Provaci ancora, Nikola. Prova opaca al San Paolo, torna al Franchi dopo l’acuto con la Juve

2



Si torna a giocare al Franchi, e negli occhi di tutti c’è ancora quell’esultanza di Kalinic, sotto la Maratona, dopo il gol a Buffon. Gioia poi raddoppiata da Badelj e Chiesa, che contribuirono a stendere i bianconeri. Prova non sensazionale, al San Paolo, per Kalinic. Una sola vera occasione, quella del primo tempo su bell’assist di Maxi Olivera. Ma controllo non perfetto, e palla che sfila via in area.

Per il resto, sempre stretto nella morsa di Maksimovic e Albiol, mai servito in velocità o verso la porta. Ma apparso anche meno ‘energico’ del solito, Nikola. Che pure era atteso al rientro dopo il no alla Cina. Un valore simbolico enorme, per il popolo viola.

Quel pubblico che domenica, al Franchi, è pronto a riabbracciare il suo numero 9. Memore di quell’acuto contro la rivale di sempre, di quella corsa sotto ai tifosi, in una gioia collettiva. Di lì a pochi giorni, Kalinic avrebbe fatto esultare ancora Firenze gridando il proprio no ai soldi della Cina. Ora il croato è chiamato a tornare trascinatore, a suon di gol. Il Franchi, a dire il vero, non è il suo terreno preferito per segnare, perché in casa ha siglato appena 11 dei 26 gol in maglia viola.

Ma contro il Genoa, per continuare la risalita verso l’Europa, serve soprattutto lui, Nikola Kalinic. Dopo il gol alla Juve, dopo la prova opaca al San Paolo.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Marullo
Ospite
Marullo

Mi sa che han ragione i pessimisti, Bucchioni stasera diceva che i cinesi non si sono affatto dileguati ,ma puntano decisamente su Nikola portando l’offerta per l’ingaggio a 15 mln annui e pagherebbero l’intera clausola alla Fiorentina. Temo che abbiano intenzione di venderlo il 31 ,per poi fuggire con la refurtiva

Fulvio
Ospite
Fulvio

Dalla coppa italia siamo fuori, dall’europa lo saremo prima della fine di febbraio e a quel punto (per me son gia’ tutti d’accordo) i cinesi alla fine del calciomercato loro, pagano il cinquantino alla viola, danno un quindicino netto a nicolino e noi si resta con una bella plusvalenza e l’impossibilità di comprare un sostituto perché fino a giugno un si può. Povero Vittorione comincio a rimpiangerti

Articolo precedenteFiorentina, tre ‘no’ per Caceres, Silvestre e Giaccherini
Articolo successivoAg. Ferri conferma: “Interessa alla Fiorentina, aspettiamo notizie”. C’è anche il Galatasaray
CONDIVIDI