Rivoluzione viola: cinque (o sei) cambi rispetto al Sassuolo

2



Diversi cambi forzati per Pioli, che deve fronteggiare tre squalifiche. Ritornano titolari Chiesa e Simeone.

Nella prima parte di campionato i cambi nella formazione sono stati pochi. Ancora meno quelli di sistema di gioco, pur con i vari adeguamenti. Perché dentro la Fiorentina c’è la convinzione che la squadra avrebbe meritato 3-4 punti in più. Che, a conti fatti, riporterebbero la Viola dentro la tabella di marcia ipotizzata, scrive La Gazzetta dello Sport. Stavolta però, Pioli deve modellare l’undici base con più energia. Tre squalificati, Veretout, Milenkovic ed Edimilson Fernandes, più Chiesa e Simeone pronti a tornare dall’inizio, porteranno almeno cinque cambi rispetto al Sassuolo. Se Ceccherini dovesse vincere il ballottaggio con Laurini, le modifiche sarebbero sei.

SCELTE. In difesa torna Vitor Hugo, a centrocampo il rompicapo è profondo. Davanti alla difesa potrebbe esordire dal 1’ il danese Norgaard (in vantaggio su Dabo), finora solo 35’ giocati. Davanti tridente con Chiesa, Simeone e verosimilmente Mirallas. Con il belga autore del 3-3 nel recupero contro il Sassuolo che spingerà in panchina Pjaca. «Marko deve avere una reazione psicologica. Le qualità non si discutono ma il rendimento è al di sotto delle aspettative. Deve trovare dentro la capacità e la voglia di ribaltare questa situazione», ha detto Pioli.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Altri cinque o sei ….., al posto dei cinque sei ….. della formazione precedente…

Vedi di vincella, pagliaccio. Dopo sei pareggi e una sconfitta, tre punti in casa coll’Empoli sono un atto dovuto.

Continuerò ad infamare i Della Valle anche in caso di vittoria…!!!

Mario Viola
Ospite
Mario Viola

Grazie Signor Giudice!!!

Articolo precedenteIachini col 3-5-2: Antonelli-Di Lorenzo esterni, recupera Krunic. Davanti Caputo-La Gumina
Articolo successivoIntrigo Gerson: trattativa Roma-Flamengo, ma il brasiliano resterà viola. A meno che…
CONDIVIDI