Pulgar, la svolta (definitiva?) di Iachini: torna al centro, come con Mihajlovic

12



Badelj in panchina, il cileno playmaker come con Sinisa: ora parte un nuovo capitolo in viola, dopo aver ricaricato le energie per la sosta.

Sarà più che mai al… centro dell’attenzione. Per lui, quella di domani, non è una partita come tutte le altre. La sensazione è che per Erick Pulgar stia per iniziare una «nuova» stagione. È cambiato l’allenatore e, molto probabilmente, il cileno sarà una delle «novità» rispetto alla gestione Montella. Beppe Iachini infatti, sembra aver deciso: fuori Badelj, e cabina di regia affidata al 78. Sarà (quasi) certamente così al Dall’Ara, ma tutto lascia intendere che possa essere una svolta definitiva. Così scrive il Corriere Fiorentino.

STAKANOVISTA. E i movimenti di mercato lo testimoniano. Daniele Pradè cerca infatti un centrocampista che abbia un identikit ben definito: forte fisicamente, capace (soprattutto) di interrompere l’azione avversaria. Un giocatore «di gamba», che dia sostanza, e che offra protezione ad una difesa diventata improvvisamente fragile. Pulgar era partito a mille per poi andare in crisi. Un calo di forma tanto evidente quanto giustificato per uno che, da mesi, tiene la il gas aperto a manetta. Ha finito il campionato scorso, ha giocato (da protagonista) la Coppa America e, in maglia viola, non ha praticamente mai tirato il fiato. Impiegato in 18 partite su 19 (ne ha saltata una per squalifica), sempre da titolare, e mai sostituito. Totale: 1620 minuti giocati su 1710. 

RITORNO DA EX. Ovvio insomma, che la stanchezza si sia fatta sentire. La speranza, sua e di Iachini, è che la sosta gli sia servita per ricaricare le batterie, così da presentarsi all’appuntamento di domani tirato a lucido. Ci tiene parecchio, Erick, e il motivo è semplice. Per lui infatti, sarà la prima da ex contro il Bologna. L’anno scorso, in particolare, è stato quello dell’esplosione definitiva. Ventotto presenze, sei gol (cinque su rigore e uno su punizione), due assist e un rendimento sempre e comunque di altissimo livello. Con un momento di svolta coinciso, anche in quel caso, col cambio di allenatore. Fu Mihajlovic infatti, ha «inventarlo» regista e tra loro, il feeling, fu immediato.

12
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Tarek Aziz
Ospite
Tarek Aziz

Pulgar è un regista come io sono un astronauta, domani si ride!

deno
Ospite
deno

…unico buon acquisto….

Cortomassese
Member
cortomassese

questa mossa è già qualcosa di buono…..

Minatore
Ospite
Minatore

Pradè cerca…..era quello che doveva cercare in estate porca miseria. Era quello che doveva fare e che nonna fatto. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Alex / Milano
Ospite
Alex / Milano

Naturalmente non considero nemmeno Badelj. Fortunatamente è “solo” in prestito oneroso a 700 mila euro (con diritto di riscatto fissato a 4,3 milioni, ma se Pradé è messo in condizioni di non nuocere, il riscatto non succederà).

Alex / Milano
Ospite
Alex / Milano

Pulgar è un mediano, così come lo era Veretout. Finché siamo tutti d’accordo che un mediano fa il mediano, e non il regista, ve bene che giochi. Poi come fare gioco se in mezzo hai Pulgar, Benassi e Castrovilli è un problema di Iachini.

Sergiop-Roma
Tifoso
Sergio di roma

Se iachini li fa giocare ognuno nel proprio ruolo forse vedremo qualcosa di buono.

(Finalmente) Tifoso
Ospite
(Finalmente) Tifoso

Finalmente. Anche se il posto giusto per Badelj è almeno a 3 km dallo stadio, per sicurezza.

IdC
Tifoso
IdC

Finalmente. Il calcio non s’inventa: i giocatori vanno messi nel proprio ruolo. Bravo Beppe, metti ordine.

Angelo52
Tifoso
angelo dalla maremma

Sono convinto che se Beppe aggiusta tutte le sue pedine come si deve, vedremo delle belle partite della nostra amata viola. SFV!!!!

Pino
Ospite
Pino

A inventarlo….

Gilardino
Ospite
Gilardino

È un grande giocatore. È stato usato in modo improprio da Montella.

Articolo precedenteCommisso scioglie il nodo Pedro. Petagna e Zaza: quanta concorrenza
Articolo successivoCommisso Jr arrivato al centro sportivo. A breve ci sarà anche Rocco (FOTO FI.IT)
CONDIVIDI