I pro e i contro del ritorno del Corvo. Vecchia guardia messa alla porta, tetto ingaggi, giovani per future plusvalenze

118



‘La gestione passata’. Così più volte hanno apostrofato il ciclo Pradé-Macia il dg Pantaleo Corvino ed il Presidente Mario Cognigni. Gestione, tra altro, spesso messa in cattiva luce per l’ormai famoso buco di bilancio lasciato in eredità al Corvo. Quella gestione ha lasciato una filosofia di lavoro causa di quasi tutti i grattacapi che Corvino stesso adesso si è ritrovato in agenda. Alcuni passati, altri presenti, ed altri ancora prossimi futuri. Se c’era da fare un piccolo sacrificio economico, Pradé lo faceva. Esempi: il contratto pesante di Gonzalo Rodriguez, che poi con l’avvento di Corvino ha trovato un muro. Ma anche quello di Babacar. Fuori da ogni logica per un panchinaro nelle idee di Corvino. Fino ad arrivare a Borja Valero. Per gli over 30 Corvino ha rigidi parametri, e li ha sempre avuti. Per Pradé, invece, la carta d’identità contava relativamente. Esempio: Pizarro, Aquilani su tutti. E mentre la precedente gestione aveva promesso rinnovo per altri due anni, alle stesse cifre, al ‘sindaco’, Corvino non ci ha voluto sentire da nessun orecchio su questo argomento fin dal primo giorno dal suo arrivo. Da qui il lento tira e molla. Che per la Fiorentina è un molla. Cioè: Borja resta ma senza rinnovo. Se a lui sta bene ok, e a Borja starebbe anche bene così pur di restare a Firenze. Ma non all’agente dello spagnolo che vorrebbe veder mantenuta la promessa di Pradè. Sulla quale però Corvino non ci sente.

Tetto ingaggi. Più del vecchio 2,5 milioni netti Corvino non va. Lo ha sempre fatto, e con Bernardeschi sta accadendo di nuovo.

La vecchia guardia è stata di fatto messa alla porta. Giocatori legati all’ex tecnico, all’ex ds, via. Chi per volontà del club, chi per propria scelta. Kalinic l’esempio del secondo caso.

Le future plusvalenze sono il chiodo fisso di Corvino. Indispensabili per chi guarda prima al bilancio. Non per scelta propria, certo. Ma per input della proprietà. Tant’è che tutti i giocatori portati da Corvino hanno come principale caratteristica l’esser giovani, si, ma soprattutto rivendibili per fare plusvalenza. Diks, Dragowski, Gaspar e Milenkovic ne sono l’esempio. Appeal internazionale oggi, cercando di rivenderli domani. Non certo acquisti alla Montolivo e Pazzini, presi con l’obiettivo di lottare per lo scudetto entro cinque anni.

Questo è Corvino. Che piaccia o meno. Nessun tira e molla è consentito. E per chi era abituato a trovare terreno fertile attraverso dialogo e riconoscimento, ritrovarsi un muro ha creato qualche squilibrio. Pioli ha subito sposato la linea dirigenziale.  Chi non è felice e motivato può andare altrove.

E così probabilmente sarà.  Kalinic e Bernardeschi su tutti. Il giro di boa é già scattato. E non da oggi. Pro e contro della filosofia di Corvino sono chiari. Eventuali risultati diranno se l’estate di Corvino atto II sarà stata da pollice verso o approvata. Il giudizio sul suo operato, al momento, è sospeso.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Alfredo
Ospite
Member
Per chi ha la memoria corta ricordo che Corvino nella precedente esperienza ha speso circa 230 milioni incassandone circa 125 (cito da fiorentina.it del 20.03.2012) e il migliore piazzamento è stato il 4° posto nelle stagioni 2007/2008 e 2008/2009 con il rischio della serie B nella ultima stagione 2011/2012. Non sto a tediarvi con l’elenco dei bidoni strapagati per il quale rimando all’articolo sopracitato. Quest’anno “grazie” ai giocatori acquistati dalla precedente gestione di Pradè (B. Valero, Rodriguez, Vecino, Badelj, Kalinic, Astori) e non certo ai nuovi acquisti del corvo si è ottenuto un tristissimo 8° posto. Con la gestione Pradè (con entrate totali per circa 137 milioni 3 uscite per circa 129- cito da fiorentina.it del 24.05.2016) sono stati acquistati i giocatori che compongono almeno sino ad ora l’ossatura della squadra e sono stati ottenuti quattro quarti posti (di cui uno è un terzo posto che ancora grida vendetta) ed… Leggi altro »
Macwalt
Ospite
Member

e allora il Corvo l’anno passato ha sbolognato circa 38 giocatori chi li avevava acquistati? sfv

viola55
Ospite
Member

Ma perchè Montolivo e Pazzini erano stati presi per lottare per lo scudetto?

