Provaci Fiorentina. Per portar via punti da Napoli serviranno cuore e coraggio

5



Già il fatto che manchi lo spauracchio Insigne è un buon segnale per la Fiorentina. Il momento delicato in casa Napoli può far pendere l’asticella del morale e della pressione leggermente in favore dei viola. Il tasso tecnico è innegabilmente in favore della squadra di Sarri. Ma non sempre i più forti vincono, anzi. E se il risultato molto spesso è influenzato proprio da tutta una sommatoria di fattori, molti di questi parlano in favore dei viola.

Provarci è obbligatorio, mai come in questo momento dove la Fiorentina ha trovato continuità, una maggiore solidità difensiva, e una migliore intesa davanti. E dall’altra parte c’è un Napoli chiamato per forza di cose a ripartire dopo la doppia mazzata dello scontro diretto con la Juventus perso in casa e dell’eliminazione dalla Champions. Che il giocattolo perfetto creato da Sarri stia incontrando qualche difficoltà di troppo in queste ultime settimane è sotto gli occhi di tutti.  Ed il coraggio di provarci davvero potrebbe dare alla Fiorentina la chiave di volta per svoltare e guardare al futuro con maggiore autostima e convinzione.

Servirà una gara maiuscola. Di squadra, e di singoli. Servirà una fase difensiva perfetta per limitare Mertens e Callejon ed arginare gli inserimenti dei centrocampisti di Sarri. Servirà una linea mediana in grado di leggere al meglio ogni situazione sia in fase di costruzione che in quella di difesa. Ed un attacco che sia cinico quanto mai. Perché difficilmente la Fiorentina avrà caterve di occasioni da gol. Soprattutto servirà tanta concentrazione e fame. Quella che è mancata in gare come quella di Crotone, o a Verona col Chievo.

Pioli sceglierà il medesimo undici delle ultime giornate. Laurini e Biraghi sulle corsie, Astori e Pezzella centrali. In mezzo Badelj, Veretout e Benassi, davanti Thereau, Simeone e Chiesa. Alla velocità di Chiesa saranno affidati i contropiedi, al cervello di Badelj il compito di metterlo in moto qualora ci siano spazi da poter sfruttare in ripartenza. In porta Sportiello. Il cuore di reggere il confronto, il coraggio di provare a far propria la disputa. Fiorentina credici.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

Vogliamo 11 leoni in campo!!Forza ragazzi senza paura.

Fra,scandicci
Ospite
Fra,scandicci

Forza ragazzi

Index-567
Ospite
Index-567

…..il problema non è il nano Insigne capace di una sola giocata ( a rientrare sul centro e palla a girare sul secondo palo infatti chiedetevi perché nelle partite di coppa o in nazionale non incide nulla) ma il nostro modulo. Biraghi e Laurini non danno garanzie per cui meglio giocare a tre con Sanchez basso davanti alla difesa in pratica un quarto difensore che chiude sulle verticalizzazione dal momento che senza il nano giocheranno meno sulle fasce. Il resto i soliti con una punta e mezzo davanti . Avremo meno spinta a destra dove giocherà Tereau ma più copertura… Leggi altro »

arturo
Ospite
arturo

Hugo e Sanchez al posto di Biraghi e Benassi li avrei messi. Pezzella sembra affaticato e Astori è lento, uno veloce lì dietro ci vorrebbe. Così come in mezzo al campo, per liberare Badelj sa compiti di copertura gli affiancherei Sanchez. Sono sensazioni, poi domani vedremo.

gangia81
Ospite
gangia81

Per assurdo, quando i pronostici sono tutti contro i giocatori possono trovare stimoli ed energie nascoste. Viceversa quando i pronostici sono tutti a favore si rischia di sottovalutare l’avversario e pagare dazio. Io spero proprio in questo scenario nel quale i napoletani ci prendano sottogamba e poi lo prendano nel sottocoda.

Articolo precedenteSerie A, Juventus e Inter si annullano. Pareggio senza reti
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI