Realtà simili, ma diverse. Balzo negli ingaggi dei granata. Ma alla fine sempre dietro in classifica

19



Anche quest’anno il Torino ai nastri di partenza era avanti come spese alla Fiorentina. Balzo che però li ha portati sempre dietro a fine anno ai viola

Simili, ma diverse. Torino e Fiorentina, non a caso gemellate a livello di tifoseria, anche quest’anno sono partite con ambizioni ed obiettivi più o meno analoghi: qualificarsi alla prossima Europa League. I granata, tuttavia, da qualche stagione hanno scalzato i viola a livello di monte ingaggi piazzandosi stabilmente davanti.

Dati Ultimo Uomo, Calcio e Finanza

Quest’anno sono 43 i milioni di euro lordi a libro paga di Cairo, 6 in più di quelli elargiti dalla famiglia Della Valle ai suoi. L’anno scorso erano 38 da una parte, 35 dall’altra. Per un conteggio che in corso d’opera avvicinerà sempre più la Fiorentina agli stessi granata, visti i rinnovi di alcuni big che dovrebbero arrivare nelle prossime settimane.

Simili, ma diverse. Perché sia l’anno scorso che quest’anno il Torino ai nastri di partenza sembrava dovesse stare stabilmente davanti proprio alla Fiorentina. Cosa, che invece, fin qui non è avvenuta. Per altro mai, nell’era Della Valle. Quello di sabato, tuttavia, è ormai diventato uno scontro diretto. Perché i valori, e non solo quelli meramente economici del Torino, sono simili se non, sulla carta, superiori a quelli della Fiorentina. Perché tra la carta ed il responso del campo, c’è differenza.

Quella che al momento non si è vista, anzi. La gara di sabato potrebbe valere doppio. In caso di successo dei viola il Toro resterebbe ulteriormente dietro, in caso di vittoria dei granata ci sarebbe il sorpasso. Quello che nelle ultime stagioni Cairo ha provato a fare nei confronti proprio dei Della Valle, attraverso una politica di investimenti più o meno simile a quella viola: giovani, forti e di prospettiva, senza cederli ogni anno. Come ha fatto Cairo con Belotti e con altri, come ha fatto la Fiorentina questa estate. C’è solo una differenza: la forza di poter alzare emolumenti ed ingaggi da una parte, quella granata, contro la volontà di tenerli bassi (fin troppo rispetto alle esigenze), da quella viola. Ma questa è la carta. Poi c’è il campo. E fin qui la Fiorentina continua a stare davanti. Ed ha buone chances di farlo anche quest’anno. Ma molto passerà proprio dalla sfida di sabato.

19
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Come promesso hanno aumentato il monte ingaggi! Spero, che lo incrementino rinnovando il contratto ai migliori giocatori in rosa, altrimenti a questo giro ci s’inxxxxx davvero.

Aspetta & Spera
Ospite
Aspetta & Spera

Ma…che differenza fa tra arrivare settimi o ottavi? Dopo 17 anni di zero titoli ci contentiamo di stare un punto avanti al Torino e dopo non essersi qualificati in niente ci consoliamo dicendo che la nostra società spende meglio i soldi (implicitamente la dovremmo ringraziare per le plusvalenze). Roba da matti…..

piccio
Ospite
piccio

spendereeee, bisogna spendere pe’ vincereeeeeee!!!!
([email protected]@NI!)

Scudetto_nel_2011
Tifoso
Scudetto nel 2011

Ma quello che scatena in noi un forte senso di DISAGIO

è la Lazio di Lotito

.
Con un bacino d utenza minore del nostro
e con una proprietà assai meno facoltosa

ha un monte ingaggi il doppio del nostro

.

E cosa dire del Napoli ,

partito dalla C come noi adesso irraggiungibile

.

Ormai siamo declassati al livello della
Sampdoria, Bologna e Sassuolo

.

Una vergogna e un umiliazione che ormai ci mortifica da 20 anni

.

Un abbraccio

Il vostro Scudetto nel 2011

Matteofirenze
Tifoso
MATTEOFIRENZE

QUESTA è L’UNICA VOLTA CHE HAI ESPRESSO UN CONCETTO GIUSTO …. STAI MIGLIORANDO RAGAZZO !!!!

