Rizzoli: “Vogliamo riportare l’utilizzo del Var ai casi più eclatanti”

11



La Var “è l’evoluzione del calcio, uno strumento indispensabile. Al mondiale ci sarà la Var, Infantino afferma che sia il futuro del calcio: un’innovazione che andrà coltivata e migliorata. nella prossima stagione vogliamo riportare l’utilizzo ai casi più eclatanti”. Questo il punto di vista di Nicola Rizzoli, designatore arbitrale, sulla Var. Ne ha parlato oggi pomeriggio, all’Allianz stadium di Torino, alla presentazione del libro per i 120 anni Figc.

“Siamo partiti prima, grazie alla Federazione, con un anno di sperimentazione offline – ha spiegato -, poi siamo passati online, inserendo la tensione che accompagna le decisioni. Credo che l’esperimento sia andato molto bene”. Rizzoli ha usato, per spiegare l’utilità della Var, l’aneddoto di Rivera sulla semifinale Italia-Germania del ’70: “Rivera pensava di aver segnato con il sinistro ma, rivedendo le immagini, si è accorto di aver segnato di destro. Lui aveva vissuto l’azione, quindi potete immaginare quanto sia importante per un arbitro la tecnologia”.

11
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
fra diavolo
Ospite
fra diavolo

perche’ quando abbiamo giocato con la Rube il Var ci ha aiutato?,rigore per fallo di mano visto sul campo e tolto dal Var dopo 2 minuti di scandaglio pro Rube.Il Var e’ comunque interpretato secondo protocolli poco equilibrati e quando viene troppo usato crea discontinuita’ nella partita togliendo immediatezza all’emozione.Se poi vogliamo un calcio virtuale schiavo di video e linee artificiali entriamo alla snai e guardiamoci le partite virtuali.Io lo limiterei ai casi ecclatanti e non ai fuorigioco di 10 cm. o alla spintarella.

exit
Ospite
exit

riduciamola ai casi eclatanti = non usarla

Asti_Viola
Tifoso
Asti_Viola

Troppe decisioni giuste ma scomode sono state prese. Meglio ridurle, sì…

2-3-08
Ospite
2-3-08

Traduzione: “Vogliamo tutelare il bacino d’utenza”

Gatto reggiano
Ospite
Gatto reggiano

Provate ad usarlo anche nei play off si serie C, così magari la gente che si lamenta “del brodo grasso” della serie A, si accorge di cosa vuol dire buttare una stagione per colpa di un rigore impossibile da vedere come quello di ieri sera in Siena-Reggiana:
http://www.reggionline.com/siena-reggiana-2-1-guarda-contestato-rigore-deciso-la-partita-video/

Altro che Real Madrid, quello era solare, in confronto.

CoccodrilliViola
Tifoso
COCCODRILLI VIOLA

Pazzesco.

Braccio
Ospite
Braccio

Due richieste a partita a squadra , con obbligo di verifica da parte dell’ arbitro. Da presentare da parte del capitano o dell’ allenatore in tempo reale. Una chance e solo una a disposizione del direttore di gara , a sua discrezione se non ha potuto veder bene , magari perché coperto , un’ azione decisiva. Sarebbero 5 massimo , in tutto. SFV

fabryviola
Ospite
fabryviola

spiegami perché dobbiamo mettere dei limiti, ok per le due richieste degli allenatori, ma gli arbitri devono poter usarla ogni volta che ritengono giusto

Braccio
Ospite
Braccio

Attualmente l’ arbitro non ha alcun obbligo di ricontrollare la propria decisione. Bisogna limitare il suo potere. Però le squadre devono anche aiutare , mirando a correggere le azioni che abbiano un senso , non il falletto a metà campo. Poi l’ arbitro non deve dormire. In altre parole : ognuno deve fare la sua parte e il gioco non interrotto un numero sproporzionato di volte. SFV

CoccodrilliViola
Tifoso
COCCODRILLI VIOLA

Mi sembra una proposta insensata mettere i limiti all’arbitro. L’obiettivo è usare la Var per avere degli arbitraggi corretti, mica istituire una lotteria. Così sì che diventerebbe una contestazione continua anche sulla decisione di usarla o meno! Peggio di prima.

Boh !
Ospite
Boh !

la richiesta di una squadra mi pare giusto ma poi non ci devono essere limiti.
Sennò si ritorna come prima

Articolo precedenteAmichevole Serbia-Cile, c’è Milenkovic tra gli 11 titolari dei balcani
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI