Roccati: “Tata troppo sperimentale per Firenze. A Sportiello vanno dati tempo e fiducia”

8



Roccati

Marco Roccati, ex portiere di Fiorentina ed Empoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Blu. Queste le sue dichiarazioni: “In questo momento la Fiorentina è indebolita rispetto all’anno scorso. Però ritengo che Corvino sia un dirigente molto esperto, e avrà senz’altro l’intuizione di portare un qualcosa dal mercato che sia utile alla filosofia di Pioli. Stefano è un allenatore che quando arriva riesce a dare subito buone trasformazioni alle squadre. Tra Corvino e Pioli può nascere un buon connubio. Vecino? E’ un giocatore forte, che però deve ancora dimostrare qualcosa”.

Tatarusanu? A me Ciprian non piace per una piazza come Firenze: era un portiere troppo sperimentale. Non aveva le qualità per quelle che erano le aspettative verso i traguardi che la Fiorentina doveva raggiungere quando è arrivato. Nonostante ciò, c’è da dire che il rumeno ha fatto tantissimi miglioramenti: è cresciuto tanto nella sua esperienza alla Fiorentina e sicuramente al Nantes farà meglio, visto che nel campionato italiano il rendimento del portiere è penalizzato psicologicamente. Sportiello? È un portiere che aveva grande prospettiva. Le valutazioni su di lui nei sei mesi a Firenze sono state fatte: né la società né l’allenatore sono sprovveduti. Credo abbiano trovato un portiere che sia all’altezza di vestir questa maglia. Mi auguro possa tornare a quelli che sono i suoi livelli. Però bisognerà avere pazienza e dargli almeno un paio di mesi. Se gli verrà concessa fiducia potrebbe diventare un portiere per un percorso importante nella Fiorentina”.