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Perfettamente ragione ,forse il Torino non ha avuto i risultati sperati ma vede la volontà L’ organizzazione il progetto per cercare di migliorarsi anno dopo anno e soprattutto la passione vera della proprietà.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Però, alla fine della fiera, OVO tituli Cairo e OVO tituli i prescritti di calciopoli.
Tutto il resto è noia (come cantava il “Califfo”) dal momento che vincere non è importante; è l’unica cosa che conta.
Ed i suddetti prescritti hanno già battuto il record di “digiuno” da trofei per singola proprietà (16 anni è passa contro i 15 di Ridolfi) e si accingono “imperiosamente” a battere (mancano “solo” 5 anni) quello assoluto (21 anni) che comprende però ben 4 proprietà messe insieme.
Loro, ai 21 anni di “digiuno” ci arriveranno in beata solitudine.

Aliush
Ospite
Aliush

E anche la media piazzamenti è una delle peggiori di sempre.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Terza peggiore media fra tutte le proprietà.
Media del 6,93 se si tiene conto dei risultati sul campo.(cioè senza le penalizzazioni per calciopoli); media 7,50 comprendendo le penalizzazioni di calciopoli.

Forza Viola
Ospite
Forza Viola

Se come dici te , tutto il resto è noia , ma per quale motivo scrivi in questo sito tutti i giorni? È questo il tuo divertimento nel calcio ?

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Stai messo veramente bene se non capisci il senso della frase “tutto il resto è noia”. E, vista la sua inutilità dato il tuo q.i., non ci perdo tempo nemmeno a spiegartelo

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Hai ragione !!!!! Ma io spero che vadano via prima!!!

...
Ospite
...

Tra “OVO” e “prescritti” più che noia tu sei veramente un gonfiore…
Evidente che questo tuo “disagio”, questo tuo “sviscerato rancore” nei confronti dei DV ha motivi diversi.

fiorentinodoc
Ospite
fiorentinodoc

Se i campionati fossero già decisi in base a quanto si spende si potrebbe non giocare

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Rimane solo un particolare, anche se per molti è del tutto marginale: con il sesto fatturato della serie A, abbiamo l’ottavo monte ingaggi a debita distanza da quello della settima, e sostanzialmente sullo stesso livello della nona e della decima (il Bologna!!!!). Va bene, non c’è problema, ci mancherebbe. O forse no, non va bene? O forse si potrebbe fare di meglio? Certo, mi rendo conto, dobbiamo ancora risanare gli effetti disastrosi dell’affare Gomez, che presumibilmente, nello story telling dellavalliano, inciderà ancora pesantemente per altri 2-3 lustri. Però cerchiamo di vedere il lato positivo: paghiamo regolarmente gli stipendi a allenatore… Leggi altro »

Marco
Ospite
Marco

Spero vivamente che tra 2/3 lustri ci s’abbia un’altra Proprietà. Io mi auguro anche tra 2/3 anni ad essere sincero.

paolo re
Ospite
paolo re

Il top sarebbe fra tre ore

DANTE ALIGHIERI
Ospite
DANTE ALIGHIERI

per me non sta in piedi fare un paragone tra Torino e Fiorentina. Al di là della differenza assoluta degli ingaggi (43 a 37) c’è da dire che la Viola ha un’età media di 23 anni con tanti giovani con stipendi bassi mentre il Toro ha un’età media di più di 27 anni. Inoltre , vado a memoria, mi sembra che Mazzarri utilizzi più giocatori rispetto a Pioli..quindi ha una rosa più “profonda” …

Marius
Ospite
Marius

Lasciali fare. Il concetto di ciclo, di rinnovamento e di gestione dinamica sono oscuri ai più. Nessuno mette a fuoco il fatto che Dicembre 2018 sia un momento topico per questa proprietà. Da un lato, la decisione definitiva sullo stadio (io credo che presenteranno il progetto). Dall’altro il mercato invernale, che è sempre stato devastante per ogni nostro sogno di gloria, ma che quest’anno parte da obiettivi più concreti (rientro in EL) e aumento progressivo del monte ingaggi. Potrebbe crollare anche il castello. Niente progetto e richiesta di proroghe, e ricche plusvalenze da cessione di Milenkovic (e arrivo di uno… Leggi altro »

Articolo precedenteI precedenti con Fabbri: quattro vittorie viola, un pareggio e due ko. Ha diretto Napoli-Fio
Articolo successivoNardella: “Nuovo stadio? Ho parlato ieri con Diego Della Valle. Sono più ottimista”
CONDIVIDI