Riecco Baba, l’amico ritrovato a caccia di gol. Emozioni per la prima volta da ex

0



© Alessandro CASTALDI

Chissà stanotte come avrà dormito. Non deve essere facile pensare di sfidare la «tua» città, la «tua» casa. Sì, perché per Babacar questo erano Firenze e la Fiorentina. Così scrive il Corriere Fiorentino. Diventò fiorentino ad appena 14 anni e in qualche modo lo resterà per sempre. Oggi pomeriggio, per la prima volta, il senegalese affronterà i vecchi compagni.

Lo scorso gennaio, dopo 11 anni, ha tagliato il cordone ombelicale con Firenze. La nuova realtà si chiama Sassuolo. Fino ad oggi ha realizzato soltanto due gol in nove partite: pochi per uno che può avvalersi dell’aiuto di Berardi e Politano. Il tecnico Beppe Iachini, che vuole guidare la squadra verso la salvezza, non lo considera più un titolare inamovibile. Un film già visto per Khouma che, suo malgrado, negli anni ha imparato a giocare da subentrante. Tuttavia proprio oggi dovrebbe toccare di nuovo a lui giocare titolare. Una gara emozionante per Baba.