Fabio
Ospite
Member

Non ha mai azzeccato un acquisto in tutta la sua vita di D.S., quando prende giocatori sconosciuti restano tali, quando prende giovani o li strapaga ed allora si rivelano buoni acquisti o finiscono per rilevarsi giocatori scarsi. Nell’ultimo mercato di gennaio prima dell’esonero aveva toccato il fondo, peggio non era possibile, averlo ripreso è un incubo.

Pier
Ospite
Member

Potreste aver la delicatezza di togliere la parola “pro” dal titolo o intendete gli eventuali “pro” solo per la proprietà e non la squadra? Comunque anche su questo qualche dubbio ce lo avrei….

LEMAC
Ospite
Member

Se Corvino continua ad acquistare degli emeriti brodi, così come il campo abbia confermato che nessun giovane acquistato nella passata stagione sia emerso, di plusvalenze ne farà pochine ahiloro! Corvino è uno scopritore di talenti col contagocce, a Firenze aveva portato il solo Jovetic e a Bologna Diawara. Di conseguenza NN è tagliato per questo mestiere, meglio di lui hanno fatto ds di altre squadre, Palermo, Udinese, Lazio, Sassuolo, Genoa, Torino etc etc…. Corvino dimettiti

Marco Siena
Ospite
Member

Io ho smesso di abbonarmi, dopo quasi quarant’anni, da quando è tornato lui. E ho detto tutto. Ma di chi o di cosa stiamo ancora parlando? Quando arrivò Pradè, questo aveva rischiato di farci retrocedere ed aveva lasciato un buco di bilancio di quaranta milioni. Io ho buona memoria per sfortuna dei Della Valle e come me migliaia di altri…

MoNrOo
Ospite
Member

Ti sbagli, non era sotto di 40mln, leggiti i bilanci.
Il buco lo fece Pradè l’anno dopo, con gli acquisti di Rossi, Gomez, Ilicic ect. in parte coperti da Jovetic, Ljajic e infine Cuadrado.
O meglio, il tentativo fallito di andare in CL generò il buco che è stato ripianato quest’anno.

pier
Ospite
Member

Io non so del buco di 40 mil che probabilmente c’era e che Pradè non ha certo ripianato ma comunque la storia che tutto il nostro buco sia per l’acquisto di Rossi e Gomez e dei loro stipendi e di non aver fatto la CL in quell’anno sono balle spaziali comode alla società perchè credibili mentre forse è più credibile che il buco vero ci fosse già prima grazie al mago e non sia certo migliorato dopo Gomez e Rossi ,ma non aver fatto la CL, per come la proprietà sta gestendo la Fiorentina, è stato un guadagno per i conti, vero, Gnigni?

afiweofiw
Ospite
Member

Ma è così che si fa grande una squadra, i buchi si ripianano in tanti modi, siamo arrivati 4 una marea di volte, arrivato Corvino ottavi. Sei più contento?

IlMilanese
Ospite
Member

Con Prandelli. Chi era il DS?
Prova a indovinarlo tu che sai tutto!

Fabio
Ospite
Member

Perfettamente d’accordo con te.

dan
Ospite
Member

tutto cio’ che ha mercato se lo vende, anche la mamma se potesse ahahahah

Francoviola
Ospite
Member

Se questa è la filosofia è assolutamente condivisibile, noi siamo questo, è inutile illudersi di essere ciò che non possiamo essere. La cosa però che spero è di vedere qualche nostro giovane in campo.

