Reja: “Banti e la contestazione di viola? Importante sia sereno”

    0



    Edy Reja”Penso esclusivamente alla Fiorentina e al campo che darà il giudizio veritiero. E’ un clima un po’ di contestazione, a noi ci è mancato qualcosa dal punto di vista arbitrale con il Ludogorets”. Il tecnico della Lazio, Edy Reja, non teme che la contestazione dei tifosi della Fiorentina che andrà in scena domani al Franchi possa condizionare il risultato e l’arbitro Banti. ”Farà la sua partita – dice -. L’importante è che sia sereno. E’ un ottimo arbitro, poi trarremo i giudizi a fine gara, ma sono abbastanza fiducioso, se dovessi pensare diversamente non sarebbe giusto”. Neppure l’eliminazione dall’Europa League dovrebbe avere ripercussioni sui giocatori. ”Ho parlato con la squadra – rileva – e ho detto che bisogna trasformare il nervosismo in qualcosa di positivo, per ripartire in campionato. Non meritavamo di essere esclusi dall’Europa League. Degli episodi ci hanno condannato. Marchetti? E’ stato lapidato, ma gli siamo tutti vicino. L’ho vista 3-4 volte l’azione del presunto gol, ma non sono ancora sicuro”. Senza un piazzamento in Europa la stagione della Lazio sarà fallimentare? ”E’ uno scenario un po’ drammatico – dice Reja-, ci sono ancora parecchi punti. Questa squadra in campionato è in crescita. Abbiamo una media di 1,5-2 punti a partita. Se dovessimo mantenerla, potremmo raggiungere l’Europa League”