Regalo della Juve. Ora è il tempo delle scelte. Da Pradè a Corvino e i nomi sul mercato

0



A voce bassa e di nascosto Firenze ringrazia la Juve, eccome, per il grandissimo favore di rimbalzo: Milan ko nella finale di coppa Italia, Fiorentina qualificata direttamente ai gironi di Europa League. Morata meglio di Kalinic ieri sera. Salvi i tempi della preparazione viola, salvo il ritiro di Moena nei tempi previsti senza anticipi molesti. Salve anche le amichevoli di spessore che Sousa attraverso la famosa mail ha invitato il club a organizzare durante un’estate più quieta rispetto a quella – sicuramente congestionata – in arrivo con i preliminari di Europa League.

Ricordiamo le differenze sostanziali fra lo sbarco – poco glorioso – alla fase eliminatoria e il passaggio diretto ai gironi: nel primo caso l’esordio sarebbe stato il 28 luglio, con ritorno il 4 agosto (sorteggio dell’avversario il 15 luglio). Ostacoli finiti in caso di passaggio del turno iperestivo anda/e/rianda? No. Ci sarebbero stati anche i playoff in programma il 18 e il 25 agosto (avversario estratto il 5 agosto), scocciatura non da poco considerando che l’inizio del campionato è previsto per il 21. Molto più comoda la fase a gironi (sorteggio 26 agosto), con la prima partita in programma il 15 settembre e una striscia di partite sgranata in tempi civili.

Continua nel frattempo l’attesa per qualcosa che potrebbe succedere e magari succederà entro la prossima settimana. Pradè e Rogg stanno continuando a lavorare (contatto a Firenze con il procuratore di Lucas Ocampos), sondaggi per Pavoletti, Verre, Badu, Widmer, Gollini, Missiroli) ma aspettano l’incontro con la proprietà per conoscere nei dettagli il loro futuro. Il contratto del direttore sportivo scadà il 30 giugno, il direttore generale ha un accordo da manager con il gruppo Della Valle e quindi si trova in una situazione diversa.

A questo si aggiunge un altro possibile incastro: Pantaleo Corvino dovrebbe liberarsi ufficialmente dal Bologna nei prossimi giorni, anche se la trattativa è impostata ma non chiusa e nelle ultime ore qualcosa non è andato esattamente nel verso giusto, cioè quello per trovare l’intesa per chiudere il rapporto. Tutto potrebbe tornare, oppure no. Così riporta La Nazione.

Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
Notifica di
Articolo precedenteE.L. 2016-17. Chi c’è già e chi spera. Finale a Stoccolma
Articolo successivoIndecisione Pepito Rossi. Tra viola, Galatasaray e Villareal
CONDIVIDI