Ranieri, il jolly che piace a tutti. E ora Ceccherini è in bilico

3



Partito come terzino, Montella lo ha testato da centrale: ottime risposte, giocherà lui al posto di Pezzella. E Ceccherini non è più sicuro di restare.

Luca Ranieri «è vispo», ha detto in pubblico Montella, che dentro di sé ormai da tempo pensa anche un’altra cosa: «Oltre che vispo, questo è bravo». Si è capito da quanto l’ha fatto giocare in estate, dalla tournée in Usa in poi, sottoponendolo anche al piccolo stress del cambio di ruolo in previsione della squalifica di Pezzella. Se l’è cavata bene, Luca Ranieri, nato a La Spezia nel 1999, mettendo in vetrina la propria reattività lontano dal consueto spazio di caccia (la fascia sinistra). Anche da centrale accanto a Ceccherini prima e Milenkovic. Così scrive La Nazione.

JOLLY. Giocando da esterno ha messo insieme 29 presenze in serie B nel Foggia, davvero tante per un esordiente nella serie cadetta, e si è guadagnato la semifinale mondiale con la nazionale azzurra Under 20. Una stagione sempre sulla fascia, poi la conferma come jolly difensivo in serie A dopo il lungo casting cominciato a Moena. Pezzella è arrivato in ritardo dopo la Coppa America e Ranieri è stato individuato subito come suo possibile sostituto, anche in vista della squalifica che impedirà al capitano viola di giocare la prima partita di coppa Italia.

CONCORRENZA. Arrivato a Firenze a 14 anni per infilarsi nel percorso delle giovanili, Ranieri ha respinto la concorrenza straniera che soprattutto dalla Primavera in poi diventa fonte di stress. Anche perché – dice chi lo conosce – lui lo stress se lo fa scivolare addosso. Concorrenza dura qui a Firenze con Biraghi e Terzic (Hancko se n’è andato in prestito a Praga), dalla sua Ranieri ha la duttilità che tanto piace a Montella. Ceccherini ha preso atto come tutti che Ranieri è stato protagonista di un sorpasso. Per questo le vie del mercato potrebbero portare altrove proprio Ceccherini. 

((__lxGc__=window.__lxGc__||{'s':{},'b':0})['s']['_217003']=__lxGc__['s']['_217003']||{'b':{}})['b']['_643015']={'i':__lxGc__.b++};

3
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Francesco
Ospite
Francesco

A Foggia da esterno ha giocato poche partite si è imposto come terzo di sinistra in una difesa a tre dove si è rivelato veramente forte, e poi giocare a Foggia, con tutto il rispetto, lo ha fatto crescere tantissimo mentalmente perché è una piazza che mette una pressione incredibile. Gori infatti meno prontò caratterialmente non ha retto.

Gaetano
Member
Gaetano

Ranieri già ha giocato come centrale a Foggia. Dopo la partenza di Hugo è l’unico centrale di sx. Inoltre sa giocare il pallone meglio di Pezzella che già non è uno scarpone. Qui andrà a finire che dovranno a breve preoccuparsi Mile e Pezzella entrambi dx. Perciò avrei preferito Mile esterno dx, Ranieri al centro, e 16 miloni per Lirola spesi per uno come Inglese, Rog, + Biraghi per Zapata…

Ummipareilvero
Ospite
Ummipareilvero

Milenkovic non è un terzino…finalmente abbia un terzino destro valido, di ruolo come Lirola e ti lamenti? Ma davvero? Ma dattialla pelota basca….

Articolo precedenteSuso-De Paul, Milan e Udinese chiedono 40 milioni
Articolo successivoOra i giovani restano qui: le lezioni Piccini, Zaniolo e Mancini sono servite
CONDIVIDI