Rafal Wolski ed una chance chiesta a furor di popolo

    0



    Fiorentina-Atalanta WolskiFin qui è stato tenuto in naftalina. Dosato. Centellinato. Vincenzo Montella ed il suo staff lo stanno facendo crescere pian piano, senza fretta e senza troppe responsabilità. Ma adesso il popolo viola lo vuole in campo. Una chance dal primo minuto, magari contro la Juventus, per vederlo all’opera più tempo rispetto al recentissimo passato. Rafal Wolski sta scalando posizioni, ha messo la freccia. Piace da matti alla gente, ma piace soprattutto a Vincenzo Montella. Questo è un concetto che è bene chiarire subito. Il tecnico gigliato riconosce nel giovane polacco un grande potenziale, ma finora non lo ha ritenuto pronto fisicamente per poter dare continuità alle proprie prestazioni. La tecnica è sopraffina, su questo non ci piove. E tra una seduta di palestra e gli insegnamenti di Montella, il periodo d’apprendimento sembra davvero essere agli sgoccioli. Il gol all’Atalanta ha fatto stropicciare gli occhi ai tifosi, così come un paio di giocate, domenica scorsa, contro la Lazio. Un po’ Ljajic ed un po’ Baggio, i paragoni per lui si sprecano. In molti lo preferiscono ad Ilicic, lui aspetta solo l’occasione per prendersi una maglia da titolare. Piuttosto riservato, a gennaio aveva chiesto di essere ceduto per andare a giocare. Gli andava bene anche una squadra di Serie B pur di mettersi in mostra e tornare a giugno in viola, ma Montella ha bloccato tutto. Wolski non si muove, e non lo farà nemmeno in estate. Il talentino classe ’92 è in rampa di lancio e, nell’idea del tecnico, potrebbe davvero essere titolare nella prossima stagione. Ma adesso è tempo di pensare al presente. Con la Juventus alle porte, Rafal scalpita ed i tifosi gigliati insieme a lui. Firenze vuole un giocatore così, uno di cui innamorarsi per la tecnica e la classe. E Wolski, queste qualità, sembra averle proprio tutte.