Quella di Bologna è soprattutto una vittoria dei tifosi e dei Della Valle. Successo importante ma i problemi, non pochi, restano. Chiesa sempre più leader e venerdì arriva la Juve di Bernardeschi

113



© Alessandro Castaldi

Mai come questa volta per la Fiorentina era importante, fondamentale, il risultato. Prima di qualsiasi tipo di prestazione. Al Dall’Ara contro il Bologna la squadra di Pioli era chiamata a dare delle risposte di reazione, di carattere e personalità, dopo gli incontri con i tifosi avvenuto sabato mattina e quello con i Della Valle la sera a cena a Bologna.

Due situazioni che chiaramente hanno contribuito, in maniera significativa e determinante, sulla reazione dei viola dopo le due pesanti squalifiche contro Sampdoria e Verona.

Nell’incontro di sabato i tifosi hanno fatto capire cosa vuol dire la Fiorentina per Firenze, cosa si aspettano da loro in ogni partita, sapendo bene il reale valore della squadra. Davanti a scarsa qualità e competitività per certi obiettivi, i tifosi vogliono una squadra che ogni partita, contri ogni avversario, ci sia sempre il giusto atteggiamento, la giusta mentalità, la voglia di sacrificarsi dall’inizio alla fine, sempre alla ricerca del risultato finale.

Fondamentale, determinante anche la presenza di Diego e Andrea Della Valle in ritiro sabato sera. C’è un dato che deve far riflettere tutto e tutti sulla situazione della Fiorentina e sul suo andamento: Da una parte Diego e Andrea Della Valle non avevano ancora conosciuto personalmente gran parte dei giocatori della loro squadra, dall’altra c’è un gruppo di giocatori che a oggi non avevano ancora visto e conosciuti personalmente i proprietari della Fiorentina.

Ancora una volta la regola della presenza fisica, della vicinanza della proprietà alla propria squadra, è stata confermata e ha avuto effetti positivi. Dovrebbe essere la normalità ma invece per la Fiorentina non è così.

Una vittoria che ha allontanato la Fiorentina dallo sprofondare in una crisi senza fine, e che permette a Pioli e alla squadra di preparare con tranquillità e serenità la gara di venerdì contro la Juventus. Bisogna essere comunque onesti nel dire, sottolineare, che la vittoria non ha cancellato, risolto, i problemi della Fiorentina. Anzi, la sfida contro una squadra modesta come il Bologna, ha purtroppo confermato i problemi di gioco, di manovra e compagni. In questa squadra Chiesa si è confermato sempre più leader ma sul piano della prestazione la Fiorentina deve cresce molto. A volte è sembrata lenta, compassata, prevedibile. Che si affida più alle giocate personali, poche, con molti giocatori che ancora una volta hanno offerta una prestazione lontana dalle proprie possibilità. Se è vero che non puoi chiedere più di tanto a giocatori come Biraghi e Laurini, ci sono giocatori che per qualità, esperienza, e investimento, devono dare molto di più. Badelj, Benassi, Simeone devono garantire un apporto decisamente diverso, migliore. La buona volontà, lo spirito di sacrificio a certi livelli non basta più. Devono diventare decisivi e determinanti.

E venerdì al Franchi arriva la Juventus. Sarà anche la prima volta del ritorno di Bernardeschi al Franchi. Quella contro la Juventus non è mai stata e mai sarà una gara come le altre. A differenza di altre volte, però, questa volta non ci sarà lo stadio pieno. La conferma che la rottura con una parte della tifoseria è netta, irrecuperabile. Vediamo se la squadra farà felici i tifosi viola: il pronostico vede favoriti i bianconeri ma dopo essere tornati alla vittoria in trasferta 43 giorni dopo l’ultima volta (era successo il 22 dicembre scorso a Cagliari) adesso Firenze e i tifosi viola si meritano una bella impresa, per rendere meno grigia una stagione da metà classifica.

113
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
berlioz
Ospite
berlioz

Occhio che arriva il cagone carrarrino ,mi raccomando carta igienica e deodorante per la puzza…..

andrea
Ospite
andrea

c’è una cosa che voi bimbiminchia non avete ancora capito, andrea vuole veramente bene a questa squadra; Diego no, ma lui si

Robertonovoli50
Tifoso
Roberto Novoli

sarà….. ma il suo amore incondizionato lo mostra così …… fregandosene

matteo praga
Ospite
matteo praga

Se è cosi dovrebbe avere il coraggio anzi avrebbe dovuto averlo a settembre dopo aver venduto praticamente TUTTI di venire a Firenze e starci 1 settimana e prendersi le sue responsabilità con tutti tifosi allenatore squadra… e poi magari tornarci a prendere qualche fischio certo… ma affrontandoli a viso aperto… ma doveva farlo 5 mesi fa…. adesso è tardi

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

andreina l’è viscerale

Fabio
Ospite
Fabio

Volevo dire venerdì…

Fabio
Ospite
Fabio

Domenica 4-3-3 con quattro centrali, Pezzella e Astori al centro, Vitor Hugo a sinistra e Milenkovic a destra, avremo problemi in fase d’attacco ma saremo molto più tranquilli in fase difensiva, se giochiamo di nuovo con Laurini e Biraghi ci asfaltano.