PecosBill
Ospite
Member

Questa volta non voglio essere cattivo e ti chiedo solo: sindrome di Gubbio ancora non debellata?

dan
Ospite
Member

mamma mia che tristezza e che rassegnazione ! La paura del fallimento e’ stata tale che accettate tutto, anche di non sognare piu’

Francesco900
Ospite
Member

Bravi….davvero un bell’articolo

Francesco
Ospite
Member
Io non ero un grande estimatore di corvino quando qualche du’una l ‘indovinava ( Jovetic, Nastasic, Toni dallo Zampa per 10 mil e Melo alla Juve per 25 dei gioiellini!) e di molte le bucava (tutti i “nuovi” Van Basten che non hanno mai visto il campo e a volte pure pagati abbastanza), figuriamoci adesso. Diciamo che se non sono cattivo nel commento e’ per qualche cosuccia fatta in passato. Ma dovessi solo guardare ‘anno scorso, sarebbe da licenziamento in tronco. Vedremo quest’anno. Per ora (ma non in base all ca*****te sparate da giornalai e vari, ma in base a quello gia’ fatto o, anche piu’ grave, non fatto – vedi dare una data DEFINITIVA a Bernardeschi per la risposta) i PRO del ritorno si quantificano con il la crescita del fatturato nella vendita di lampredotto e vino novello, mentre i contro nell’innalzamento della pressione di noi tifosi. E mono… Leggi altro »
woyzeck
Ospite
Member

Corvino è anche quello che non ha preso Verratti perché altrimenti “splafonava” il monte ingaggi…

Magnifico Messere
Ospite
Member

Un pensionato a dirigere un azienda non s’è mai visto.

pratociri
Ospite
Member

L;’unica operazione che mi fa stimare i’ Corvo é la conferma di Tomovic

dan
Ospite
Member

non ha mercato, non ci guadagna nulla

Spartaco
Ospite
Member

Simone ha gia giudicato sportiello che non ha mai giocato r saponara che ha giocato pochissimo,aspettiamo a giudicarli,ma che tifoso sei minchione?

PecosBill
Ospite
Member

Veramente Saponara è stato GIUDICATO al Milan!!!!!

Pier
Ospite
Member

Verissimo! Non è un fenomeno ed è pure in precarie condizioni fisiche….

dan
Ospite
Member

ancora vuoi aspettare ??? Sono quindici anni!!! Testina

PecosBill
Ospite
Member

I contro:

Guilherme Raymundo do Prado
Caetano Prósperi Calil
Boadu Maxwell Acosty
Davide Brivio
Matthias Lepiller
David Enrique Mateo
Alex Costa dos Santos
Filipe Gomes Ribeiro
Anthony Vanden Borre
Arturo Lupoli
Ondrej Mazuch
Jan Hable
Pape Moussa Diakhaté
Manuel Da Costa
Nikola Gulan
Jefferson Andrade Siqueira
Francesco Di Tacchio
Savio Nsereko
Keirrison de Souza Carneiro
Haris Seferović
Franco Semioli
Sebastian De Maio
Amauri Carvalho de Oliveira
Gianluca Comotto
Luciano Zauri
Sergio Berardo Almiron
Artur Boruc
Piergiuseppe Maritato
Amidu Salifu
Marcos Vinícius Santos Miranda
Ramzi Aya
Lorenzo Morelli
Edoardo Pazzagli
Giuseppe Pandolfi
Federico Carraro
Simone D’Anna
Alessio Fatticcioni
Diego Cenciarelli
Gustavo Campanharo
Marco Giovannetti
Matteo Chinellato
LorenzoTafi
Paolo Rozzio
Andrea Paolucci
Michele Pazienza
Bogdan Lobont
Danilo D’Ambrosio
Marco Di Loreto
Andrea De Falco
Thomas Cortese
Alessandro Turchetta
Stefano Del Sante
Riccardo Lattanzio
Matteo Arati
Alessandro Potenza
Massimiliano Tagliani
Papa Waigo N’Diayè
Samuele Bettoni
Dario Fedi
Luca Petri
Marco Romizzi
Gaetano D’Agostino
Cristiano Zanetti
Vlada Avramov
Reginaldo Ferreira da Silva
Emiliano Bonazzoli
José Ignacio Castillo
Felipe Dias da Silva Dal Belo
Mario Ariel Bolatti
Houssine Kharja
Daniele Cacia
Anfdrea Lazzari
Gianni Munari
Santiago Martín Oliveira Silva (El Tanque)
Rubén Ariel Olivera da Rosa
Hernan Toledo
Kevin Diks
Hrvoje Milic
Maxi Olivera
Sebastian Cristoforo
Carlos Salcedo
Sebastien De Maio
Carlos Sanchez

Simone
Ospite
Member

Vero !!! Ha comprato un sacco di brodaglia ma d’altronde cosa vogliamo pretendere Abbiamo l’unico d.s che quando parla non ci capisce niente nemmeno lui…..

PecosBill
Ospite
Member

I Pro:

Jovetic
Laijc
Toni
Mutu
Vargas
Gilardino
Frey

Quelle pochissime volte che i PRESCRITTI DI CALCIOPOLI gli hanno riempito il portafoglio prima di andare al supermercato.

