Rigore al 94′, voleva battere Chiesa ma ha tirato (e segnato) Thereau. Pioli: “Ho scelto io”

7



Voleva batterlo Chiesa, l’ha battuto Thereau, ha fatto gol e la Fiorentina ha vinto. Pioli ha raccontato l’episodio del rigore nei minuti di recupero: «Sono stato io a decidere. Thereau è sempre stato il primo o il secondo rigorista della squadra. Per fortuna ha fatto gol, perché non era entrato bene. La sua qualità e la sua freddezza ci hanno aiutato». Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
VIOLISSIMO
Ospite
VIOLISSIMO

Esatto!!! Il “saluto al Capitano” deve diventare il rito di appartenenza alla causa viola.

marco
Ospite
marco

Anche questo è un punto a favore di mister Pioli che ha scelto l’esperienza e non ha caricato di troppa responsabiltà un giovane seppur bravo come Chiesa.

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Sono molto, molto contento di questa notizia. E’ sempre stato un problema per la Fiorentina negli ultimi anni quello della gestione dei rigori. Finalmente vengono rispettate le gerarchie, indipendentemente dalla buona ruscita o meno (Therau era stato imbarazzante fino a quel momento). La disciplina è fondamentale in una squadra, bravo Pioli!

Uncenèpiù
Ospite
Uncenèpiù

Bellissima e stupenda l’iniziativa del saluto al Capitano di fronte ai tifosi a fine partita. PROPORREI DI FARLO PER SEMPRE, IN CASO DI VITTORIA, PER TUTTE LE PROSSIME PARTITE. Ripeto gesto bellissimo ed unico!!!!!! S.F.V.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Anche non in caso di vittoria, l’importante è che si siano impegnati.

MATTEOFIRENZE
Ospite
MATTEOFIRENZE

io lo farei sempre anche in caso di sconfitta o pareggio … visto che la bandiera di Astori sarà fissa in curva a fine di ogni partita la squadra deve salutarlo sotto la curva co saluto al capitano … bel gesto !!!

Ponzio
Tifoso
Member

giusto: sempre! Come elemento che marca l’identità Viola. Questa squadra ha bisogno di figure e di elementi che ricreino la propria appartenenza alla Fiorentina. Il “saluto al Capitano!” potrebbe diventare un piccolo rito di appartenenza alla causa Viola.

Articolo precedenteViola e granata uniti per Astori. E i campini saranno intitolati a Davide
Articolo successivoThereau all’ultimo tuffo: col cuore la rincorsa continua
CONDIVIDI