Walter
Ospite
Walter

I Della Valle hanno fatto bene ad andare a Bologna, anche perché se venivano a Firenze, non non avrebbero trovato nessuno, la squadra giocava in trasferta.
Forza Viola!!!!!!!!!!!!

Collodi
Ospite
Collodi

E già meriterebbero una statua i prescritti!!! Ma per favore! Via i Della Valle da Firenze

gaesill
Ospite
gaesill

Direi di intonare un nuovo inno:
SE VINCI TI TIRANO LE PIETRE
SE PAREGGI TI TIRANO LE PIETRE
SE PERDI TI TIRANO LE PIETRE
Deve essere il nuovo inno di quelli a cui non va bene nulla. Ma cercate di prendervi una domenica di riflessione. Farà bene a voi e a tutta la comunità viola

Tristezza
Ospite
Tristezza

Ma te non eri sparito?? Hai il coraggio di riscrivere codeste cazzate per una misera vittoria dopo una serie di partite vergognose… È proprio vero… non conoscete vergogna

Manuel da Malta
Ospite
Manuel da Malta

Meritersti le pietre tirate addosso anche per questo commento sai??

andrea
Ospite
andrea

gaesill, è inutile; questi il cervello al massimo ce l’hanno nei pantaloni

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

Dei tifosi posso anche concordare, ma dei Della Valle mi sembra un’emerita scemenza! Ma ci credete ancora? Basta questo minimissimo sindacale, questa briciola gettata sotto al tavol per infiammarvi? Siete miseri, davvero…

Markfish
Tifoso
Markfish

O sta a vedi che l’è merito dei DV se s’è vinto a Bologna.. poerannoi

Lukus
Tifoso
Lukus

Leggo cose “surreali”. Ma voi pensate veramente che in questo calcio di mercenari conoscere quello che ti paga lo stipendio sia una roba che può fare la differenza?
Bah! Convinti voi….

REM
Ospite
REM

Caro Lukas. Se sono presenti non va bene se non sono presenti non va bene. La colpa e solo dei DV ma poi viene fuori che i calciatori sono tutti mercenari. Illuminaci su come deve essere amministrata una societá. Fai una lista di acquisti e vendite con i ripsttivi valori, Dicci come trovare sponsor come quelli del Barca o del Real. Poi con il malloppo in mano vai a comprare per vedere se quelli che voi poi te li fanno comprare davvero..Perché non é sempre cosí facile…non é come andare al supermercato.. La battuta di Sarri su Politano ti dice… Leggi altro »

Lukus
Tifoso
Lukus

Se rileggi con attenzione (cosa che evidentemente non hai fatto) ti accorgerai che non dico che “non va bene” che i DV si facciano vedere, dico invece che ho grossi dubbi sul fatto che per un giocatore, mercenario o meno, questo faccia una gran differenza. Se puoi vuoi sapere fino in fondo come la penso, la penso che questo blitz (fatto accuratamente lontano da Firenze dove probabilmente avrebbero preso in ogni caso pernacchie!) è un patetico tentativo di risollevare una situazione che loro per primi hanno contribuito, vista la loro posizione di proprietari che li rende primi responsabili di qualsiasi… Leggi altro »

Robertonovoli50
Tifoso
Roberto Novoli

Oh Lukus ma cosa vuoi spiegare a certa gente che ha il cervello grande come il nocciolo di unì’albicocca? Perdi solo tempo. Se poi sono anche a favore della gestione autofinanziata dei Della valle si perde solo tempo….

Lukus
Tifoso
Lukus

Dimenticavo! Duole doverlo ammettere ma per vedere come deve essere amministrata e gestita una società in modo migliore della nostra non c’è bisogno di illuminazioni! Basterebbe guardarsi intorno e prendere esempio dal altre realtà sia di alta classifica (sì, anche l’odiata Juve) per quanto riguarda gli aspetti amministrativo gestionali che del nostro stesso livello o anche inferiori (in teoria) in cui comunque i soldi disponibili per il mercato, anche in autofinanziamento, vengono spesi in modo molto ma molto migliore di quanto non sia accaduto da noi E non mi si venga a dire “la colpa è di Corvino e/o di… Leggi altro »

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

NON VA BENE E BASTA.

VIA I DV!!!

andrea
Ospite
andrea

caro rem, ma questi bimbiminchia sono tutti dei geni; cosa ci vuole? dalle tastiere è facile; poi farlo è più complicato

Articolo precedenteSerie A, il Napoli chiude la pratica Benevento e torna primo in classifica
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI