Ribery: “La cicatrice? Mai pianto, ma gli sguardi mi facevano soffrire”

23



Il talento francese è a caccia del primo gol in maglia viola. Intanto si racconta confidandosi sulle sofferenze del passato.

Aspetta il primo gol per poter finalmente ringraziare a modo suo Firenze e la Fiorentina per l’affetto che ha ricevuto in queste prime settimane vissute in Toscana. Franck Ribery vuole diventare leader dei viola, vuole prendere per mano i più giovani e aiutarli a crescere. Lui, d’altronde, ha tanto da raccontare. Da giocatore, certo, visto che vanta una carriera lunga e ricca di successi (25 titoli conquistati), ma anche da uomo. Perché il francese ha avuto una vita davvero particolare. A partire dall’incidente subito da bambino che ne ha sfigurato il volto: “Non mi sono mai messo a piangere in un angolino, eppure ho sofferto parecchio”, ha raccontato a Canal+.

SOFFERENZA. Fin da piccolissimo, scrive gazzetta.it, Ribery ha sempre avuto tutti gli occhi addosso. Non per il suo talento, ma per quella maledetta cicatrice che spingeva la gente a giudicarlo esteticamente: “Non è stato facile essere un bambino e avere una cicatrice del genere in faccia – ha spiegato il francese –. Eppure proprio quella cicatrice mi ha dato la forza necessaria per andare avanti e mi ha forgiato il carattere”.

CICATRICE. Prima di trovare dentro di sé la forza di ignorare gli sguardi e i commenti della gente Franck ha però vissuto un lungo periodo di difficoltà: “Il modo in cui gli altri ti guardano, i commenti che fanno… La mia famiglia ha sofferto molto per questo. E pure io. La gente mi guardava, diceva che la mia cicatrice era orrenda. Ovunque andavo ero osservato. Solo dopo molto tempo ho imparato a convivere con la cicatrice e a trovare forza dagli sguardi della gente. Al punto che ormai, per Ribery, quella cicatrice è un segno distintivo: “Fa parte di me, la gente deve accettarmi per come sono”. E a Firenze non solo lo hanno accettato, ma si sono già affezionati a lui. In attesa del primo gol da festeggiare insieme.

23
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Ospite
Massimo

Ma perché, Tu hai una cicatrice? Io non me ne ero accorto! Mi accorgo, invece, che sei di una categoria superiore! Aiutaci a tirarci fuori da una situazione imbarazzante, con il Tuo carattere non Ti sarà difficile!

Giancampi
Ospite
Giancampi

Sei bellissimo ha ragione Viola

Fred
Ospite
Fred

Bravo guerriero! Esempio per la nostra gioventù! Vero leader e trascinatore. Facci sognare! FVS JM

Ponzio
Tifoso
Estremista

Bisogna ammettere che per i nostri giovani ogni giorno passato con questo campione è come andare nel più prestigioso College americano a fare un master. Se sono intelligenti cercheranno di ascoltarlo e imparare anche come si allacciano le scarpe

Bomber
Ospite
Bomber

Immenso Frank

Marco77
Ospite
Marco77

Grande Franck, come sa essere cattiva e meschina la gente lascia ogni volta stupefatti…

Biagio
Ospite
Biagio

Frank, sei un grande in tutti i sensi.

massimo
Ospite
massimo

Ribery un grande, fa una strana sensazione vederlo alla mia amata Fiorentina, ma pewrmettetemi l’ironia, domenica scorsa ha inferto una cicatrice a Ronaldo che se la porterà dietro per il resto dei suoi giorni, quel recupero dopo una rincorsa a tutto campo, Ronaldo non la dimenticherà

Pez
Ospite
Pez

Io ho un figlio di 5 anni operato al cuore solo 9 giorni dopo la nascita, poco tempo fa mi ha chiesto cosa fosse quel segno che porta sul petto, la mia risposta è stata che quello è un segno di una battaglia vinta da un guerriero, una di quelle che la vita ti può mettere davanti.
Credo che sia importante educare i nostri figli a non giudicare, non commentare mai casi come questi, dietro si sono sempre storie tristi.
Bravo Frank, sei un campione prima come uomo e poi come atleta
Scusate il commento lungo.

Marco77
Ospite
Marco77

Altre che scuse, da babbo un abbraccio sincero

Socrates. Democrazia Corinthiana
Ospite
Socrates. Democrazia Corinthiana

Belle cose .

Bana_76
Ospite
Bana_76

Anche mio figlio ha subito varie operazioni perché nato con una sindrome rara. Posso assicurare che questi guerrieri hanno una marcia in più, hanno una forza dentro che noi ce la sogniamo. Grazie a lui sono diventato più forte anche io! Grande Ribery grande Viola fateci sognare

Ponzio
Tifoso
Estremista

Bravi Babbi! Siete immensi!

Pez
Ospite
Pez

Hai ragione al 100%, un abbraccio infinito a tup figlio e a te.

Marco77
Ospite
Marco77

Anche a te un grande abbraccio

Cosimo
Ospite
Cosimo

E che guerriero!! Un bacio al piccolo

Bischero
Member
Bischero

Mi sono commosso…dai un abbraccione al piccolo grande guerriero

Giancampi
Ospite
Giancampi

Un abbraccio a questi 2 super babbi e ai loro super figli
Vi voglio bene

marzio Bonferroni
Ospite
marzio Bonferroni

un esempio umano oltre che professionale.

Articolo precedenteDall’Inghilterra: il Tottenham mette gli occhi su Sottil. Scout in Italia per visionarlo
Articolo successivoGuagni, regina di Firenze: “No al Real, ho scelto con il cuore. Amo la Fiorentina”
CONDIVIDI