Primavera, il sogno Scudetto… e Champions: chi vince va in Youth League

5



C’è una Fiorentina che sogna la Champions. Non solo la Women’s, legata al Milan e al possibile acquisto da parte dei rossoneri del Brescia Calcio Femminile (in caso di passaggio di proprietà, il Brescia – 2° classificato – potrebbe rimaner fuori dalla Champions proprio a favore delle viola, 3° in classifica). Ma anche la Primavera. Unica squadra maschile del panorama viola rimasta in corsa in questo inizio di giugno (le altre giovanili non si sono qualificate alle finali), la formazione di Bigica si gioca il sogno Scudetto dopo aver eliminato il Torino nel doppio confronto playoff. Insieme al Tricolore… c’è il sogno Champions.

Già, perché chi vince il campionato Primavera accede di diritto alla Youth League, la Champions League dei giovani organizzata dalla Uefa. Il criterio è semplice: per l’Italia, le formazioni Primavera di Juve, Napoli, Roma e Inter (grazie ai risultati delle prime squadre in Serie A) sono qualificate al percorso Uefa Champions League (insieme alle altre 28 squadre che formeranno i gironi della Champions ‘vera’), mentre la vincente del campionato Primavera seguirà il percorso Campioni nazionali. “Se una squadra è idonea per entrambi i percorsi, segue il percorso UEFA Champions League”, specifica la Uefa: Inter e Juventus, insomma, sono già certe di partecipare alla Youth League, mentre Atalanta e Fiorentina si giocano tutto nelle finali Scudetto.

Una spinta in più, insomma, perché potersi confrontare la prossima stagione con i giovani di Manchester City, Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco e altre big europee avrebbe un fascino speciale. Nel dettaglio, le 32 squadre Primavera (o Under 19) che entrano in gara in Youth League tramite il percorso UEFA Champions League si sfidano in gironi e in date identici a quelli della competizione maggiore. Le otto vincitrici dei gironi si qualificano direttamente agli ottavi, mentre le otto seconde accedono agli spareggi. Al contempo, le 32 squadre giovanili qualificate nel percorso Campioni nazionali disputano due turni a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno. Le otto vincitrici accedono agli spareggi. Negli spareggi, le otto squadre provenienti dal percorso Campioni nazionali sono padrone di casa e affrontano in gara unica le otto seconde del percorso UEFA Champions League, decidendo così le altre otto partecipanti agli ottavi.
La fase a eliminazione diretta inizia dagli ottavi e prevede sfide secche, fino alla finalissima.

In questa stagione, la Roma è arrivata terza nel girone di Youth League, Juve e Napoli ultime, mentre l’Inter (che dopo aver vinto la Primavera partecipò al percorso Campioni nazionali) è stata l’unica ad arrivare agli ottavi, dove ha perso con il Manchester City ai rigori. Chiaro che, comunque, è una strada complicata per la Fiorentina. Difficile, ma non impossibile. Perché i viola di Bigica hanno dimostrato qualità tutto l’anno nel nuovo campionato Primavera 1. E soprattutto una crescita evidente da metà stagione in poi. I gigliati sfideranno martedì pomeriggio (ore 18 allo stadio Ricci di Sassuolo) l’Atalanta in semifinale Scudetto: i nerazzurri (che saranno privi della stella Barrow) hanno vinto il campionato finendo a +8 dai viola, ma negli scontri diretti contro i gigliati non hanno mai vinto. Atalanta-Fiorentina finì 0-2 (Maganjic, Sottil), Fiorentina-Atalanta 1-1 (Barrow, Hristov). La Fiorentina di Guidi un anno fa eliminò la Dea ai quarti delle Final Eight, con l’1-0 firmato Mlakar: stavolta ci riproverà con 7-8 giocatori che erano in campo anche a giugno 2017. Nell’altra semifinale, invece, si sfidano Inter (2° in campionato) e Juve (che a sorpresa ha eliminato la Roma). La finalissima è in programma sabato 9 giugno, ore 20.45. Il sogno tricolore… e Champions League.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
vixo
Ospite
vixo

a livello primavera la Fiorentina ha lavorato molto bene ed i frutti si iniziano a vedere , avanti cosi’ , del retso è l’unico modo che abbiamo per scovare dei talenti

Luciano968
Ospite
Luciano968

Quindi…. Il Milan acquisisce il Brescia e ca in coppa… Così come la juve aveva acquisito il Cuneo andando diretta in A femminile…
Allora dico io, perché non trovare uno sceicco che ci fa acquisire i suoi 34 (o 36) scudetti e pure le coppe (poche Champions)???
Così tanti contenti e i gobbi muti!

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

A Cognigni gli piglia male a pensare ai’ tetto ingaggi della Primavera se si qualifica in Youth League…

camparino
Ospite
camparino

vai plusvalenzine!!!!

maurizio milano
Ospite
maurizio milano

?????????vai ??????????

Articolo precedenteLa crescita di Chiesa è un affare di famiglia: babbo procuratore, la mamma vuole che studi
Articolo successivoLe nuove date del mercato: si chiude il 17 agosto, in inverno fino al 18 gennaio
CONDIVIDI