Ranieri ci ri-prova, come Venuti. Azzardi prima, scommesse poi, adesso solide alternative

12



Come Lorenzo Venuti anche Luca Ranieri prosegue nella sua crescita. E a Cagliari potrebbe essere ancora una volta titolare se Caceres non ce la farà. Da azzardi e scommesse a solide alternative

Farà di tutto Martin Caceres per essere a disposizione per la delicata trasferta di Cagliari. Ma con grande probabilità sarà costretto a guardare i compagni ancora dai box. E se Montella ha in mente di buttar dentro Dusan Vlahovic dal primo minuto, è molto probabile che si torni al 3-5-2.

SULLA SCIA DI VENUTI Lirola torna pienamente arruolabile dopo esser stato solo in panchina domenica scorsa. E sarà lui a fare l’esterno di destra al posto di Lorenzo Venuti. Buona la sua prova col Sassuolo, molto buona la prestazione fornita dal fiorentino anche contro il Parma. E la sua candidatura è comunque da prendere in considerazione. Da quello che sembrava un azzardo, per chi in A aveva giocato solo una stagione col Benevento, prima è passato all’etichetta di scommessa, poi a quella di solida alternativa. E lo stesso percorso lo sta facendo anche Luca Ranieri, che proprio in virtù dell’assenza di Caceres potrebbe essere chiamato di nuovo in causa anche a Cagliari.

RANIERI CI RI-PROVA Se il ‘made in Florence’ è stato da subito un marchio di fabbrica di Commisso e Barone, unito al ‘made in Italy’, la volontà di puntare sui giovani di proprietà riguarda non solo Venuti, oltre a Castrovilli, ma anche Luca Ranieri. L’etichetta più giusta per lui era proprio quella dell’azzardo per chi era ancora in cerca di un debutto in Serie A, e che alle spalle aveva solo un’esperienza in B e un Mondiale Under 19 da protagonista. Ma anche su di lui Montella e la dirigenza viola ha deciso di puntare. E con l’assenza dell’uruguagio si candida ancora una volta ad una maglia da titolare. Bene contro il Parma, insomma contro la Lazio. Male, invece, all’esordio contro il Genoa. Ma su di lui c’è grande stima all’interno della Fiorentina. Pronta a rinnovargli il contratto così come già accaduto con Castrovilli e Venuti, e accadrà anche per Sottil.

SCALZATO CECCHERINI Ormai nelle gerarchie Luca Ranieri (classe 1999) è avanti anche a Ceccherini. L’ex Livorno, dopo aver trovato spazio nello scorso finale di stagione quando Montella sedeva già in panchina alla Fiorentina, quest’anno non ha praticamente mai giocato se non per 7 minuti contro la Juventus.

DA SCOMMESSE A VALIDE ALTERNATIVE Come Venuti, insomma, la Fiorentina si gode la crescita di due che hanno iniziato la stagione con una etichetta, e che col lavoro hanno saputo trasformare anche il loro status nella rosa viola. E adesso, entrambi, sono valide e solide alternative, e non solo pedine da chiamare in causa quando la rosa è decimata.

12
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Viceversa
Ospite
Viceversa

Nonostante l’assist contro il Parma a me piace poco Dalbert. In un 352 e a maggior ragione nel 343 gli preferirei Zurkowski. Ma è un’opinione personale.

Attilio
Ospite
Attilio

Che c’entra, scusa? Zurkowski gioca in un altro ruolo…

paolo-rV
Ospite
paolo-rV

Contro il Parma di assist Dalbert ne ha fatti due. Anche quello per Vlahovic era un assist di alto livello, che poi l’attaccante ci sia andato col piede sbagliato, è un altro discorso. Come te ho anch’io dubbi su Dalbert e sulla sua tenuta psicologica, ma finché mette dentro due assist del genere a partita, meglio tacitarli e applaudirlo.

Dado
Ospite
Dado

Acquisti mirati per la prossima sessione di mercato ( magari a gennaio…) se vogliamo davvero diventare grandi : un difensore che faccia il leader, una mezzala ( Mata poco considerato a manchester…?) e se Montella si decidesse a schierare la punta, se i due attuali non danno garanzie, Giroud

violaforever
Ospite
violaforever

solide alternative per un campionato di mediobassa classifica

Ponzio
Tifoso
ponzio

la difesa è un lavoraccio, se sbagli sei marchiato per sempre e rischi anche di perderti come successe a Camporese che sembrava un predestinato (sfortunato anche per gli infortuni). Ranieri è giovanissimo e gli errori devono insegnargli a crescere. Venuti è più maturo (22-23 anni?) e deve semplicemente investire nell’affidabilità perché ormai saprà cosa gli riesce e dove difetta. Nessun difensore è perfetto, il più bravo è quello che nasconde i limiti e conduce gli attaccanti ad affrontarlo laddove è forte.

Luca
Ospite
Luca

Piano con gli articoloni…va bene la gioventù ma in Serie A ogni errore lo paghi (errori contro il Napoli, secondo gol del Genoa, gol annullato al var dell’Atalanta, gol del Parma…) e questo ce lo possiamo permettere fino a un certo punto. Diciamo che per adesso il rendimento è sulla sufficienza scarsa, e ora come ora sono solo alternative. Speriamo che all’ombra di Lirola, Pezzella e Milenkovic possano progressivamente migliorare

fabri
Ospite
fabri

Ranieri e Venuti mi piacciono, però va detto che nel gol preso da Gervinho il primo non sale con gli altri e lo tiene in gioco, il secondo lo lascia per la terza volta solissimo sulla sua fascia sapendo che non potrà mai riprenderlo. speriamo nella loro crescita

Vittorio/Ohio
Ospite
Vittorio/Ohio

Io non so dei consigli che il Montella abbia mandato al Venuti, ma nel gol del Gervinho, il Venuti era almeno 30 metri fuori posizione. Anche nel secondo tempo quando Gervinho ando’ via, il Venuti era molto in avanti, mi chiedo se lui deve difendere o no.

Luca
Ospite
Luca

Solide alternative?
Spero facciate tanto per scrivere qualcosa senza crederci. Di Carmine, Brillante (e Camporese) erano più o meno la stessa cosa…
Dietro Castrovilli (immenso) c’è il vuoto.

Sempreviola93
Tifoso
Predico Il Futuro

rispetto alle riserve alle quali siamo stati abituati negli ultimi 10 anni ranieri e venuti sono oro colato… o ti devo forse ricordare i vari milic, richards, benalouane, maxi olivera, Gaspar, diks, sanchez, salcedo, de maio & compagnia cantante? almeno loro sono giovani, italiani e del nostro vivaio…

Gaetano
Member
Gaetano

Caro Montella, ancora un po’ più di coraggio con Vlahovic. Fa piacere per Ranieri, si è ripreso dopo l’erroraccio con il Genoa. Temevo facesse la fine di Camporese quando dopo l’erroraccio contro l’Inter Miha lo accantonò. Poi invero subentrarono pure guai fisici, peccato per Camporese e noi…

Articolo precedenteChampions: spicca Chelsea-Ajax. Liverpool in casa col Genk. Il programma completo
Articolo successivoRiecco l’ex Simeone, ora protagonista a Cagliari. Il Cholito sfida (di nuovo) Vlahovic
CONDIVIDI