Prof.Castellacci: “Rossi, i tempi di recupero non partono da ora. Per il Mondiale…”

    0



    Rossi senza stampelleIl professor Castellacci, medico della Nazionale italiana, ha parlato a RadioBlu della situazione di Giuseppe Rossi: “Dovrebbe recuperare in ottica Nazionale. C’è stato un momento di apprensione, ma la sollecitazione al crociato era normale che ci fosse dopo la lesione al collaterale. Andava valutata questa sollecitazione, e Steadman evidentemente ha valutato che non ci sarà bisogno di interventi chirurgici. Siamo contenti, l’apprensione era tanta e questo ci tranquillizza. Siamo a fine gennaio, i tempi ci sono perché possa recuperare. La guarigione del collaterale è fisiologica: a seconda del grado un legamento cicatrizza in due mesi/due mesi e mezzo. Poi bisognerà anche rafforzare il tono muscolare. Lui la lesione l’ha già avuta diverso tempo fa, e questo non va perduto: i tempi non sono due mesi da ora, diventa un globale. Il periodo già passato e quello che deve passare. La cicatrizzazione del collaterale avviene in due mesi/due mesi e mezzo, poi c’è il potenziamento muscolare e la rieducazione. Facendo la somma si vedono i tempi: essendo a fine gennaio siamo ottimisti per recuperarlo per la Nazionale. Per lui sarebbe fondamentale riacquistare il ritmo partita prima del Mondiale, sia dal punto di vista di sicurezza del ginocchio che dal punto di vista mentale. Se avesse dovuto ricorrere ancora ai ferri per lui sarebbe stato micidiale. Questo ultimo responso gli darà una spinta emotiva eccezionale conoscendolo”.