Rosi: “A Firenze con umiltà. La Fiorentina è un regalo”




    presentazione rosiTempo di presentazione per Aleandro Rosi. L’esterno, che arriva in prestito dal Genoa, si presenta ufficialmente a stampa e tifosi. Dalle 16:55 potrete seguire tutte le sue dichiarazioni in tempo reale su Fiorentina.it.

    Queste le parole del Club Manager Vincenzo Guerini: “Finalmente il mercato è finito… Rosi è un ragazzo che lo staff tecnico conosce molto bene, è stato anche compagno di squadra del mister. Viene per completare la rosa, perché ridendo e scherzando siamo in corsa per tre obiettivi. La rosa doveva essere adeguata, quindi gli diamo il benvenuto, siamo contenti che sia qui. Rosi ha molto entusiasmo, era una caratteristica che cercavamo”.


    Cosa ti aspetti da questa avventura?

    “Per prima cosa ringrazio tutti. Vengo qui con umiltà e positività, sono a disposizione. Il mio ruolo ideale è il 3-5-2, mi piace fare tutta la fascia. Ce la metterà tutta”.
    Che idea ti sei fatto della Fiorentina?
    “Col Genoa ci sono state occasioni per entrambe le squadre, a Roma invece mi ha impressionato la facilità di gioco. Vincere 2-0 a Roma è stata tanta roba”.
    Come è nata la trattativa?
    “Già lo scorso anno se ne parlava, poi adesso è successo tutto in fretta. Per me è un grande regalo, una grande opportunità. Arrivo con umiltà, per dimostrare il mio valore”.
    Quanto ha inciso la presenza di Montella?
    “Molto, lui e Pradè conoscono le mie qualità. Mi metto a disposizione del gruppo, darò tutto me stesso”.
    Cosa pensi della Roma?
    “Mi dispiace il momento che stanno passando, ma devo pensare solo a me stesso adesso”.
    Manca qualcosa alla tua carriera?
    “Ci sono state sempre molte attenzioni su di me, ho sempre provato a dare il massimo. Speriamo che questa sia la possibilità per il salto di qualità, voglio sputare sangue”.
    Cosa ti ha detto Montella?
    “L’ho sentito il giorno della trattativa, mi ha detto di partire subito: ho preso i bagagli e sono arrivato a Firenze alle due e mezzo di notte”.
    Gli allenamenti sono cambiati?
    “A Genova ci allenavamo molto fisicamente. Sapevo che con Montella si lavorava molto con il pallone. E’ tutto bello, i primi giorni sono stati positivi”.
    Champions raggiungibile?
    “Guardiamo il presente, lavoriamo giorno dopo giorno. Se arriverà ben venga”.

    Presentazione Rosi campo