Francesco Londra
Ospite
Member

Ti dimentichi Nastasic , Ryder e Felipe Melo che han fruttato bei soldini..La gran parte portati da Ramadani (che parlava anche con Prade’) e da Prandelli direttamente..

PecosBill
Ospite
Member

Si, forse Nastasic e Felipe Melo ci posono stare perché fruttarono una bella plusvalenza (quella cosa tanto cara ai Prescritti).
Matos direi proprio di no; venne acquistato a 500 mila euro e venduto a tre milioni. Ce ne stanno a bizzeffe di situazioni analoghe alla sua.

Matthew
Tifoso
Member

Perfetto poiché vero e non opinabile.
Corvino è quello, stavolta poi richiamato in modalità Curatore Fallimentare delle Ambizioni Viola, c’è da aspettarsi solo il peggio.

FV.

Fabio
Ospite
Member

Mutu Gilardino e Frey se sono venuti a Firenze dobbiamo ringraziare solo Prandelli. Corvino neppure sapeva chi erano.

PecosBill
Ospite
Member

Verissimo. Ma siccome bisogna fare un “dare” e un “avere”, occorre necessariamente computare i tre che hai citato nella prima era del Mago del Salento.

ivan
Ospite
Member

non ci vuole mica la scala per capire che gli acquisti piu impegnativi potranno essere fatti solo dopo che si è cominciato a vendere i vari kalinic e bernardeschi.

non ci vuole mica la scala per capire che ad oggi quei due sono ancora giocatori viola per cui non si può comprare nessuno per sostituirli.

ma già… che lo sto dire a fare…. taliban.

Gore
Ospite
Member

A livello sportivo non ha portato assolutamente niente. Solo danni. Però a portare i soldi non è niente male. Peccato che dei soldi i tifosi se ne fanno poco.

contailpelo
Ospite
Member

qualcuno che spieghi a questo genio che l’essere umano è cambiato non è vero che si campa molto di piu si vive un po di piu ma la grande novita umana degli ultimi 40 anni è che l’eta giovanile è incredibilmente raddoppiata! per concludere: a 30 anni si è ancora giovani! anche nello sport calcio compreso.per lui i 100 e passa goal che di natale o toni o totti realizzati dopo i 30 anni li avrebbe buttati nel c…o fermatelo santo iddio!

Lupo viola
Ospite
Member

Vediamo se quest’anno avete la fortuna che abbocchino 20.000 lucci, se si hanno ragione a far queste politiche da salvezza!

Tresantiviola
Ospite
Member

Ma non interessa il risultato sportivo se negli ultimi anni di Corvino il quarto quinto posto era il nostro scudetto di qui in avanti dirà che per le nostre possibilità sarà al massimo il sesto posto il nostro scudetto per cui se arriviamo settimo o decimi è andata abbastanza bene purtroppo non benissimo ,la politica sara questa è guardate non ci sono margini di miglioramento perchè se viene per caso indovinato un buon giocatore nei vari mercati al risparmio non è che vada ad affiancarsi ad un’litro per costruire una squadra forte e vincente ma verrà ceduto al primo mercato utile ,praticamente credete a quello che volete ,sperate in tutto quello che volete i leccavalle continuino ad esserlo come quelli contro ma la situazione fino a quando ci saranno loro sarà questa è basta .

Viola 56
Ospite
Member

Posso essere anche d’accordo comprare i giovani e poi fare plusvalenza. Però una base di giocatori esperti ci vuole,, altrimenti ci dicano chiaro che questa società più di così no può allora noi tifosi sapremmo come comportarci, non prenderci in giro promettendoci la qualificazione in Europa, così facendo noi diventeremo la succursale delle big e quando ci andrà bene saremo a metà classifica. Sempre Viola.

jack
Ospite
Member

Primo anno : ottavo posto . Vediamo il
proseguimento di questo sopravvalutato .
Vuole fare le plusvalenze con Gaspar e
Diks . Buffissimo . Bolognizzazione , ha scritto
un utente , giustamente . Ci siamo , in pieno .
Però Pradè a 4 mln ha anche preso Schick ,
quindi , cosi paragoni proprio non ci stiamo .
Paradossalmente , Pradè ha sbagliato di più
quando ha avuto più soldi da spendere , come
con Gomez-Rossi . Per il resto , Pradè se lo
mangia Corvino .

