Quella guerra di nervi con Kalinic: “Fa parte del progetto”. Anzi no

17



‘Quella guerra di nervi con Kalinic: “Fa parte del progetto” (anzi no)’. Così titola La Nazione. Estate complicata per Nikola, convintissimo di poter lasciare la Fiorentina e poi costretto a rivedere i propri piani. Corvino non si smuove dalla sua richiesta, i rapporti con l’agente hanno vissuto momenti migliori. Così come lo stesso attaccante. Pioli ripete che vorrebbe avere in squadra uno forte come Kalinic, Corvino dice che Kalinic resta il titolare, anche se il croato sul campo non ha certo brillato, anche per atteggiamento. Un braccio di ferro, con 20 giorni per definire il tutto. La sensazione è che alla fine Kalinic lascerà Firenze, con la Fiorentina che sta cercando di chiudere per Simeone. Un arrivo che potrebbe prescindere dalla situazione di Kalinic.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
lecca lecca
Ospite
Member

Il progetto è: vendere Kalinic a trenta milioni e comprare simeone a 18. Con 35 al milan diamo anche badel. Se poi passa qualcuno che offre 10-12 per baba via anche lui di sicuro , pioli zitto e non rompere sennò ti soprannominiamo dinamite bla!

Thoreau
Ospite
Member
Il ragazzo è rimasto vittima del sistema calcio, dopo la sentenza bosman, personalmente accetterebbe tutto (e i fatti di questi giorni stanno lì a dimostrarlo, ultimo degli ultimi tra le scelte del Milan, senza casa, vincolato solamente da un contratto pluriennale con la società Fiorentina…) ma il cartellino di proprietà della società (e una clausola) ne frena il trasferimento. Potrebbe richiedere la rescissione del contratto, proprio in base alla sentenza bosman, e poi accasarsi dove vuole. (Oggi non lo fa più nessuno per un tacito accordo, simil-mafioso tra le società di calcio..) Oppure pagarsi la clausola e fare come neymar (ultima novità del mondo finanziario calcistico). C’è qualcosa che non funziona. Se non riscrivono le regole del calciomercato, stipendi, valore di trasferimento, procuratori, commissioni, casi come quello di neymar (ha pagato la clausola, si è comprato il cartellino ed è andato dove voleva) saranno all’ordine del giorno. Allora tanto vale… Leggi altro »
Mario07
Ospite
Member

Io direi di prendere Simeone in ogni caso . Kalinic al massimo può arrivare fino a Gennaio

olicchio
Ospite
Member

Io mi domando dove abbia la dignita questo qui…il bilan l ha messo ultimo nella lista e lo piglierebbe solo se un piglia qualcun altro.. e lui li a ….aspettare docile come un cagnolino….[email protected] vai..

CLAUDE
Ospite
Member

che si sia promesso al milan conta poco. anche donnaruma doveva andare via. resti chieda scusa ai tifosi e poi giochi al massimo. io lo venderei solo per l’eta’.abbiamo ricostruito e il ciclo si deve basare su giovani

ROBERTO
Ospite
Member

Il Milan come sempre ci ctea dei grossi problemi con i calciatori però questa volta mi pare che Corvino faccia sul serio altrimenti glie lo avrebbe già dato.

catafalco
Ospite
Member

Bel progetto di merd…

Mario Romano
Ospite
Member

Il problema è che Kalinic si è troppo esposto per andare al Milan. Questo se ne approfitta e lo vorrebbe a prezzo stracciato fidando nella pressione che il calciatore può fare sulla società. La Fiorentina fa bene a non svenderlo . Se dovesse restare non credo poi che gli convenga giocare male. Ci sono i mondiali………………………….

Walter
Ospite
Member

Se troviamo un degno sostituto lo possiamo anche cedere al prezzo che vogliamo noi, altrimenti resta qui.
Sarà nell’interesse di Kalinic fare un grande campionato se si vuole conquistare una maglia per i prossimi Mondiali.
Kalinic non è un nostro problema, ma una risorsa.
Forza Viola! !!!!!!!!!

Gel221
Ospite
Member

.. se fosse motivato terrei kalinic… ma vista la situazione credo che il braccio di ferro non giovi a nessuno se non come monito per eventuali colpi di testa e di “comunicazione” di qualche altro aspirante fenomeno..

Fantagrullo
Ospite
Member

la differenza è che kalinic non può permettersi di fare lo stizzito, perché se gioca male per due anni, quando si libererà sarà un trentenne da massimo 10 goal a stagione e potrà giocare titolare solo in squadre di medio bassa classifica. Quindi se rimane a Firenze gli conviene sorridere e segnare.

fantarutto
Ospite
Member

Se potrà giocare solo in squadre di media bassa classifica allora resterà a Firenze

L'Etrusco Dj
Ospite
Member

ora xrò hanno rotto i OO lui il suo procuratore e il Milano,bisognerebbe avere il coraggio di metterlo in tribuna,non si può tenere una società sotto ricatto kalinic togliti tre passi dai OO

Domenico
Ospite
Member

CARO CORVO DIVENTA AQUILA E VOLA ALTISSIMO PRIMA CHE CI FREGANO COMPRA SUBITO SIMEONE KOSTAS IL GRECO IZZO, TIENI BADELJ VENDI BABACAR CHE NON DIFENDE IL PALLONE SBAGLIA I PASSAGGI NON TIRA MAI A VENDERE KALINIC CE TEMPO Mimmo

albe47
Ospite
Member

Giocare senza un centravanti tutto il campionato sarà un grosso problema . la squadra è stata rinforzata abbastanza dietro (manca il terzino sinistro ) e a centrocampo non è male.
Simeone è forte ma non è giocatore che fa reparto in attacco.
Con Pioli prenderemo meno reti ( finalmente ) ma con questo attacco che si prefigura ne faremo molte poche di reti
CAMPIONATO DA CENTROCLASSIFICA

RAGIONIERE 56
Ospite
Member

E’ una brutta situazione. Se si compra prima Simeone poi il Milan vede che abbiamo Kalinic sul groppone e ci offre 3 palanche. Se si vende prima Kalinic il Genoa vede che siamo con l’aciq alla gola e aumenta il prezzo di Simeone.
Speriamo bene che ancora una volta si prenda N’Koulou

Walter
Ospite
Member

No quello lo ha preso il Toro quando abbiamo preso Benassi
L’operazione Kalinic viene fatta in contemporanea con l’operazione Simeone. Se dallo scambio di centravanti ci avanzano almeno una decina di milioni, ok altrimenti resta tutto così.
Milano, Genoa e Fiorentina sono interessate a portare avanti l’affare, ma il coltello dalla parte del manico l’ho abbiamo noi.
Forza Viola! !!!!

wpDiscuz
Articolo precedenteDue colpi prima dell’Inter: caccia a due esterni. Jesé, accordo col Psg. Il terzino…
Articolo successivoDalla Germania: Chiesa tra le idee del Borussia per sostituire Dembele
CONDIVIDI