Progetto sociale Toscana Aeroporti-Fiorentina: la prima tappa oggi alle Piagge

2



Presenti all’evento i vice presidenti Gino Salica e Roberto Naldi, il capitano viola Pezzella e il giovane Montiel.

Come si apprende dal canale mediatico viola, è stato il “Centro polivalente di azione sociale Metropolis”, nel contesto territoriale delle Piagge, ad ospitare la prima visita dei viola nell’ambito del progetto sociale che è alla base della partnership tra Toscana Aeroporti e ACF Fiorentina.

Il vicepresidente di ACF Fiorentina Gino Salica, il capitano German Pezzella e Tòfol Montiel insieme a Roberto Naldi vicepresidente esecutivo di Toscana Aeroporti e all’Assessore al Welfare Sara Funaro hanno incontrato oltre 50 ragazzi del Centro nel corso delle attività del dopo scuola. Un’occasione unica per i bambini per conoscere i loro idoli, soddisfare le loro curiosità sulla vita dei calciatori viola, raccogliere foto e autografi e trascorrere un pomeriggio in loro compagnia.

Grazie a Toscana Aeroporti i bambini hanno ricevuto in omaggio i gadget ufficiali della Fiorentina e sono stati invitati ad assistere a Fiorentina – Empoli il prossimo 16 dicembre. Proseguono infatti con il derby toscano gli inviti solidali in Maratona che questa volta saranno rivolti a 100 ospiti di realtà e centri che si occupano di minori sul nostro territorio. Per l’occasione sarà presente anche la Compagnia di Babbo Natale – associazione nata nel 2007 con l’obiettivo di coinvolgere imprenditori e professioni nei travestimenti da Babbi Natale per supportare iniziative benefiche a favore di bambini e famiglie bisognose – che accoglierà i bambini nel piazzale di Maratona.

La visita al Centro Metropolis è il primo di una serie di incontri che ACF Fiorentina e Toscana Aeroporti organizzeranno nel territorio fiorentino a corredo del programma di inviti allo Stadio che toccherà per tutta la stagione centri anziani, pubbliche assistenze, associazioni per i disabili, centri di accoglienza per la marginalità, comunità di accoglienza per minori, realtà che operano a favore delle donne e di detenuti ed ex detenuti, centri per profughi e richiedenti asilo e molte altre associazioni fiorentine che fanno la differenza per i meno fortunati. L’obiettivo è quello di offrire occasioni di svago, condivisione e integrazione in occasione delle partite casalinghe di ACF Fiorentina.

Queste le dichiarazioni del vicepresidente viola, Gino Salica, a margine dell’evento:

Ci teniamo a ringraziare Metropolis per il lavoro che stanno facendo per una zona difficile e complicata della periferia di Firenze. Tutte le volte che possiamo dare un contributo, se non altro con la nostra presenza, lo facciamo molto volentieri. E’ veramente un grande incoraggiamento a tutti quelli che svolgono un lavoro utilissimo per il sociale. Due realtà importanti come le nostre hanno il dovere di dare un minimo di sollievo, di solidarietà, a queste aree che vivono in momenti di difficoltà. Abbiamo avviato da qualche mese un progetto insieme e siamo contenti di passare con i nostri giocatori qualche ora con questi ragazzi, che vedo molto incuriositi, contenti di questa partecipazione. Grazie a questa collaborazione con Toscana Aeroporti nel derby con l’Empoli verranno allo stadio un centinaio di questi ragazzi, e speriamo di fargli vivere una bella domenica”.

2
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Giancarlo
Ospite
Giancarlo

…..se si perdono tutte e si retrocede, il Salica in questione direbbe… “, fieri di aver dimostrato la nostra sinergia-polivalente inerente il welfare. Sono state tutte meravigliose giornate di sport e di sole, e questo ci rende orgogliosi come non mai, ed entusiasti nell’affrontare un futuro ancora più radioso”

Vinicio
Ospite
Vinicio

Quando c’è una cosa che non c’entra niente con la Fiorentina col calcio Salica è sempre in prima fila.
Società di fresconi.

Articolo precedenteWomen’s, domani il derby in Coppa Italia. Cincotta: “Abbiamo ancora fame, vogliamo vincere”
Articolo successivoFrosinone, Moreno Longo sgrida Sportiello: “Deve capire che non è più a Firenze”
CONDIVIDI