto nelle giovanili viola ma poi svincolato e dunque lasciato andare via due anni fa. E’ stato uno dei protagonisti assoluti dell’Inter primavera e ha messo lo zampino anche in occasione del primo gol in finale coi viola.

La maledizione contro l’Inter, però, continua. «Siamo sempre arrivati in finale con lo spirito di chi può giocarsela ha detto Bigica – dispiace non aver portato lo scudetto a Firenze dopo tanti anni. Ma mi porterò dentro il ricordo di questi ragazzi, per sempre». Insomma, dopo la delusione arriva la lucidità. Quella di una società che comunque continua ad arrivare in fondo alle competizioni del settore giovanile. A questi livelli quel che conta è esserci. E la Fiorentina è arrivata ancora una volta a un passo dal sogno. Starà a Bigica, che ha rinnovato il contratto anche per la prossima stagione, provarci di nuovo. Starà a Pioli e alla dirigenza, invece, valutare quali giovani potranno rimanere in prima squadra. E quali invece proseguire il percorso di crescita, momentaneamente lontano da Firenze.

13
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Comunque Colidio 7 mln!! A me non ha fatto ne’ caldo ne’ freddo.

Maurizio
Ospite
Maurizio

Un altro luccicante successo del mago di Vernole. Affidiamoci fiduciosi a lui agognato dalle migliori società e fortunati solo noi ad averlo.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Il tuo post sembra ironico. Peccato che l’articolo dica la verità, e se l’avessi letto e capito….

Serenalacchini
Tifoso
violadalpiemonte

Bravissimi da applauso. E’ vero che l’inter è forte ma se la Fiorentina per ben due volte quest’anno ai supplementari vuol dire che siamo quasi alla pari.

Potini
Tifoso
Potini

Bravi comunque. L’importante è aver dato il massimo.

Mr. Dr
Ospite
Mr. Dr

Bravi ragazzi grazie lo stesso

Fulvio
Ospite
Fulvio

Perdenti anche col vivaio….

Luciano
Ospite
Luciano

Perdenti un cavolo guarda i giocatori usciti dal nostro vivaio che valore hanno e guarda quelli dell’Inter se sai fare di conto

DogmaX
Ospite
DogmaX

Luciano a maggior ragione siamo perdenti.
la società dichiara che in una dimensione come la nostra bisogna puntare sui giovani cresciuti qui.. poi quando vedi che la primavera ha diversi talenti cosa fai?? O li mandi in prima squadra un anno e li dai via al primo che capita o li dai via quando sono ancora in primavera a 1 mil scarso o a 0 (vedi piccini) e poi gli altri li vendono a 20 volte.

questo é non saper fare calcio… perché se tu societa dici che bisogna sperare nei giovani poi ci devi credere anche e tenerli il più possibile

Luciano
Ospite
Luciano

Capisco perfettamente e mi trovi d’accordo ma il mio riferimento vale solo per la primavera comunque preferisco i DV ai cinesi

Fulvio
Ospite
Fulvio

Può essere uscito anche Maradona dal nostro vivaio, ma alla fine? Cosa abbiamo vinto?

Luciano
Ospite
Luciano

Sono d’accordo per quello che riguarda la prima squadra ma la primavera è fatta per far crescere i ragazzi quindi la vittoria è quella

fagiano
Ospite
fagiano

poveri Bilanisti v’e’ rimasto solo di andare a trollare in giro aahahahahahaha con le propietà cinesi si fa propio una bella fine si ahahaah

Articolo precedenteSe Europa sarà, Gori in attacco. La stagione della Primavera lascia un’eredità
Articolo successivoEx Viola, Vargas a segno su punizione contro l’Ayacucho (VIDEO)
CONDIVIDI