Ramadani consiglia: Lazar Markovic, esterno 1994 del Liverpool in prestito in Turchia

    0



    markovicIl nome che tutti cercano di scovare, sul quale la Fiorentina da tempo ha puntato i fari e gli assegni, viene transennato con il mutismo assoluto. Anche gli esperti di mercato rimbalzano sulla barriera che difende la trattativa, definita in stato avanzatissimo. Una protezione alzata dalla Fiorentina nel timore che possano sfuggire particolari prima dell’accordo nero su bianco. L’esperienza Milinkovic-Savic ha insegnato che non devono essere commessi errori. Meglio evitare un secondo rimbalzo a pochi metri dal traguardo, anche perché lo svolgimento della sessione invernale poco sta entusiasmando chi si aspettava acquisti già abili e arruolati almeno in vista della trasferta di San Siro. Tante le ipotesi, nessuna certezza, se non che il rinforzo sull’esterno arriverà dall’estero. E proprio fra le ipotesi ha preso ieri sera valore – senza essere confermata dalla Fiorentina – l’idea che il manager Ramadani possa aver indicato un obiettivo di spessore all’interno della propria frequentata scuderia: Lazar Markovic, 21 anni, nazionale serbo che il Liverpool ha acquistato dal Benfica per 25 milioni girandolo in prestito a giugno – dopo un anno non esaltante in Premier – al Fenerbahce. Markovic non è protagonista di una grande stagione in Turchia (11 partite e 2 reti), ma il suo valore non è certo messo in discussione e può rappresentare un grande investimento. Ma come detto, nessun segnale da parte dei viola e quindi l’indicazione resta davvero a livello di rumor. L’investimento maggiore della Fiorentina sarà comunque su un esterno d’attacco di grande potenzialità: è questa la trattativa che la società viola sta cercando di chiudere (ieri il direttore generale Rogg era a Milano insieme al direttore sportivo Pradè).