Corso
Ospite
Member

Le plusvalenze le ha già fatte o forse segui le freccette. E senza plusvalenze vai in lega pro. Vero VCG?

Nando
Ospite
Member

Ogni Società deve tenere sotto controllo il bilancio e su questo siamo perfettamente d’accordo. Ma la gestione Corvino è ormai quella di un Dirigente obsoleto e come tale dovrebbe dimettersi e lasciare ad altri l’incarico che ricopre . Forse quando gli abbonati scenderanno sotto i diecimila e l’entusiasmo dei tifosi definitivamente sotto le suole delle scarpe la Proprietà se ne accorgerà!!!Speriamo che non sia troppo tardi. Forza Viola sempre!!!!!!

Nicola
Ospite
Member

PRO : solo alcuni ristoratori di Firenze sono entusiasti

Simone
Ospite
Member

Ricordo che fu lo stesso imbranato Corvino a lasciare un grosso buco a Prade e Macia anni fa…. comunque questo DS non mi piace per nulla… è ormai alla frutta, e lo dimostrano i vari Oliveira, Milic, Saponara, Sportiello, Cristoforo… Prade per fortuna ha lasciato Hagi in eredità… Corvino quei contatti non sarebbe mai riuscito a trovarli… vuoi per carattere, vuoi per mancanza di stile in trattativa…

Abelardo
Ospite
Member

Ma Corvino dopo aver venduto Bernadeschi,Kalinic,Vecino,Borja Valero eccetera .,rimpiazzati da tutti quegli illustri sconosciuti e magari dal mitico Paletta,tragico difensore recordman per espulsioni ed autoreti, poi Corvino la farai una scappata a Firenze per farti applaudire dai tifosi viola?

(EX) Tifoso
Ospite
Member

Sì ma il titolo è ingannevole. C’è scritto “pro e contro” ma io vedo solo contro. I pro dove sono?

Antonino
Ospite
Member

Corvino non transige con i trentenni? Quindi fosse stato alla Juventus avrebbe distrutto la squadra che ha vinto lo scudetto, la coppa Italia ed ha fatto la finalissima della Champion??? Ma per piacere, cacciatelo via!!!! Dove sono tutti i giocatori che ha portato la scorsa estate? Alcuni (che potrebbero essere solo delle seconde alternative) sono rimasti solo perché avevano l’obbligo del riscatto.

Tresantiviola
Ospite
Member

Hai ragione ma alla Juventus non ragionano come in Fiorentina,loro concorrono per vincere tutto il possibile e tengono chi gli aiuta a raggiungere il massimo di questi obbiettivi , in Fiorentina pensano alla plusvalenza e basta per cui ci vogliono solo giovani fino ai 28/29 anni massimo che hanno un buon mercato, poi se i risultati sportivi non arrivano cosa importa,li hai mai visti presidente o proprietà incavolati perché in quindici anni non hanno vinto nulla ,no e allora !!!!!! .

Gasgas
Ospite
Member

La storia parla chiaro: Corvino uguale mediocrità. La lista di bidoni che ha portato a Firenze è ineguagliabile. Nessuno arriverà mai a tanto. Ma ha gli amici giornalai….

Antonino
Ospite
Member

Non vedo un solo pro verso Corvino. Qual è la sua storia in serie A? A Firenze con una disponibilità economica quasi illimitata non è riuscito a vincere nulla. Farà pure delle plusvalenze che poi però spregherà inesorabilmente comprando giocatori che nulla hanno a che fare con la Fiorentina. Prade senza spendere (con la sola cessione di Nastasic) costruì uno squadrone con i vari Gonzalo, Savic, Cuadrado, Alonso, Pizarro, Aquilani, Valero, Mati, Joaquin. Peccato i gravi infortuni di Rossi e Gomez viceversa avremmo giocato per il titolo.

