Retroscena Cagliari, furia per il no di Mati. Il ds: “Ingiusto che l’intermediario…”

    0



    mati fernandez bologna Furioso il Cagliari per il fatto che sia saltata in extremis la trattativa per Mati Fernandez. Era tutto fatto per il cileno, tutto fatto con la Fiorentina. Ma l’inserimento di Montella e del Milan ha cambiato le carte in tavola, facendo propendere il cileno per i rossoneri. Il Cagliari, tramite Sportitalia, fa sentire la sua voce, non tanto per il dietrofront di Mati Fernandez. Quanto per come è stata impostata la vicenda. “Non discutiamo la scelta del calciatore, riteniamo ingiusto che l’intermediario della trattativa sia stato Pablo Cosentino”, fa sapere Stefano Capozucca, ds del Cagliari. Cosentino, ex vicepresidente del Catania, era stato coinvolto nell’ambito dell’inchiesta denominata “I Treni del Gol”, coordinata dalla Procura di Catania, ed era stato anche arrestato e squalificato. La vicinanza di Cosentino ai rossoneri era stata denunciata anche dalla Gazzetta qualche settimana fa quando il Milan trattava, proprio con la consulenza di Cosentino, Betancur del Boca. Il Cagliari fa sapere che potrebbe anche adire a vie legali.