Ranking Uefa: anche il Portogallo supera l’Italia, adesso scesa al quinto posto




    Ranking UefaCome riporta La Gazzetta dello Sport, anche il Portogallo, nel ranking Uefa, supera l’Italia. Passata adesso dal quarto al quintov posto…

    Niente da fare: i quarti di quest’Europa League sono quelli del sorpasso nel ranking Uefa. Il Portogallo ora è quarto, l’Italia retrocede al quinto posto. Doppia avvertenza però. Intanto sarà sorpasso dal 2015, cioè dalla classifica con la quale a luglio comincerà la prossima stagione: avremo insomma un anno per recuperare. E poi la Juve potrebbe ribaltare la situazione da subito, tra la semifinale e la finale, facendo meglio del Benfica e riportandoci al quarto posto. In ogni caso l’allarme non può essere ignorato.
    Se fino a un paio d’anni fa si parlava di Germania nel mirino, per recuperare il podio (e 4 squadre in Champions), adesso siamo coinvolti in una battaglia di retroguardia con i portoghesi per non scivolare ancora nel ranking. Il problema è che a luglio le italiane scarteranno il coefficiente del 2009-10, stagione in cui hanno accumulato 5,4 punti in più delle portoghesi: anche così si spiega il sorpasso. Ma non solo. Il Portogallo ha fatto meno punti di noi nelle ultime due stagioni, è vero, ma dal 2011 ha portato 3 squadre in finale (l’Italia non ci riesce dal 1999 con il Parma).
    Le conseguenze eventuali della retrocessione? In Champions non cambia niente: tutte le nazioni dal 4° al 6° posto qualificano 3 squadre. In Europa League, invece, qualcosa succederà: dal 2015-16 infatti, con il nuovo ciclo triennale, le prime 4 nazioni del ranking qualificheranno 2 club, e non più uno, direttamente alla fase a gruppi. Risparmiare un preliminare significa prepararsi meglio d’estate.
    Il 5° posto è il peggio per l’Italia dal 1984. Ci sono stati momenti più difficili, nel 1982 addirittura 12°, ma nella seconda metà degli anni 80 — quando il campionato italiano era quello più bello del mondo — era cominciata la risalita. Dal 1986 al 1999 (tranne il 1990) il primato che sembrava inattaccabile, poi la caduta fino al 5° posto. Domina la Spagna e non c’è da sorprendersi: 4 squadre nelle semifinali di Champions ed Europa League, cioé il 50% di tutte le coppe. Coppe europee o coppe del Rey?

    Commenta la notizia

    avatar
    Articolo precedenteCondividi le TUE foto con FIORENTINA.IT: inviale a FI.IT
    Articolo successivoEuropa League, sorteggio semifinali: Benfica-Juventus; Siviglia-Valencia
    CONDIVIDI