Giacomo
Ospite
Member

Sono scettico se su tutte queste operazioni che impazzano Pioli dica e dice la sua

Giacomo
Ospite
Member

Corvino al capolin(e)o

Luigi M
Ospite
Member

Non mi sono mai piaciuti i cavalli di ritorno. Corvino nella passata gestione fece transitare a Firenze decine di giocatori che non si sono mai visti in campo, ai i quali la Società Viola ha pagato lo stipendio. Perché dopo quella esperienza ADV lo ha richiamato a Firenze?
Ho una spiegazione sola ed è di tipo economico, Corvino “compra e vende” ha fatto guadagnare la Società. Discorso diverso è sui vantaggi tecnici ottenuti dalla Viola con i giocatori acquistati da Corvino.

gonzo bonzo
Ospite
Member

Cari tifosi vicini e lontani non avete di che preoccuparvi qui non si manda via nessuno semmai sono i giocatori e gli allenatori che vogliono andarsene…..

e se qualcuno va via la “nostra” squadra è talmente ambita che giocatori del calibro di Messi o C. Ronaldo fanno la fila per venire da noi per un pugno di riso e pertanto possiamo procedere tranquillamente con il rimpiazzo di quei giocatori finiti arrivati alla fine di un ciclo,…..

e fare le cosi tanto agognate plusvalenze che fanno vincere scudetti e coppe.

La gallina deve sempre fare due uova ciascuno con due tuorli……..

Sempre!!!! anche mentre viene cucinata

claudio
Ospite
Member

Ragazzi mettiamo il cuore in pace. Per diversi anni si galleggerà tra 8 e il 12 posto.

IlMilanese
Ospite
Member

Ma quando c’era il Pranda chi era il DS? A parte l’ultimo anno non mi pare si sia arrivati sempre fra l’ottavo ed il dodicesimo posto anzi……solo Champions (con 4 squadre….)

simmi
Ospite
Member

Quqndo c’era Prandelli, i giocatori migliori sono arrivati per merito di Prandelli, volevano giocare con lui perché lo avevano fatto al Parma, Mutu, Frey, Gilardino, ecc. Corvino da solo non ci sarebbe mai arrivato…

claudio
Ospite
Member

Ma perchè bisogna aspettare l’estate. Una campagna acquisti con questo modo di pensare, ha già fatto lo scorso hanno. i risultati sono stati evidenti a tutti UN DISASTRO.
Quindi sarebbe da licenziare SUBITO

francesca
Ospite
Member

C”è un luogo comune che attribuisce a Corvino un mercato scadente coin relativa dequalificazione della squadra.Corvino è un grande intenditore di calcio(dategli i quattrini e vedrete) solo che bisogna considerarlo come uomo dei DV,di cui fa gli interessi all’estremo,e non dei tifosi.A Corvino i DV hanno dato rigidi dettami ed egli li osserva fregandosi della piazza perché della piazza se ne fregano i padroni che tirano per la loro strada,che è quella di rimanere a vita proprietari della Viola e non sganciare il becco di un quattrino(nonostante le voci interessate che ci dicono che siamo fortunati ad avere questi signori ed un ex campione è stato dopo 15 anni assunto per dire proprio questo e solo questo).Ed allora non spariamo sul bersaglio sbagliato !

Roberto Francia
Ospite
Member

Bene allora via i DV da Firenze! Con il flair play finanziario ci hanno divertito assai o meglio ne abbiamo le p…e piene!

claudio
Ospite
Member

E’ facile fare la campagna acquisti quando puoi spendere e spandere. Compri i giocatori piu forti e vedei che l’azzecchi tutti. Ma invece il “saper di calcio” lo fai quando compri un POGBA a paramentro zero a 18 anni, Li fai senza soldi, e li che si capisce se davvero di calcio ne sai. E’ corvino è un fallimento. Di calcio ne capisce davvero poco. Infatti a preso centinaio di giocatori inutili.

walter firenze
Ospite
Member

corvino indegno

Robert Parish
Ospite
Member

Ma la cosa più è fastidiosa è quella di sentirsi dire dai giornalisti ed opinionisti al servizio della societa:
” aspettiamo di vederli prima di giudicare questi giocatori”.
E’ già meglio rispetto all’ anno scorso quando si sentiva dire che la rosa si era rinforzata perchè era coperta in tutti i settori.
Comunque ciò che disse Monchi (allora DS del Siviglia) un paio di anni fa, lo stiamo mettendo in pratica alla perfezione.
Se tu compri e vendi senza un progetto tecnico vuol dire che sei un mercato.

Gino
Ospite
Member

Corvino e il suo entourage sono il male di questa fiorentina…prima ce ne sbarazziamo meglio è per tutti

PecosBill
Ospite
Member

Il vero male sono i prescritti di calciopoli. Poi viene l’analfabeta calcistico.

china osmannolo
Ospite
Member

hai lagione pecos sei ploplio un glande

wpDiscuz
Articolo precedenteSeconda vita Maldini: giocherà a tennis con i professionisti
Articolo successivoConfederations Cup, gol annullato a Portogallo con Var
CONDIVIDI